Seizure and Desist. Il video anti-Trump dei Dead Cross di Patton e Lombardo

Due anni fa Dave Lombardo, celebre batterista degli Slayer, annunciava la nascita del suo  gruppo punk hardcore e un anno dopo, l’entrata di un nuovo cantante Mike Patton, eclettico personaggio del mondo musicale. Dal grunge al metal, dal rap alla canzone italiana, Patton è un personaggio particolare. L’unione è perfetta: anche Lombardo, statunitense nato a L’Avana, si è distinto negli anni per essere un personaggio musicale multiforme, capace di distinguersi nella batteria jazz o nelle percussioni. Proprio nel lontano 2016 quindi, Lombardo lanciò come una bomba la nuova composizione della band: i Dead Cross, con Mike Crain dei Retox alla chitarra, Justin Pearson dei The Locust al basso e ovviamente Lombardo e Patton, batteria e voce. Al primo album manca poco. Si tratta di aspettare fino al 4 agosto.

Ma i fan non stanno più nella pelle e per placare la loro curiosità i Dead Cross hanno concesso alla rivista Loudwire Seizure and Desist, brano del nuovo album con video annesso. I disegni sono quelli di Eric Livingston, si inizia con un televisore: sullo schermo c’è solo quel mondo senza spazio della frequenza non trovata. In quel luogo di nessuno ogni tanto c’è un’interferenza, qualche disegno appare come un lampo e poi improvvisamente una bandiera americana, con un’antenna al posto delle stelle…Siamo davanti ad un avviso di trasmissione di emergenza. C’è solo rumore finché non arriva la voce, quella di Patton, che dal tono più melodico passa a grida piene di furore. I disegni da questo momento impazziscono, si alternano veloci e tutto parte da lui, il Presidente Donald Trump la cui faccia inizia a sciogliersi progressivamente.

Come visioni di uno schizofrenico dilaniato dalla società le immagini si sovrappongono e da Trump si passa a scheletri che compiono messe nere. Tanti gli schermi, come quelli del cellulare dove su Instagram scorrono sederi e organi riproduttivi femminili che  divorano un dito ormai avvezzo a scorrere all’infinito. Tutto, lo ripetiamo, a una velocità massima, la più adatta ai ritmi odierni. Gli uomini in questa velocità sono spezzettati in più luoghi, reali e non, come i corpi smembrati e divisi in questo bel video dei Dead Cross.

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Justin Pearson, bassista del gruppo, ha raccontato in una dichiarazione a Loudwire: “Eric deadcrossLivingston che ha curato la parte artistica di quest’album ha capito tutto del nostro intento. Per quanto mi riguarda il video riassume perfettamente il clima politico e sociale che stiamo vivendo, cattura la gravità dei tempi in cui viviamo e lo fa utilizzando un linguaggio che va oltre alla lingua base delle parole, ma usa immagine iconiche e storiche, guardando anche al futuro.”

Il primo tour americano del gruppo partirà il 10 agosto, le tappe sono ancora da definire. Seizure and Desist, sequestro e soppressione. Bastano solo le due parole per annunciare l’intento politico dell’album, prodotto dalla Ipecac Recordings, etichetta discografica indipendente formata da Patton. Che come Lombardo da vero musicista, ha esplorato moltissimi generi musicali, arricchendo sempre di più i frutti della propria creatività.

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Con questi presupposti e con questo video, le previsioni non possono che essere positive.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------