ROMA ZTL Film FEST

mostra di cinema e arti video metropolitane – prima edizione

 

Bando di partecipazione 2008

  1. IL FESTIVAL 2008
 
ROMA ZTL Film FEST, è una mostra-evento di cinema e arti video a soggetto metropolitano che si svolgerà a dicembre 2008 presso la sala del cineclub DETOUR in Via Urbana 47/a, nel rione Monti di Roma, nell’ambito del progetto CentroInCorto, con il Patrocinio e il sostegno del Municipio I – Roma Centro Storico e con la collaborazione della Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi (www.sentieriselvaggi.it) e della cooperativa COTRAD onlus (www.cotrad.it)
 
ZTL è acronimo che sta per Zona a Traffico Limitato. Indica quelle aree dei centri cittadini circoscritte da varchi, nelle quali l’accesso e la circolazione degli autoveicoli sono regolamentati. Lo scopo è di ridurre traffico e inquinamento, consentendo condizioni di migliore vivibilità e sicurezza ai pedoni.
 
ROMA ZTL Film FEST si presenta come spazio attivo di confronto/scontrotracinema e dimensione urbana. Si propone di dare visibilità a opere di ambientazione metropolitana, o dove la città è soggetto/oggetto d’osservazione privilegiato. Legato fin dalla sua nascita alla forma-città, riproducendone similari modelli frammentari e disarmonici di ricezione sensoriale, eleggendo luoghi e non-luoghi metropolitani a location favorite per le sue derive psico-geografiche, il cinema restituisce riconoscibilità alle città liquide e invisibili della modernità. Si invita a tracciare itinerari di city-telling capaci di suggerire originali criteri di leggibilità del tessuto metropolitano.
 
 
ROMA ZTL Film FEST si articola in due sezioni competitive:
 
1 – ZTL/CentroInCorto, raccoglie opere che vedano in primo piano l’ambiente, unico al mondo, del centro storico romano nelle sue stratificazioni e metamorfosi: sociali, antropologiche, artistiche, urbanistiche.
 
2 –VARCO NON ATTIVO, sezione a tema libero destinata a opere che propongano sconfinamenti attraverso gli spazi disomogenei e liminari della grande metropoli polifonica: tra centri cittadini e aree suburbane, tangenziali e rioni storici, ex-borgate gentrificate e moderne cattedrali dello shopping. 
 
La partecipazione al ROMA ZTL Film FEST é aperta a tutti, professionisti ed emergenti, sia a titolo individuale che associativo (cooperativistico, scolastico ecc.). Sono ammesse alla selezione opere realizzate in qualsiasi formato video o in pellicola e di qualunque genere e tecnica (finzione, documentario, sperimentale, arte digitale, video-musicale, animazione e tutto ciò che ancora galleggia in attesa di definizione).
Nessuna restrizione di tecniche, generi e formati. Soli criteri di selezione adottati saranno l’originalità e la consapevolezza di approccio al mezzo linguistico e alla sostanza trattata. Auspicabili, benché non indispensabili, la propensione alla sperimentazione, una visione critica dell’esistente, e un certo dosaggio di (auto-)ironia.
 
 
 
 
  1. REGOLAMENTO
 
        La data di scadenzaper far pervenire le iscrizioni e il materiale relativo è stata prorogata al 25 novembre 2008 (farà fede il timbro postale); le opere dovranno essere inviate a:
cineclub Detour
Via Canosa di Puglia 14
casella postale 121
00177, Roma
oppure consegnate personalmente presso la sede del cineclub Detour,
Via Urbana 47/a
00184, Roma
 
        le opere inviate devono essere corredate della seguente documentazione: Il form di partecipazione debitamente compilato scaricabile dal sito www.cinedetour.it; una bio-filmografia /curriculum vitae dell'autore o autori; due fotografie tratte dall’opera in formato jpeg/300 dpi. Tale documentazione potrà essere inviata via e-mail all’indirizzo ztlfilmfest@gmail.com.
 
        L’iscrizione al festival è gratuita;
 
        la durata massima dei lavori non potrà in ogni caso superare i 100 minuti per la sezione VARCO NON ATTIVO e i 40 minuti per la sezione ZTL/CentroInCorto;
 
        le opere pervenute potranno essere inedite, oppure essere già state presentate in altri festival e dovranno essere state prodotte negli ultimi 5 anni (2003-2008);
 
        si accetta più di un’opera per autore;
 
        le opere dovranno pervenire in formato video PAL dvd, divx, o vhs. Le opere selezionate, anche se originariamente realizzate in pellicola, saranno proiettate esclusivamente in formato video;
 
        La documentazione inviata per partecipare alla pre-selezione (compreso il DVD o la VHS) non sarà restituita;
 
        Il Comitato di pre-selezione, composto dalla Direzione Artistica del cineclub DETOUR, valuterà le opere e senza preclusione di generi e stili. L’elenco delle opere selezionate sarà pubblicato sul sito www.cinedetour.it. Sarà realizzato un catalogo completo del festival, contenente le schede delle opere selezionate, con il calendario della programmazione, messo a disposizione degli spettatori.
 
        Al termine delle serate di proiezioni, una giuria di professionisti, esperti e studenti in campo cinematografico assegnerà premi e menzioni alle opere ritenute più meritevoli.
 
 
 
 
  1. GIURIA
 
La giuria sarà composta da professionisti del settore cinematografico, nonché da giovani studenti e operatori di associazioni che lavorano nel campo del sociale nel Municipio I. In particolare saranno coinvolti: personalità di rilievo del mondo del cinema (autori, attori, tecnici, critici) scelti nell’ambito della loro appartenenza, ideale o concreta all’ambiente del centro storico e con i quali il cineclub DETOUR ha intessuto rapporti di collaborazione; studenti e docenti di scuole di cinema romane; operatori sociali e culturali attivi nel campo dell’assistenza a categorie svantaggiate di cittadini.
 
 
  1. PREMI E PROMOZIONE
 
– La giuria di esperti di cinema assegnerà il PREMIO ZTL/CentroInCorto al miglior film della sezione ZTL.Il premio consiste in un buono spesa di 500 euro, utilizzabile per acquistare materiali audio/video o libri/dvd di cinema. 
 
– La giuria docenti e studenti delle scuole di cinema assegna il PREMIO ZTL/SCUOLA DI CINEMA al miglior film della sezioneVARCO NON ATTIVO.Il premio consiste in una borsa di studioper frequentare gratuitamente un corso full-immersion della Scuola di cinema “Sentieri Selvaggi” (www.sentieriselvaggi.it)
 
– la giuria degli operatori sociali assegna il PREMIO ZTL/SOLIDARIETA’ all’opera che avrà saputo rappresentare in maniera più convincente il tema dell’inclusione sociale e la valorizzazione delle diversità. Il premio consiste in una targa simbolica. 
 
Altre menzioni speciali potranno essere previste riguardo a specifiche competenze dei membri della giuria o al valore o al contenuto delle opere selezionate e potranno essere assegnate indifferentemente alle opere delle due sezioni.
 
Sarà impegno del cineclub DETOUR promuovere le opere segnalandole attraverso ufficio stampa alle testate giornalistiche specializzate, tramite mailing list ai soci del cineclub e sul sito www.cinedetour.it.
 
 
  1. BANCA DATI
 
Il cineclub DETOUR è impegnato nel promuovere e preservare il patrimonio filmico del cortometraggio. Tutti i supporti video dei film iscritti a ROMA ZTL Film FEST saranno conservati e potrebbero essere trasferiti su supporto digitale per esigenze di migliore archiviazione e consultazione nel qual caso sarà possibile consultare i film gratuitamente attraverso i network con i quali il cineclub stringerà accordi (es. Università, Istituti scolastici, Scuole di Cinema etc). Il cineclub DETOUR potrebbe utilizzare questi formati per i suoi scopi non profit, per le attività culturali quali l’educazione attraverso progetti realizzati con organizzazioni Educational, o per le rassegne o gli omaggi resi al Festival in Italia e all’estero.
 
---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    ROMA ZTL film FEST

    Mostra-evento di cinema e arti video a soggetto metropolitano che si svolgerà dal 3 al 6 dicembre 2008 presso la sala del cineclub DETOUR in Via Urbana 47/a, nel rione Monti di Roma, nell’ambito del progetto CentroInCorto, con il Patrocinio e il sostegno del Municipio I – Roma Centro Storico, con la collaborazione della Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi (www.sentieriselvaggi.it)

    ROMA ZTL film FEST, è una mostra-evento di cinema e arti video a soggetto metropolitano che si svolgerà a dicembre 2008 presso la sala del cineclub DETOUR in Via Urbana 47/a, nel rione Monti di Roma, nell’ambito del progetto CentroInCorto, con il Patrocinio e il sostegno del Municipio I – Roma Centro Storico, con la collaborazione della Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi (www.sentieriselvaggi.it)
    ROMA ZTL film FEST si presenta come spazio attivo di confronto/scontro tra cinema e dimensione urbana. Si propone di dare visibilità a opere di ambientazione urbana, o dove la città è soggetto/oggetto d’osservazione privilegiato. Legato fin dalla sua nascita alla forma-città, riproducendone similari modelli frammentari e disarmonici di ricezione sensoriale, eleggendo luoghi e non-luoghi metropolitani a location favorite per le sue derive psico-geografiche, il cinema restituisce riconoscibilità alle città liquide e invisibili della modernità. Si invita a tracciare itinerari di city-telling capaci di suggerire originali criteri di leggibilità del tessuto metropolitano.
    ROMA ZTL Film FEST si articola in due sezioni competitive:
    1 – ZTL/CentroInCorto, raccoglie opere che vedano in primo piano l’ambiente, unico al mondo, del centro storico romano nelle sue stratificazioni e metamorfosi: sociali, antropologiche, artistiche, urbanistiche.
    2 – VARCO NON ATTIVO, sezione a tema libero destinata a opere che propongano sconfinamenti attraverso gli spazi disomogenei e liminari della metropoli polifonica: tra centri cittadini e aree suburbane, tangenziali e rioni storici, ex-borgate gentrificate e moderne cattedrali dello shopping.
    La partecipazione al ROMA ZTL film FEST é aperta a tutti, professionisti ed emergenti, sia a titolo individuale che associativo (cooperativistico, scolastico ecc.). Sono ammesse alla selezione opere realizzate in qualsiasi formato video o in pellicola e di qualunque genere e tecnica (finzione, documentario, sperimentale, arte digitale, video-musicale, animazione e tutto ciò che ancora galleggia in attesa di definizione).
    Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando di partecipazione: www.cinedetour.it
    oppure scrivete a ztlfilmfest@gmail.com


    MARTEDI' 4 NOVEMBRE
    Visioni (http://forumcinema.blog.tiscali.it/) presenta
    21.00 FARGO (Usa 1996) di Joel Coen ed Ethan Coen
    Jerry Lundegaard gestisce una concessionaria d'auto e ha un impellente bisogno di denaro liquido. Escogita il rapimento della moglie per ottenere un cospicuo riscatto dal suocero ostile. Ingaggia due crudeli quanto incapaci malviventi che riescono a tramutare il dramma in tragedia. Sarà l'intervento di Marge Gunderson, capo della polizia locale, in avanzato stato di gravidanza, a risolvere la situazione.

    VENERDI' 6 – SABATO 7 NOVEMBRE
    21.00 La saponifitarice – Vita di Leonarda Cianciulli (Italia 2008) di Alessandro Quadretti
    E' un lungometraggio documentario che ripercorre la storia di Leonarda Cianciulli, detta appunto la Saponificatrice di Correggio, considerata la prima serial killer italiana, del '900; uccise tra il '39 e il '41 tre donne, sostenendo poi di averne eliminati i resti tramite saponificazione e usandone alcune parti per fare sapone, torte e biscotti. Questo celeberrimo caso di cronaca nera è stato troppo spesso ricordato e riferito in modo distorto e fantasioso, sia sulla carta stampata che in televisione; il mio film, invece, ricostruisce quei tragici fatti sulla base di atti del processo del 1946, documenti e immagini rare, e soprattutto testimonianze di anziani personaggi loro malgrado coinvolti nella vicenda. Si può dire che si tratti del primo audiovisivo in grado di restituire un quadro veritiero del caso.

    MARTEDI' 11 – MERCOLEDI' 12 NOVEMBRE

    21.00 POULTRYGEIST: NIGHT OF THE CHICKEN DEAD di Lloyd Kaufman (Usa 2007, 103 min)
    L'ultima fatica della mitica TROMA, casa di produzione indipendente USA fondata da Lloyd Kaufman. Arbie è un nerd che torna sul luogo del suo primo e unico incontro romantico, il cimitero indiano Ancient Tromahawk Tribe Indian Burial Ground di Tromaville. Arrivato sul luogo, scopre che il cimitero e' stato abbattuto ed e' stato sostituito da un fast food, l'American Chicken Bunker. Inoltre scopre che la sua fidanzata, Wendy si è trasformata da ragazza timida in una lesbica liberal che protesta contro le multinazionali statunitensi. Molto presto i due dovranno affrontare un orribile attacco di polli divenuti zombi dopo essere stati posseduti dagli spiriti degli indiani che riposavano nel cimitero abbattuto.


    VENERDI' 14 NOVEMBRE
    Versoriente (www.versoriente.net) presenta
    Storie di quotidiana alienazione: i non-luoghi delle grandi metropoli asiatiche #1

    ---------------------------------------------------------------
    CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA

    ---------------------------------------------------------------

    20.45 KEEP COOL (Taiwan, 1997, 95') di Zhang Yimou.
    Xiao Shuai, irruente e impacciato venditore di libri è stato abbandonato dalla fidanzata An Hong, che ha preferito mettersi con un malavitoso di Pechino. Convito di riconquistare la sua amata, il balbuziente Xiao si fa aiutare da un ambulante per gridarle parole d'amore che non vengono però gradite dal boss di turno che ingaggia alcuni scagnozzi per dargli una lezione dimostrativa. Durante la colluttazione viene anche coinvolto il distinto Lao Zang che cerca di dissuadere l'amante disperato dal vendicarsi col sangue dell'oltraggio subito.

     
    22.20 THE CITY OF LAST SOULS di Takashi Miike (Giappone 2000, 100')
    Tokyo, un brasiliano tosto (Mario) e vendicativo fa scappare la sua ragazza cinese dal furgone che la sta trasportando in prigione. Insieme tenteranno poi il colpo della vita: rubare una borsa piena di soldi a dei mafiosi durante uno scambio di droga. Ma qualcosa va storto, e le triadi e la yakuza sono alle loro calcagna. In fuga da una paese che non gli appartiene, tentano di cavarsela, ma non sarà così facile.

    SABATO 15 NOVEMBRE
    Versoriente (www.versoriente.net) presenta
    Storie di quotidiana alienazione: i non-luoghi delle grandi metropoli asiatiche #2

    21.00 ANGELI PERDUTI (Hong Kong, 1995, 95') di Wong Kar-wai.
    La vita di Ming, killer solitario intena vita di Ming, killer solitario intenzionato a cambiare mestiere, si intreccia, senza mai sovrapporsi, alla vita della sua agente (Michelle Reis), con la quale condivide un legame ambiguo e irrisolto, anche quando viene adescato ma non sedotto da una giovane punk, in cerca di identità e di amore. Nella stessa città, un giovane affetto da mutismo, che per guadagnarsi da vivere occupa in orario di chiusura il posto dei commessi nei negozietti di quartiere, si mescola con quella di Cherry, una ragazza in crisi perché abbandonata dall’amato.

     
    22.40 FERRO 3- LA CASA VUOTA (Sud Corea 2004, 90') di Kim Ki-duk
    Il film racconta la vita di Tae-suk, un ragazzo che passa il tempo introducendosi clandestinamente in casa di sconosciuti riuscendo a manomettere con perizia le porte d'ingresso. In una di queste case incontrerà una donna che sceglierà di seguirlo e di condividerne la sorte di solitudine e alienazione, alla ricerca di una libertà che non può essere concessa e che viene da dentro di noi.
     
    DOMENICA 16 NOVEMBRE
    Versoriente (www.versoriente.net) presenta
    Storie di quotidiana alienazione: i non-luoghi delle grandi metropoli asiatiche #3
    21.00 REBELS OF THE NEON GOD (Taiwan 1992, 100') di Tsai Ming-liang.
    I quattro protagonisti vagano senza meta in una metropoli fredda e popolata di luci anche a notte fonda. Due si arrangiano con piccoli furti, mentre un terzo, Hsiao Kang, scivola inesorabilmente verso un rifiuto senza ritorno della società. Fa da contorno un personaggio femminile che ha come unica funzione quella di stigmatizzare l'incapacità di costruirsi un rapporto con uno dei due teppistelli; come a voler ammettere che quello in cui vivono è un mondo vuoto, insensibile.

    MARTEDI' 18 NOVEMBRE
    Visioni (http://forumcinema.blog.tiscali.it/) presenta
    21.00 A CIASCUNO IL SUO (ITALIA 1967) di Elio Petri
    Nell’estate del 1964, un imprecisato paese siciliano viene scosso da un duplice omicidio. Il professor Laurana, insegnante liceale di storia e letteratura e critico letterario per diletto, non crede, secondo quello che è un tipico schema sciasciano, alla versione ufficiale e dà inizio ad una serie di indagini personali, mosse da una curiosità di tipo intellettuale.

    MERCOLEDI' 19 NOVEMBRE
    Freakanima

    21.00 LA ANTENA di Esteban Sapir (Argentina 2007, 90 min v.o. sott. Italiano)
    Una città intera è nelle mani di Mr. TV, il proprietario del canale televisivo locale, che ha un piano sinistro: assoggettare tutti gli abitanti alla sua volontà attraverso messaggi subliminali veicolati per mezzo dei suoi programmi.

     
    GIOVEDI' 20 NOVEMBRE
    Freakanima

    21.00 SILENI di Jan Svankmajer (Repubblica Ceca 2005, 118 min v.o. sott. Italiano)
    Nella Francia del 19mo secolo Jean Berlot è minacciato da incubi insostenibili; durante il viaggio di ritorno dal luogo dove si svolge il funerale della madre entra in contatto con un Marchese che lo invita a passar la notte nel suo castello. Tra le mura della dimora, Berlot assiste ad un orgia blasfema e ad una sorta di funerale catartico; è qui che il Marchese cerca di convincere un riluttante Berlot a prender dominio delle sue paure conducendolo in un surreale manicomio dove i pazienti sono in totale libertà e gli inservienti sono chiusi a chiave dietro le sbarre…

    VENERDI' 21 NOVEMBRE
    Freakanima

    21.00 STRINGS di Anners Ronnow-Klarlund (Danimarca/Svezia/Norvegia/Regno Unito 2004, 92 min v.o. sott. Italiano)
    L'eterna rivalità tra Hebalon e gli Zeriths giunge ad un punto di svolta quando il sovrano di Hebalon (il Kharo) si recide il filo della testa. Sua volontà sarebbe che il figlio Hal portasse la pace, ma il perfido Nezo attua un piano per nascondere la vera natura della morte del Kharo attribuendola al capo degli Zeriths.
    Film interamente realizzato con marionette di legno. Non solo non si ricorre ad abbellimenti in Computer Grafica per ovviare alla staticità dei personaggi, ma vengono lasciati anche i fili che ne guidano i movimenti, che diventano parte integrante della storia.
     
     
    DETOUR OFFCINEMA
    Via Urbana 47/a
    00184 ROMA
    Tel.  06 45490845  (16-24)
    e-mail: cinedetour@tiscali.it
    sito: www.cinedetour.it
    Ingresso riservato ai soci
    ---------------------------------------------------------------
    Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

    ---------------------------------------------------------------

      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

      Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative