Raymond Chow ci lascia all’età di 91 anni

Si è spento lo scorso 2 novembre all’età di 91 anni Raymond Chow, il produttore di Hong Kong che ha rinnovato negli anni ’70 il cinema di arti marziali lanciando la carriera di Bruce Lee e Jackie Chan. Iniziò la sua carriera nel 1958 come direttore generale dalla casa di produzione Shaw Brothers. Quando questa cominciò a perdere terreno, fondò la sua casa di produzione: la Golden Harvest Film Company. Chow cominciò a produrre film di arti marziali incentrati sul kung fu, genere che con gli anni soppiantò il predominio dei wuxia pian, ovvero i film di cavalieri erranti. Con la Golden Harvest Raymond Chow co-produsse alcuni grandi successi del regista Tsui Hark come Zu Warriors from the Magic Mountain, The Blade e i sei film della saga Once Upon a Time in China.

Nel 1971 produsse Il furore della Cina colpisce ancora di Lo Wei e Chia-Hsiang Wu, il primo film con Bruce Lee in un ruolo protagonista. Il ruolo inizialmente era stato pensato per James Tien, poi relegato in un ruolo minore. Il film ottenne un vastissimo successo di pubblico in Oriente e l’anno dopo venne realizzato il sequel Dalla Cina con furore di Lo Wei. Quest’ultimo venne distribuito anche in occidente rendendo celebre il nome di Bruce Lee in tutto il mondo. Raymond Chow e Bruce Lee fondarono insieme la Concord Production. Lee si sarebbe occupato delle decisioni creative e Chow dell’amministrazione. Nel 1972 realizzarono quindi L’urlo di Chen terrorizza anche l’Occidente diretto dallo stesso Bruce Lee e nel 1973 uscì I 3 dell’Operazione Drago di Robert Clouse, che Lee non fece in tempo a vedere a causa della sua morte prematura.

Nel frattempo un’altra star del cinema di arti marziali stava nascendo: Jackie Chan. Dopo alcuni piccoli ruoli, lavorò come stuntman e attore proprio in Dalla Cina con furore e I 3 dell’Operazione Drago. Egli non diventò l’erede di Bruce Lee ma riuscì a trovare un proprio stile mescolando arti marziali e gag comiche tipiche del cinema muto. La carriera di Jackie Chan divenne particolarmente florida negli anni ’80 e ’90. Molti dei suoi film vennero prodotti da Raymon Chow a partire dal suo secondo film da regista Il ventaglio bianco. Con il film successivo Chi tocca il giallo muore di Robert Clouse, Raymond Chow e Jackie Chan iniziarono a farsi spazio fra le produzioni statunitensi. Seguono film come Il mistero del conte Lobos di Sammo Hung e i dittici di La corsa più pazza d’America di Hal Needham e Project A – Operazione pirati diretto dallo stesso Jackie Chan.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *