SentieriSelvaggi intervista Bruno Dumont

A Locarno71 abbiamo incontrato Bruno Dumont, al festival per presentare la seconda stagione di P’tit Quinquin, Coincoin et les z’inhumains, trasmessa poi in tv su Arté a settembre scorso. Una chiacchierata sul senso dell’indipendenza artistica, sulla ricerca di un equilibrio esistenziale nella sua produzione seriale, e su questa inedita vena comica sviluppata per controbattere all’oscurità.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *