RITHY PANH: LA MEMORIA OSTINATA

Dal 25 al 28 novembre, al Cinema Gnomo di Milano, rassegna dedicata al regista franco-cambogiano

Rithy Panh, la memoria ostinata
Milano, Cinema Gnomo, via Lanzone 30/A
25-28 novembre 2004

a cura di Associazione Filmmaker
con il contributo del Comune di Milano
Settore Cultura Musei Spettacolo – Ufficio Cinema e Ufficio Relazioni
Internazionali
in collaborazione con
Centre Culturel Français de Milan
Ministe're des Affaires etrangeres – DGCID – Bureau du documentaire


Inizia domani con un'anticipazione (riservata ai soci e alla stampa)
la seconda parte di Filmmaker 2004. La retrospettiva sul regista
franco-cambogiano Rithy Panh iniziera' per il pubblico giovedi' 25
novembre al Cinema Gnomo. I film saranno proiettati in ordine
cronologico e in lingua originale. Il regista sara' a Milano fino al
27 novembre.

Ricordo che il 26 novembre dalle ore 15.00 alle 19.00 si terra' il
Workshop con Rithy Panh (Iscrizione obbligatoria 10 euro, presso la
segreteria del festival tramite i contatti sotto indicati).

In attach l'intervento del principale collaboratore di Panh, James
Burnet, presente anch'egli a Milano; le shcede complete dei film in
rassegna; un intervento e un'intervista di Panh e la cronolgia della
storia cambogiana.

"Per me il cinema e' testimonianza. Un lavoro fondato sull'ascolto,
inquadrato all'altezza di ogni individuo. Non una risposta o una
dimostrazione, ma un modo per porre delle domande." Cosi' Rithy Panh,
nato nel 1964 a Phnom Penh, in Cambogia, descrive il suo lavoro di
scavo nella storia recente del suo paese. Un'operazione dolorosa e
necessaria affondata nell'esperienza personale del regista, che
giovanissimo subi' i rigori della dittatura sanguinaria dei Khmer
Rossi e che oggi offre il suo contributo di verita' e di passione
alla ricostruzione del suo paese.



PROIEZIONE SPECIALE
Mercoledi' 24 novembre
Presso il Centro Culturale Francese di Milano – Espace de projection
Corso Magenta 63 – Milano
Ingresso riservato ai soci

Ore 20.00 inaugurazione della retrospettiva "Rithy Panh, la memoria
ostinata" – Incontro con Rithy Panh

S21. La machine de mort Khmere Rouge (La macchina della morte dei
khmer rossi, Fr/Camb 2002, col. 105') 35mm

Fra il 1975 e il 1979, nel campo S 21 i Khmer Rossi hanno ucciso piu'
di 15.000 uomini, dopo aver cercato di azzerarne ogni tratto di
umanita'. Rithy Panh porta la sua macchina da presa dentro la
struttura ormai smobilitata e mette a confronto alcuni sopravvissuti
con gli antichi carcerieri. Un film che riesce a guardare in faccia
all'orrore.

Giovedi' 25 novembre
Ore 18.30 Site 2.
Aux abords des frontie'res (Sito 2. Nei dintorni
delle frontiere, Germ/Camb1989, 90', col.) video
Per il suo primo film Rithy Panh torna nei luoghi dove solo 10 anni
prima era sfollato in fuga dalla Cambogia di Pol Pot. Site 2 e' la
storia di una giovane madre di famiglia riparata insieme ad altre
180.000 persone in un campo di raccolta thailandese e delle
difficolta' che ha dovuto affrontare.

Ore 20.30 Souleymane Cisse' (Fr/Camb 1992, 53', col.) video
Ritratto di uno dei capofila del cinema africano, realizzato per la
prestigiosa serie "Cinema de notre temps".

Ore 22.00 Les gens de la riziere (Gente della risaia) (Fr/Camb 1993-
94, 130', col.)
Il primo lungometraggio di finzione di Panh e' il ritratto di una
famiglia in lotta per la sopravvivenza. Ma la vera protagonista del
film e' la risaia, sistema complesso e misterioso, che accoglie come
estranei gli uomini che la coltivano. Presentato a Cannes.

Venerdi' 26 novembre
Ore 15.00 – 19.00 Workshop con Rithy Panh
(Iscrizione obbligatoria 10 euro)

Venerdi 26 novembre
ore 20.00 I FILM DELL'ATELIER VARAN-CAMBODGE:
Ary est partie a la ville (Ary e' partito per la citta') di Dy Sethy
(Cambogia 1994-95, 24')
J'ai quitte' la guerre (Ho abbandonato la guerra) di Prôm Me'sar
(Cambogia 1994-95, 26')
Moi une fille comme les autres (Io, una ragazza come le altre) di
Cheeng Savanna (Cambogia 1994-95, 30')
Thnoat chroum di Roeun Narith (Cambogia 1994-95, 23') video

ore 22.00 Lumie'res sur un massacre – 10 films contre 110 000 000 de
Mines (Luci su un massacro – 10 film contro 100 milioni di mine
antiuomo) (Fr 1997, 5', col.)
Il contributo di Rithy Panh al film collettivo contro le mine
antiuomo e' il ritratto di un uomo dignitoso che mostra con la
massima semplicita' cosa significa vivere senza gambe e sognare di
averle.

Bophana, une trage'die cambodgienne (Bophana, una tragedia
cambogiana, Fr/Camb 1996, 60', col.) video
Bophana e suo marito, due militanti comunisti che hanno lottato
contro il regime del principe Sihanouk, vengono arrestati, processati
e giustiziati non appena i loro compagni Khmer Rossi prendono il
potere. Il film si sviluppa come un'inchiesta, a partire dalla
corrispondenza che i due si sono scambiati e dalla agghiaccianti
"confessioni" rese agli aguzzini del campo S21.

Sabato 27 novembre
Ore 16.00 Un soir apre's la guerre (Una sera dopo la guerra,
Fr/Ch/Be/Camb 1996-97, 105', col.)
Savannah torna dalla guerra e trova una citta' che, in mezzo a molte
contraddizioni, sta ricominciando a vivere. Quando incontra la bella
Srey si innamora subito, ma la vita non sara' facile per lui. In
concorso a Cannes nel 1997.

Ore 18.00 La Terre des âmes errantes (La terra delle anime erranti,
Fr/Camb 2000, 100', col.) video
Si prepara il futuro e i cavi a fibre ottiche vengono posati lungo la
Cambogia. Gli operai che ci lavorano a casa non hanno neppure la
corrente elettrica, ma l'ironia del regista non dimentica che il
lavoro porta un po' di benessere. E neppure che sopra le autostrade
dell'informazione vagano ancora le anime delle vittime insepolte
della guerra.

Ore 20.00 Que la barque se brise, que la jonque s'entrouve (La barca
si rompa, la giunca si spacchi, Fr/Camb 2000, 87', col.) video
Girato in digitale a Parigi per la rete televisiva Arte, e' una
storia d'amore fra una ricca emigrata cambogiana e un vietnamita che
di giorno fa il fattorino e di notte lavora come tassista. Uniti
dalla passione per il gioco d'azzardo, i due si trovano presto ad
affrontare pesanti traumi del passato.

Ore 22.00 S21. La machine de mort Khmere Rouge (Fr/Camb 2002, 105',
col.)


Domenica 28 novembre
Ore 16.00 Les gens d'Angkor (Fr/Camb 2003, 90'. col.) video
Sotto i monumenti di Angkor, quasi invisibili ai turisti, persone
comuni incrociano i propri destini. Un film di pacata osservazione,
in cui l'ironia stempera il dolore e l'angoscia e' bilanciata dalla
speranza.

Ore 18.00 Bophana, une trage'die cambodgienne – replica
Ore 20.30 S21. La machine de mort Khmere Rouge – replica
Ore 22.00 Un soir apre's la guerre – replica


Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Nel mese di novembre verra' presentata alla Cineteca di Bologna e in
gennaio al Museo del cinema di Torino.


Proiezioni presso Cinema Gnomo
Via Lanzone 30/A – 20123 Milano
Tel 02.804125
Tessera 2,6 euro – biglietto 4,1 euro

INFO: Filmamker
Via Aosta 2/c – 20155 Milano
T +39.02.3313411 – e-mail fmkmi@tiscali.it
www.filmmakerfest.org


Ufficio stampa:
Barbara Perversi
+39.347.9464485
b.perversi@tiscali.it





--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8