Referendum: qual è il miglior film del primo decennio 2000?

Solo per curiosità, vi ricordiamo i film vincitori dei referendum, anno per anno: 2001 “Il Signore degli Anelli” di Peter Jackson; 2002 “Mulholland Drive” di David Lynch;  2003 “Debito di sangue” di Clint Eastwood;  2004 "Kill Bill", di Quentin Tarantino;  2005 “Million Dollar Baby" di Clint Eastwood; 2006 "L'arco" di Kim Ki-duk; 2007 “Grindhouse – A prova di morte” di Quentin Tarantino; 2008 “Il cavaliere oscuro” di Christopher Nolan; 2009 “Watchmen” di Zack Snyder; 2010  "Bastardi senza gloria" di Quentin Tarantino

 

2046, di Wong Kar-wai

21 grammi, di Alejandro Gonzalez Iñárritu

50 volte il primo bacio, di Peter Segal

500 giorni insieme, di Marc Webb

A Beautiful Mind di Ron Howard

A History of Violence, di David Cronenberg

Across the Universe, di Julie Taymor

AI – Intelligenza Artificiale di Steven Spielberg

Amabili resti, di P Jackson

Anche libero va bene di Kim Rossi Stuart

Angel Eyes di Luis Mandoki

Angel-A di Luc Besson

Arca russa,di Aleksander Sokurov

Arrivederci amore, ciao, di Michele Soavi

Avatar, di James Cameron

Bastardi senza gloria, di Quentin Tarantino

Big Fish, di Tim Burton

Bowling for Columbine, di Michael Moore

Breakfast on Pluto, di Neil Jordan

Broken Flowers, di Jim Jarmush

Buongiorno, notte, di Marco Bellocchio

Caos calmo, di Antonello Grimaldi

Carlo giuliani ragazzo, di Francesca Comencini

Casomai, di Alessandro D'Alatri

Cemento Armato, di Marco Martani

Chloe, di Atom Egoyan

Cinderella Man, di Ron Howard

Collateral, di Michael Mann

Cous Cous, di Abdellatif Kechiche

Cuore sacro, di Ferzan Ozpetek

Cuori, di Alain Resnais

Debito di sangue, di Clint Eastwood

District 9, di Neill Blomkamp

Dogville, di Lars von Trier

Dolls, di Takeshi Kitano

Dopo mezzanotte, di Davide Ferrario

Dragonball Evolution, di James Wong

Draquila, di Sabina Guzzanti

E venne il giorno, di M Night Shyamalan

Espiazione, di Joe Wright

Ex, di Fausto Brizzi

Fast Food Nation, di Richard Linklater

Femme fatale, di Brian De Palma

Ferro 3 (Binjip), di Kim Ki-duk

Flags of Our Father, di Clint Eastwood

Fragile, di Jaume Balaguerò

Franklyn, di Gerald McMorrow

Frost Nixon – Il duello, di Ron Howard

Funny Games US, di Michael Haneke

Funny People, di Judd Apatow

Gangs of New York ,di Martin Scorsese

Gli amori folli, di Alain Resnais

Gomorra, di Matteo Garrone

Gosford Park, di Robert Altman

Gran Torino, di Clint Eastwood

Green Zone, di Greengrass

Grindhouse – A prova di morte, di Quentin Tarantino

Guida per riconoscere i tuoi santi, di Dito Montiel

Hachiko – Il tuo migliore amico, di Lasse Hallstrom

Halloween II, di Rob Zombie

Hostel: Part II, di Eli Roth

I Love Radio Rock, di Richard Curtis

I Tenenbaum, Wes Anderson

Il caimano, di Nanni Moretti

Il cartaio, di Dario Argento

Il cavaliere oscuro, di Christopher Nolan

Il conte di Montecristo, di Kevin Reynolds

Il curioso caso di Benjamin Button, di David Fincher

Il divo, di Paolo Sorrentino

Il favoloso mondo di Amèlie, di Jean-Pierre Jeunet

Il figlio, dei fratelli Dardenne

Il grande sogno, di Michele Placido

Il matrimonio di Tuya, di Wang Quan An

Il mio amico a quattro zampe, di Wayne Wang

Il padre dei miei figli, di Mia Hansen Løve

Il petroliere, di Paul Thomas Anderson

Il pianista, di Roman Polanski

Il Quinto Impero – Ieri come oggi, di Manoel De Oliveira

Il Signore degli Anelli, di Peter Jackson

Il tempo dei lupi, di Michael Haneke

Il treno per il Darjeeling, di Wes Anderson

In my country, di John Boorman

Indiana Jones e il regno del Teschio di Cristallo, di Steven Spielberg

INLAND EMPIRE – L’impero della mente, di David Lynch

Inside Man, di Spike Lee

Into the Wild – Nelle terre selvagge, di Sean Penn

Io loro e Lara, di Carlo Verdone

Jimmy della collina, di Enrico Pau

John Rambo, di Sylvester Stallone

Kill Bill, di Quentin Tarantino

K-pax, di Ian Softley

L’ultimo Re di Scozia, di Kevin Macdonald

La 25° ora, di Spike Lee

La città incantata, di Hayao Miyazaki

La classe – Entre les murs, di Laurent Cantet

La fabbrica di cioccolato, di Tim Burton

La finestra di fronte, di Ferzan Ozpetek

La foresta dei pugnali volanti, di Zhang Yimou

La guerra dei mondi, di Steven Spielberg

La guerra di Mario, di Antonio Capuano

La leggenda di Beowulf – Il cuore di vetro di Robert Zemeckis

La passione di Cristo, di Mel Gibson

La samaritana, di Kim Ki-duk

La sposa cadavere, di Tim Burton e Mike Johnson

La terra dei morti viventi, di George A Romero

La terza madre, di Dario Argento

La vera storia di Jack lo squartatore, di Albert e Allen Hughes

L'alba del giorno dopo, di Roland Emmerich

L'amore ritorna, di Sergio Rubini

L'arco, di Kim Ki-duk

Le regole dell'attrazione

Le tre sepolture, di Tommy Lee Jones

Lettere da Iwo Jima, di Clint Eastwood

L'ora di religione, di Marco Bellocchio

Lost In Translation – L'amore tradotto, di Sofia Coppola

L'uomo che non c'era, di Joel Coen

L'uomo che verrà, di Giorgio Diritti

Lupin III – Il castello di Cagliostro, di Hayao Miyazaki

Maradona di Kusturica, di Emir Kusturica

Marathon, di Amir Naderi

Marie Antoinette, di Sofia Coppola

Mary, di Abel Ferrara

Matrix Reloaded, di Larry e Andy Wachowsky

Merry Christmas, di Neri Parenti

Metropolis, di Rin Taro

Miami Vice, di Michael Mann

Million Dollar Baby, di Clint Eastwood

Minority Report – di Steven Spielberg

Moonlight Mile – di Brad Silberling

Moulin Rouge, di Buz Luhrmann

Mulholland Drive, di David Lynch

Munich, di Steven Spielberg

Mystic River, di Clint Eastwood

Natale sul Nilo, di Neri Parenti

Nel paese delle creature selvagge, di Spike Jonze

Nella valle di Elah, di Paul Haggis

Nemico pubblico n1 – L’istinto di morte, di Jean-François Richet

Nemico pubblico n1: L'ora della fuga, di Jean-Francois Richet

Nemico Pubblico, di Michael Mann

Non è un paese per vecchi, di Joel ed Ethan Coen

Non pensarci, di Gianni Zanasi

Notturno Bus, di Davide Marengo

Old Boy, di Park Chan-wook

Once, di John Carney

Orgoglio e pregiudizio di Joe Wright

Parigi, di Cédric Klapisch

Parla con lei, di Pedro Almodovar

Pinocchio, di Roberto Benigni

Planet Terror, di Robert Rodriguez

Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera, di Kim Ki-duk

Private, di Saverio Costanzo

PS I Love You – Non è mai troppo tardi per dirlo, di Richard LaGravenese

Quel treno per Yuma, di James Mangold

Raccontami una storia, di Francesca Elia

Rachel sta per sposarsi, di Jonathan Demme

Redacted, di Brian De Palma

Saw 2- La soluzione dell'enigma, di Darren Lynn Bousman

Se mi lasci ti cancello, di Michel Gondry

Sherlock Holmes, di Guy Ritchie

Signs – di M. Night Shyamalan

Sin City, di Frank Miller e Robert Rodriguez

Sogni e delitti, di Woody Allen

Spider, di David Cronenberg

Spider-man, di Sam Raimi

Spiderman 2, di Sam Raimi

Spider-Man 3 di Sam Raimi

State of Play, di Kevin MacDonald

Still Life, di Jia Zhang-ke

SuXbad – 3 menti sopra il pelo, di Greg Mottola

Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street, di Tim Burton

Terminator Salvation, di McG

The Burning Plain – Il confine della solitudine, di Guillermo Arriaga

The Departed di Martin Scorsese

The dreamers, di Bernardo Bertolucci

The Grudge, di Takashi Shimizu

The Others, di Alejandro Amenabar

The Shipping News, di Lasse Hallström

The Village, di Night N Shyamalan

The Wrestler, di Darren Aronofsky

Tosca di Benoit Jacquot

Toy Story 3, di Lee Unkrich

Transformers, di Michael Bay

Triple Agent – Agente speciale, di Eric Rohmer

Troy, di Wolfgang Petersen

Tutta la vita davanti, di Paolo Virzì

Un bacio appassionato, di Ken Loach

Un film parlato, di Manoel de Oliveira

Un Prophete – di Jacques Audiard

Un’ottima annata – A Good Year di Ridley Scott

Una notte da leoni, di Todd Phillips

Uomini che odiano le donne, di Niels Arden Oplev

Up, di Pete Docter e Bob Peterson

USA contro John Lennon, di David Leaf & John Scheinfeld

V per Vendetta, di James McTeigue

Vidocq, di Pitof

WALL-E, di Andrew Stanton

Watchmen, di Zack Snyder

Windtalkers, di John Woo

XXX, di Rob Cohen

Zodiac, di David Fincher.

11 commenti

  • Avatar

    Mi chiedo come mai non vengano menzionati lavori di altissimo spessore come 'Palermo shooting' di Wenders,'Antichrist' di Lars von Trier, 'La stella che non c'è' di Gianni Amelio, 'Bal' di Semik Kaplanogu, 'Il soldato di carta' di Aleksej German Jr., 'Alexandra' di Aleksandr Sokurov, 'How I ended this summer' di Aleksej Popogrebskij., 'Vier Minuten' di Chris Kraus, 'Il Profumo' di Tom Tykwer…..
    Onestamente viene da sorridere…..

  • Avatar

    Legittimo sorridere, come essere seri. Ma i titoli li avete scelti voi lettori, nei dieci referendum che abbiamo tenuto dal 2001 al 2010. 20 titoli l'anno, per dieci anni, fanno i duecento titoli di questa lista. Discutibile, come qualsiasi lista. Ma rappresenta i gusti dei lettori di Sentieri selvaggi, non della redazione. L'alternativa era farvi votare su 4000 titoli… un po' troppi! Poi la caccia ai film che mancano è aperta, votateli e se avranno tanti voti entreranno in calssifica!

  • Avatar

    Mi ero già portato col cursore alla lettera P e mi sono reso conto che manca IL PETROLIERE??!! E manca pure il miglior film italiano del decennio (a mio avviso of course) e cioé VINCERE…

  • Avatar

    IL PETROLIEREI for ever!!!!

  • Avatar

    Per la precisione: "Il petroliere" c'è, ma alla lettera "I"….

  • Avatar

    La trilogia del Signore degli Anelli su tutto il resto, non ho dubbi. Al di là di sguardi e autorialità, questa trilogia ha costituito un'esperienza cinematografica di altissimo livello che non ha pari.

  • Avatar

    Mi riferisco alla mia nota del 14.u.s.e alla successiva replica della Redazione. Sono d'accordo. Non avevo ben percepito come fosse avvenuta la compilazione della lista. La presenza nella stessa di (a mio avviso) film-spazzatura come 'Il signore degli anelli' fa comunque rabbrividire….

  • Avatar

    Ancora con le categorie dei critici anni 80 andiamo avanti? A parte il fatto che Il signore degli anelli non ha nulla di quello che i critici rimproveravano ai film cosiddetti spazzatura (erano degli horror alla De Palma i film incriminati) è deprimente vedere che ancora si ragioni sui film in questo modo. Piuttosto: dove sono finiti i film di James Gray, cara redazione?

  • Avatar

    Mr. Nobody senza alcuna ombra di dubbio! Ma non c'è tra i 200….
    Noto con tristezza che al primo posto c'è quella cretinata di Avatar…siamo messi proprio male…

  • Avatar

    Be', @Anonimo, scusa se te lo dico, ma ci vuole coraggio a dire che il Signore degli Anelli è un film spazzatura, perchè ricorda che stiamo parlando di una Saga con la S maiuscola, che ha guadagnato in tutto ben 17 Oscars ed ha conquistato il cuore di migliaia di persone. Peter Jackson ha fatto un lavoro memorabile, ha creato tre film semi-perfetti mantenendo intatta la storia narrata nel libro, tanto che alcuni dialoghi sono completamente uguali, e ciò non è cosa da poco. Non so se tu dica che faccia schifo perchè non ti piace il genere, ma spero sia così, anche se dovresti riconoscere un bel film quando lo vedi… ma noto che hai messo "a mio avviso" nel commento, quindi, dato che di sicuro non ho il diritto e non ho il potere di farti cambiare opinione, pensala come vuoi… xD
    Comunque, Avatar non è proprio un grandissimo film, ed oltre gli effetti speciali, la fotografia e le scenografie non ha nulla di così grande, ma almeno nella lista non troviamo film come i cine …

  • Avatar

    *cinepanettoni, il commeto precedente non ha inserito l'ultima parola, superava i mille caratteri.