#RomaFF14 – “Tornare” di Cristina Comencini sarà il film di chiusura

Dal 17 al 27 ottobre 2019 si svolgerà la XIV edizione della Festa del Cinema di Roma, che aprirà, come già annunciato, con Motherless Brooklyn – I segreti di una città, di Edward Norton.

A chiudere il festival sarà invece Tornare, il nuovo lavoro della cineasta romana Cristina Comencini. La nominata agli oscar come miglior film straniero, (La bestia nel cuore), e vincitrice di due Nastri d’Argento, ( Il più bel giorno della mia vita e Latin Lover), torna con un film ambientato negli anni ’90 a Napoli. La storia narrata è quella di una donna di 40 anni, Alice, che torna dall’America per svuotare e vendere la casa del defunto padre, ma al suo arrivo scopre che nell’abitazione vive una giovane ragazza, con la quale crea un inteso legame, che la porterà a scoprire un mondo nuovo e intrigante che sconvolgerà la sua vita.

Parlerà di donne che sono sia artiste che imprenditrici anche il film scelto per la preapertura: La prima donna del regista Tony Saccucci.

L’anteprima mondiale avverrà il 14 ottobre alle ore 20:30 nelle storiche sale del teatro dell’Opera di Roma.

Dopo l’esordio con Il pugile del duce, (menzione speciale ai Nastri d’Argento come Migliore opera prima), Tony Saccucci torna a parlare di un personaggio che “ha fatto la storia” in Italia, ma che dalla storia è stato dimenticato e cancellato perché troppo “diverso” e progressista per il tempo in cui è vissuto.

Già famosa e acclamata come soprano, Emma Carelli riuscì ad affermarsi come imprenditrice innovativa e diresse il Teatro Costanzi, (attuale teatro dell’Opera di Roma), dal 1912 al 1926, portando per la prima volta in Italia i Balletti Russi, Picasso e i Futuristi.

Purtroppo questa sua intraprendenza e indole indomita fecero sì che diventasse una figura scomoda e una “minaccia” per il regime e lo status quo dell’epoca fascista, e giunta all’apice della carriera tutto ciò che aveva costruito le fu tolto sia nella sfera politica che privata.

Grazie alla produzione di Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con Teatro dell’Opera di Roma e all’interpretazione di una straordinaria attrice italiana quale è Licia Maglietta, Saccucci porta sullo schermo Emma Carelli come figura viva, energica, intraprendente e moderna e un tema, quello della disparità e violenza di genere, sempre più attuale.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *