"(S)ex List", di Mark Mylod


Anna Faris si danna l'anima per vivacizzare questa ennesima commedia matrimoniale, che prima di confluire nel convenzionale zuccheroso parte da presupposti di un certo libertinismo e sboccataggine. Ma niente paura, non c'è nulla di davvero scandaloso o perturbante da temere, solo un vago e scoordinato movimento di superficie in vista dell'obiettivo: arrivare indenni al matrimonio.

Anna Faris in Sex List

---------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI!

---------------------------------------------------------------

In una delle scene più celebri di Quattro matrimoni e un funerale Andie MacDowell snocciolava a un imbarazzatissimo Hugh Grant la lista completa degli uomini con cui era stata a letto, con tanto di dettagli e valutazioni delle loro performance, arrivando infine a contarne trentatré ("meno di Madonna e più della principessa Diana"). Si ferma decisamente prima l'analogo conteggio di Ally/Anna Faris in (S)ex List (sinceri complimenti al Bartezzaghi in erba autore del titolo italiano), a quota diciannove, ma la cifra è sembrata sufficiente a Mark Mylod (Shameless, The Big White, Ali G) per farne l'idea di partenza del suo film. In verità la paternità – anzi la maternità – del mcguffin si deve a Karyn Bosnak, autrice di Tutte le volte di D., il romanzo dal quale le sceneggiatrici Gabrielle Allan (Scrubs) e Jennifer Crittenden (I Simpson, Seinfeld) hanno ricavato lo script. Una ragazza carina e dalla vita sessuale spensierata, alle soglie dei trenta, legge un'inchiesta secondo cui il 96% delle donne americane che hanno avuto più di venti amanti è destinata a non sposarsi. La cosa la getta nel panico e la induce, con l'aiuto di un vicino di casa, a ritrovare tutti i suoi ex e a "ri-considerarli", nella speranza di non dover sprecare l'ultima cartuccia. Ovviamente si accoppierà col vicino.

-----------------------------------------------------------
DOCUSFERA film, incontri, masterclasss, workshop sul documentario italiano


-----------------------------------------------------------
Da Hollywood, dunque, ancora una commedia matrimoniale, che prima di confluire nel convenzionale zuccheroso parte da presupposti di un certo libertinismo e sboccataggine. Un paio di gag di impostazione olfattiva o ginecologica, le apparizioni di Donald Alitosi e del super-nerd Gerry Perry, servono inizialmente a intorbidare le acque, strizzando l'occhio al demenziale uncorrect in voga dai tardi '90. Qui si inserisce Anna Faris, che poi è la vera ragion d'essere di un film che appare in sostanza un veicolo – a quanto pare fallito – per il suo (ri)lancio definitivo. Sorta di curioso incrocio tra Britney Spears e Cameron Diaz, la Faris, anche produttrice esecutiva, si danna l'anima per vivacizzare il prevedibile corso degli eventi. La sua Ally è sempre in scena, letteralmente: non c'è una singola sequenza del film in cui lei non sia presente. E talvolta, nella prima parte, la divetta degli Scary Movie riesce nell'intento di strappare qualche sorriso, nel duplice segno della scurrilità verbale e di una anarchica esuberanza fisica che trova nella scena della decostruzione della biblioteca una vivida quanto fugace espressione.
Ma niente paura, non c'è nulla di davvero scandaloso o fastidioso o, meno che mai, perturbante da temere, solo un vago e scoordinato movimento di superficie in vista dell'immancabile bonifica. Tanto più che l'obiettivo, ben identificabile sin dall'inizio, è sempre, immutabilmente, quello di mille anni fa: arrivare indenni al matrimonio, valore supremo in nome del quale è buona cosa e giusta rinunciare alla libertà sessuale e, nel caso di Mylod, al potenziale eversivo della propria primattrice.

 

Titolo originale: What's Your Number?
Regia: Mark Mylod
Interpreti: Anna Faris, Chris Evans, Ari Graynor, Blythe Danner, Ed Begley Jr., Heather Burns, Eliza Coupe, Kate Simses, Oliver Jackson-Cohen, Joel McHale, Chris Pratt, Andy Samberg
Distribuzione: 20th Century Fox Italia
Origine: USA, 2011
Durata: 106'

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative