ReVisioni – Cinema Restaurato Cinema Ritrovato

Villa Medici - ReVisioni FestivalGiunto alla sua seconda edizione, il Festival re | visioni. Cinema restaurato. Cinema ritrovato si svolgerà dal 21 al 27 marzo sul tema del Viaggio in Italia.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Tra gli eventi del festival si segnalano l'omaggio a Michelangelo Antonioni, di cui saranno riproposti, tra gli altri, la copia restaurata de L’avventura e il corpus di documentari; la tavola rotonda di venerdi 23 marzo, che vedrà i grandi nomi della critica cinematografica francese e italiana confrontarsi sulle prospettive di dialogo della produzione cinematografica in Francia e in Italia e che inaugurerà una retrospettiva curata da Michel Ciment della rivista Positif sul cinema franco-italiano degli anni 70’.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Martedì 27 marzo si chiude con Le dernier voyage: in collaborazione con la Cineteca di Bologna e la Cineteca Nazionale un programma di cinema muto che ripercorre l’Italia agli inizi del XX secolo alla ricerca del colore, con un arrangiamento musicale originale dal vivo.

Programma

Sito Web: www.villamedici.it

(f.p.)

ReVisioni – Cinema Restaurato Cinema Ritrovato

Villa Medici - ReVisioni FestivalGiunto alla sua seconda edizione, il Festival re | visioni. Cinema restaurato. Cinema ritrovato si svolgerà dal 21 al 27 marzo sul tema del Viaggio in Italia.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Sette giorni di proiezioni, dibattiti e incontri per esplorare il linguaggio cinematografico nelle sue forme ed espressioni dalle origini del cinema fino ai nostri giorni. Lo spirito del Festival si iscrive nella politica culturale della programmazione dell’Accademia di Francia a Roma e siamo particolarmente attenti a presentare i film nel loro formato e supporto originali, con una cura particolare agli aspetti tecnici della proiezione.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Anche quest’anno, le tre sezioni del Festival alterneranno una programmazione densa, grazie al contributo dei nostri numerosi ospiti.
In occasione dell’anniversario dalla nascita di Michelangelo Antonioni, la sezione Omaggio è dedicata al grande maestro italiano, di cui proporremo la visione di alcuni dei suoi grandi capolavori, tra cui la copia restaurata de L’avventura e il corpus di documentari che annuncia la cifra stilistica della sua complessa opera cinematografica.

Ancora il tema del Viaggio in Italia attraversa la seconda sezione del Festival, Carte Blanche. Dopo una prima edizione che ha dedicato una carta bianca agli Archives Françaises du Film e alla loro collezione di opere restaurate, in occasione del quarantesimo anniversario, quest’anno volgiamo lo sguardo alla critica cinematografica.

In occasione del sessantesimo anniversario della storica rivista cinematografica francese Positif e in collaborazione con Michel Ciment, direttore e capo redattore, abbiamo curato un programma di film che segna il dialogo fruttuoso tra il cinema franco-italiano in un periodo, gli anni 70’, di storiche co-produzioni tra i due Paesi.
La carta bianca si inaugurerà con una tavola rotonda, venerdi 23 marzo, che vedrà i grandi nomi della critica cinematografica francese e italiana confrontarsi sulla programmazione proposta e sulle prospettive di dialogo, ancora aperte, della produzione cinematografica in Francia e in Italia.

La seconda edizione del Festival si chiude anche quest’anno con un evento originale, Le dernier voyage, nato dalla sinergia tra musica e cinema. Grazie alla collaborazione con la Cineteca di Bologna e la Cineteca Nazionale, abbiamo composto un programma di cinema muto che ripercorre l’Italia agli inizi del XX secolo alla ricerca del colore, con un arrangiamento musicale originale dal vivo. Éric de Chassey, direttore dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Programma

Mercoledì 21 Marzo:

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Omaggio a Michelangelo Antonioni

Serata di apertura
21h00 Proiezione de L’Avventura di Michelangelo Antonioni
Italia, 1960, 143’.
Con: Gabriele Ferzetti, Monica Vitti, Léa Massari, Dominique Blanchar, Renzo Ricci, James Addams, Dorothy de Poliolo, Lelio Luttazzi, Esmeralda Ruspali.
“Ci sono dei film gradevoli e dei film amari, dei film leggeri e dei film dolorosi. L’avventura è un film amaro, spesso doloroso. Il dolore dei sentimenti che finiscono o dei quali si intravvede la fine nel momento stesso in cui nascono. Tutto questo raccontato con un linguaggio che ho cercato di mantenere spoglio di effetti» (Antonioni).”

A seguire: Proiezione di Noto Mandorli Vulcano Stromboli Carnevale di Michelangelo Antonioni
Italia, 1993, 8’
«Realizzato dall’ENEL per il padiglione italiano dell’EXPO di Siviglia. Sono cinque momenti, cinque sguardi di Antonioni sulla Sicilia: un ritorno a Noto, uno dei luoghi di L’avventura; una visione inquietante dei vulcani Stromboli e Vulcano; le immagini dolci e riposanti dei mandorli fioriti sulle colline di Noto; il carnevale di Acireale» (Carlo di Carlo).

Giovedì 22 Marzo Omaggio a Michelangelo Antonioni
21h00 Proiezione di N.U di Michelangelo Antonioni
Italia, 1968, 9’
Una giornata a Roma vista attraverso il lavoro degli spazzini. Scorci di città, microazioni, storie appena accennate, musica jazz a contrappuntare il ritmo delle immagini, sono le marche che caratterizzano questo lavoro. «Per quel che riguarda la forma del documentario, e soprattutto di N.U., io sentivo il bisogno di eludere certi schemi che si erano venuti formando e che pure erano allora validissimi […]. Cercai di fare un montaggio assolutamente libero» (Antonioni).

A seguire:
Proiezione de Le amiche di Michelangelo Antonioni
Italia, 1955, 104’
Con: Eleonora Rossi Drago, Madeleine Fischer, Yvonne Furneaux. Clelia viene mandata a Torino da Roma per aprire un atelier di moda. Qui conosce un gruppo di amiche, ricche e ciniche. Quando una di loro si suicida per amore, Clelia entra in crisi, litiga con le altre e perde il posto. «Bellissima galleria di donne in amore tratta da Cesare Pavese e dipinta da Michelangelo Antonioni prima maniera, quando il Maestro non era stato ancora colto dall’irreversibile sindrome dell’incomunicabilità. Un ritratto amaro della buona borghesia, afflitta da cinismo e fame di carriera, che riunisce un gruppo di attrici sorprendentemente brave e molto, ma molto antipatiche» (Bertarelli).

Venerdì 23 Marzo
Carte blanche alla rivista Positif
Serata di apertura

16h00
Tavola rotonda:
Un dialogo franco-italiano con Michel Ciment
Intervengono: Jean A. Gili, Lorenzo Codelli, Irene Bignardi e Aldo Tassone Moderatore: Giorgio Gosetti

19h00
Proiezione di Cadaveri eccellenti di Francesco Rosi
Italia, 1976, 120’
Con: Lino Ventura, Tino Carraro, Marcel Bozzuffi, Max von Sydow, Charles Vanel, Fernando Rey, Tina Aumont. Dal romanzo Il contesto (1971) di Leonardo Sciascia: prima in Sicilia e poi a Roma vengono uccisi alti magistrati; l'ispettore Rogas fa l'ipotesi che i delitti siano il frutto di un piano eversivo. Labirintico apologo politico sulla strategia della tensione, continua il discorso di Rosi sul potere e i suoi mostri anche se in Sciascia conserva una certa plausibilità metaforica, nel film, proprio per la maggiore concretezza del mezzo, dà nel vago (Morandini) In presenza di Francesco Rosi.

21h00
Proiezione di Le Souffle au coeur (Il soffio al cuore) di Louis Malle
Francia, 1971, 118’
Con : Lea Massari, Benoît Ferreux, Daniel Gélin, Michael Lonsdale. Nel 1954, in una famiglia borghese di Digione, la difficile educazione sentimentale e sessuale di un quindicenne, stroncata dall'incesto tra madre e figlio ridotto alla misura del salotto, di un'abile riverniciatura del teatro di consumo. Un tema che la tradizione, e la convenzione, considera in luce tragica è stato trattato con disinvolta discrezione e sdrammatizzato in modi sani e liberi.

Sabato 24 Marzo
Carte blanche alla rivista Positif
18h30 Proiezione di Mado di Claude Sautet
Francia, Italia, Germania, 1976, 135’
Con : Michel Piccoli, Ottavia Piccolo, Jacques Dutronc, Charles Denner, Romy Schneider, Julien Guiomar, Claude Dauphin, Michel Aumont, Jean Bouise, André Falcon… Sull'orlo del fallimento dopo il suicidio del socio e caduto nelle grinfie di Lépidon, losco affarista, Simon Léotard si rivolge a Mado, mondana di lusso, affinché chieda al ricattatore Manecca, cui è legata, documenti compromettenti per Lépidon. La manovra riesce, ma lo strozzino fa assassinare Manecca. Allora Mado seduce Pierre, autista di Simon e testimone privilegiato degli avvenimenti.

21h00 Carte blanche alla rivista Positif Proiezione di Un salto nel vuoto di Marco Bellocchio
Italia, 1979, 120’
Con: Michel Piccoli, Anouk Aimée, Michele Placido, Gisella Burinato
Nel corso di una inchiesta per istigazione al suicidio, un giudice italiano incontra un individuo completamente all'opposto di se stesso. Una specie di anarcoide che vive ignorando quelle costrizioni spirituali e materiali che invece condizionano il giudice. Il giudice, che forma una coppia marcata in modo ossessivo dall'infanzia con la sorella pensa di approfittare dell'incontro con il giovane ribelle per risolvere la tragica apatia di questa: forse, suggerendo indirettamente al giovane di eliminarla. Ma la ventata liberatoria del giovane guarirà invece la donna, condannando al "salto nel vuoto" il giudice. Miglior premio per l’interpretazione a Michel Piccoli e Anouk Aimée al Festival di Cannes

Domenica 25 Marzo
Carte blanche alla rivista Positif

19h00 Proiezione di La terrazza di Ettore Scola
Italia, Francia, 1980, 124’
Con: Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Jean-Louis Trintignant, Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Carla Gravina… Durante una serata in terrazza, nella Roma borghese, vita pubblica e privata di intellettuali disillusi: dallo sceneggiatore in crisi al giornalista, al deputato PCI, all'amico in cerca di lavoro… Solo una giovane coppia simbolizza la speranza. Il film è l’emblema è l’emblema della decadenza della società italiana negli anni 80’ compreso il fallimento del cinema. E proprio di cinema si parla nella terrazza, di una Roma chic frequentata da vecchi amici e colleghi intellettuali che confrontano le loro idee. Un cast d’eccezione ricco di mostri sacri del cinema con la sceneggiatura del trio Age, Scarpelli, Scola.

21h00 Proiezione di Police Python 357 di Alain Corneau
Francia, 1976, 125’
Con : Yves Montand, François Périer, Simone Signoret A Orléans la bella Sylvia è l'amante di un ispettore e di un commissario di polizia. Ognuno dei due sa dell'altro ma ignorano che sia la stessa donna. Quando viene uccisa si apre una doppia caccia al buio che finirà molto male. Secondo film di A. Corneau ,quand'ancora era considerato un erede di Jean-Pierre Melville come specialista del nero francese. Fu egli stesso a definire il film la storia della perdita d'identità di un uomo (Y. Montand) che "a poco a poco si identifica con la sua arma, diventandone il suo prolungamento meccanico" Lunedì 26 Marzo | Omaggio a Michelangelo Antonioni

21h00 Proiezione de L’Amorosa Menzogna di Michelangelo Antonioni
Italia, 1949, 10’
Con : Annie O'Hara, Sergio Raimondi, Sandro Roberti. Con lo stile del reportage Antonioni realizza un cortometraggio, con notazioni ironiche, sulla vita quotidiana degli attori dei “fumetti”, fotoromanzi tipici dell’Italia degli anni 40.

A seguire:
Proiezione di La signora senza camelie di Michelangelo Antonioni
Italia, 1953, 102’
Con: Lucia Bosè, Andrea Checchi, Alain Cuny, Ivan Desny. Film sulle illusioni tradite della fabbrica dei sogni. Dopo Bellissima di Visconti, Antonioni realizza un film sull’ambiente dei cinematografari romani. Ada Manni è una giovane e bella commessa, che viene lanciata nel mondo del cinema. Raggiunta una certa notorietà, sposa un produttore che realizza per lei un film “impegnato”, che però è un flop. Neanche la relazione clandestina con un altro uomo riesce a colmare il vuoto in cui vive.

Martedì 27 Marzo
Cine – concerto Le dernier Voyage
Ore 21 Serata di chiusura Da un’idea di Marco Bertozzi.
Programma a cura di Francesca Bolognesi e Marco Bertozzi
Da sempre la programmazione cinematografica dell’Accademia di Francia, luogo emblematico del dialogo tra diverse discipline artistiche, ha sposato il cinema muto con la musica, presentando grandi capolavori del cinema classico o programmi più sperimentali, come i pionieri del cinema d’animazione italiano, con un accompagnamento musicale originale. Il progetto Cine concerto è nato da una collaborazione stretta con le Cineteche e gli Archivi cinematografici europei, in continuità con un programma più esteso di promozione e diffusione del patrimonio cinematografico muto nazionale ed europeo.

Iniziato l’anno scorso, in stretta collaborazione con il Museo Nazionale di Torino e gli Archives Françaises du Film, si sviluppa quest’anno, in collaborazione con la Cineteca Nazionale e la Cineteca di Bologna, su un periodo e un genere precisi del cinema muto italiano.
Durata : 42’ Musica composta e interpretata dal vivo da Emanuele Bultrini.

Programma di sala

LIGURIA. (Italia, 1912) – tecnica di colorazione: imbibizione, viraggio Produzione: Cines Note tecniche: 35mm; safety; colore; didascalie inglesi; 60 m; 3’ a 16 f/sec.

PALERMO ILLUSTRATA (Italia, 1908) – imbibizione Produzione: Sicula Films Note tecniche: 35mm; safety; colore; didascalie francesi; 113 m; 6’ a 16 f/sec.

UN GIRO PER NAPOLI (Italia, 1909) – imbibizione Produzione: Vesuvio Films Note tecniche: 35mm; safety; colore; didascalie spagnole; 68 m; 4’ a 16 f/sec. AMALFI (Italia, 1910) – imbibizione Produzione: Cines Note tecniche: 35mm; safety; colore; didascalie olandesi; 75 m; 4’ a 16 f/sec.

SUL LAGO DI COMO (Italia, 1913) – imbibizione, viraggio Produzione: Cines Note tecniche: 35mm; safety; bn; didascalie inglesi e portoghesi; 174 m; 9’ a 16 f/sec.

SALTI E LAGHI DEL FIUME VELINO (Italia, 1912) – imbibizione Produzione: Cines Note tecniche: 35mm; safety; colore; didascalie olandesi; 62 m; 3’ 25” a 16 f/sec.

VENEZIA DI NOTTE (Italia, 1914 ) – pochoir Produzione: Cines Note tecniche : 35 mm; colore; 112 m; 18 f/s

EXCURSION EN ITALIE (Francia, 1904) – viraggio Produzione: Pathé Note tecniche: 35mm; safety; colore; didascalie spagnole; 150 m; 8’ a 16 f/sec.
Contiene: DE NAPLES AU VÉSUVE SANTA LUCIA (Italia, 1910) Parte del film: LE BELLEZZE D’ITALIA – TRITTICO DI VISIONI PITTORESCHE Produzione: Pasquali Note tecniche: 35mm; safety; colore; senza didascalie; 97 m; 5’ a 16 f/sec.

Emanuele Bultrini Chitarrista, cantante, compositore, autore.
Da molti anni fa parte della Fonderia, progetto basato su un’ originale miscela di jazz-rock, elettronica, funk e psichedelia, con cui ha realizzato tre album (“Fonderia”, 2002; “re>>enter”, 2006; “My Grandmother’s Space Suit”, 2010), musiche per cortometraggi, teatro e televisione. Parallelamente si dedica alla rimusicazione dal vivo di film muti, da solo o in varie formazioni, con lavori su Charlie Chaplin, Segundo de Chomon, Man Ray, Buster Keaton, Harold Lloyd. In questo ambito ha vinto, con la Fonderia, i premi Strade Del Cinema 2003 e Rimusicazioni 2001. Informazioni pratiche Tariffe: Intero 5 euro Ridotto 4 euro Pass re|visioni 30 euro e ridotto 20 euro Cineconcerto 6 euro

La prevendita è possibile dal 19 marzo negli orari d’apertura della biglietteria dell’Accademia di Francia.
Durante la rassegna la biglietteria aprirà un’ora prima degli eventi Un aperitivo sarà offerto nelle Gallerie di Villa Medici.

La sala contiene 98 posti.  L’accesso non è consentito a inizio film.

Il cineconcerto si terrà nella sala cinema Michel Piccoli. Tutti i film sono in 35mm e in versione originale sottotitolata in italiano.

Per ulteriori informazioni sul programma, incontri, dibattiti e modalità d’accesso :

Sito Web: www.villamedici.it

Responsabile delle attività cinematografiche Francesca Bolognesi
Académie de France à Rome – Villa Medici Viale Trinità dei Monti, 1 – 00187 Roma
Tel. 0667611
cinema@villamedici.it