Servillo premiato a Locarno

da sinistra: garrone, servillo, savianoOgni anno il Festival di Locarno premia uno o più attori di spicco della scena internazionale. Tra i vincitori delle edizioni precedenti: Oleg Menchikov, Susan Sarandon, John Malkovich, Willem Dafoe, Michel Piccoli e Carmen Maura. Quest'anno la sceltà è caduta su Toni Servillo. La carriera cinematografica: con  Mario Martone (Morte di un matematico napoletano; Teatro di guerra), Paolo Sorrentino (L’Uomo in più; Le conseguenze dell’amore), e più recentemente Andrea Molaioli (La ragazza del lago) e Fabrizio Bentivoglio (Lascia perdere, Johnny). Per due volte vincitore del David di Donatello come migliore attore italiano dell’anno (per Le conseguenze dell’amore e La ragazza del lago), ha collaborato anche con Antonio Capuano (Luna rossa) ed Elisabetta Sgarbi (Notte senza fine,  ll pianto della statua). Attore brillante e poliedrico, interpreta con la stessa disinvoltura un industriale mafioso in Gomorra di Matteo Garrone ed il politico Giulio Andreotti in Il Divo di Paolo Sorrentino, dando rilievo ai due film italiani protagonisti della stagione 2008 – entrambi presentati in concorso al Festival di Cannes. La sua doppia interpretazione gli è valsa il Premio come miglior attore europeo 2008 agli European Film Awards. (f.m.)

 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------