Sentieri selvaggi, aprile 2015: l’ennesima mutazione

Dopo alcuni mesi di prove finalmente arriva la nuova versione di sentieriselvaggi.it. Cambiano Home Page, modalità di fruizione, con un flusso di informazioni, verso il mobile e i social.

Chi ha aperto un qualsiasi articolo di Sentieri selvaggi, da ieri, si è trovato improvvisamente di fronte un sito completamente diverso. Nei colori, nell’impaginazione, nei menu, ecc… Dopo alcuni mesi di prove, infatti, finalmente Sentieri selvaggi cambia volto, ma il restyling non è solo di grafica, ma sostanziale. Cambia il motore – abbiamo dato l’addio al vecchio e glorioso A4web, che ci ha accompagnato dal 2001 – perché abbiamo scelto di affidarci alla grande ricchezza di un software open source come WordPress; cambia l’home page, molto più sintetica della versione precedente, e ispirata maggiormente a quel concetto di “flusso” che ha trasformato il modo di distribuire informazione nell’epoca dei social network e del mobile first; ma oggi l’Home Page di un sito oggi non è più solo una: possiamo dire che tutte le nostre pagine (circa 60.000) sono delle Home Page, ma anche le nostre Pagine Social (Facebook, Twitter, Google+, ecc…) sono delle Home Page, e le vie d’accesso alle pagine di un sito oggi si sono moltiplicate e diffuse.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

E, soprattutto, almeno per quanto mi riguarda, il nuovo Sentieri selvaggi è finalmente un sito “responsive“, ovvero fruibile comodamente su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi risoluzione dello schermo. E’ uno dei grandi cambiamenti di questi anni post-Iphone/Ipad, dove ormai la gran parte della nostra fruizione della rete avviene attraverso dei dispositivi mobili. Sentieri selvaggi arriva a questa trasformazione in leggero ritardo (ma incredibilmente in tempo con le nuove disposizioni di Google sull’indicizzazione dei siti), ma siamo una piccola realtà autofinanziata, e ogni volta che vedo dei “nuovi prodotti” con il nostro marchio rimango stupito che ce l’abbiamo fatta!

Quello che vedete in questi giorni è, tuttavia, ancora un sito “work in progress”. La cosiddetta migrazione da un sistema all’altro non è stata affatto facile e sicuramente non è indolore. Stiamo infatti ancora sistemando un po’ di pagine e servizi, e più avanti avremo anche delle implementazioni ulteriori. Insomma: un passo alla volta.

Ovviamente vi invitiamo a segnalarci problemi ed errori eventualmente riscontati, e anche i vostri commenti, qui o sulle nostre pagine social.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Intanto benvenuti a tutti nel nuovo Sentieri selvaggi 2015, l’ennesima mutazione.

PS: sono riuscito a scrivere un editoriale senza nominare la parola…CINEMA!

cinema

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


9 commenti

  • Avatar

    a me me piace!

  • Avatar

    complimenti. la cosa più urgente mi sembra comunque una funzione “cerca”. al momento se le cose non sono recentissime è quasi impossibile trovarle.

  • Avatar

    @Donato grazie dei complimenti; la funzione cerca è posizionata in alto e, come nel sito precedente è possibile fare una ricerca sia tramite Sentieri che Google. (la redazione)

  • Avatar

    Il giallo come colore secondo me è poco “accessibile” ritornate al blu vostro colore principale nella vecchia versione del sito…

  • Avatar

    Non avevo linkato la scuola di cinema…rimpostate questo sito con la stessa base grafica…così è illegibile

    • sentieri selvaggi
      Avatar

      Giampaolo puoi spiegare meglio che intendi per illegibile? Prova a dirci su che dispositivo lo vedi e in che risoluzione e browser, così capiamo il problema. grazie. (la redazione)

  • Avatar

    Illegibile é una forzatura ma è molto faticosa come grafica…nella versioen desktop. Le immagini atto schermo in larghezza sono forse eccessive (meglio la presenza delle due bande laterali nel sito della scuola di cinema) e il giallo è un colore poco accessibile (accesibilità dei siti…etc.) sul fondo bianco è fastidioso.Le timeline dei vari social network disposti nelle pagine interne su una colonna e non affiancati…altra cosa da modificare. Comunque è apprezzabile lo sforzo…

  • Avatar

    Io lo vedo bene, soprattutto in considerazione che lo leggo quasi sempre dal tablet. Devo dire che mi piace molto la foto a pagina piena, specie se sono belle foto!
    Complimenti e buon lavoro!

  • Avatar

    Siete un approdo fondamentale nel
    paludoso giornalismo cinematografico italiano.
    Il sito è bello, nitido, di facile consultazione.
    La rivista digitale è eccellente.

    CONGRATULAZIONI!