SIMPATIA PER CHARLIE CHAPLIN

Si diffondono oltre Bologna gli omaggi al grande artista grazie a Chapliniana. Sono infatti numerose le richieste pervenute da molte città e centri culturali italiani alla Cineteca di Bologna e al Centro di Ricerca permanente su Charlie Chaplin…

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------
SIMPATIA PER CHARLIE CHAPLIN
Si diffondono oltre Bologna gli omaggi al grande artista grazie a Chapliniana
 
·Proiezioni e concerti in regione
·Ancora richieste nei ristoranti per i piatti chapliniani
·Verso il gran finale della mostra Chaplin e l’immagine con ancora due visite guidate  gratuite
·Operativo il Database del Progetto Chaplin con i documenti degli archivi privati
 
 
Si estendono fino ai primi mesi del 2008 i confini temporali della manifestazione Chapliniana della Cineteca di Bologna per il trentennale della scomparsa di Charlie Chaplin. La manifestazione infatti ha fatto centro, rinnovando un nuovo interesse tra il pubblico e gli operatori culturali attorno alla figura e all’arte del grande artista tanto da poter dire che è scattata una vera e propria simpatia nei confronti di Chaplin, non già e non solamente verso il suo personaggio più famoso e connotato, il vagabondo Charlot, ma più estesamente sull’intero ciclo delle sue opere e della sua vita.
Sono infatti numerose le richieste pervenute da molte città e centri culturali italiani alla Cineteca di Bologna e al Centro di Ricerca permanente su Charlie Chaplin scaturito dal Progetto Chaplin –con sede nella Biblioteca ‘Renzo Renzi’ della stessa Cineteca- per organizzare iniziative dedicate a Chaplin, tanto da indurre i promotori di Chapliniana a ritardare il congedo con la manifestazione oltre l’arco temporale prefissato, il 18 novembre (che già costituiva una prosecuzione rispetto al 30 ottobre annunciato all’inizio della manifestazione, inaugurata lo scorso 1° giugno).
Un vero e proprio tour di Chapliniana in Emilia Romagna toccherà da novembre fino a febbraio 2008 nove città (Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Imola, Forlì, Cesena, Rimini), grazie alla collaborazione di Fronte del Pubblico e al contributo del Gruppo Hera, proponendo una selezione dei grandi film realizzati da Chaplin e la novità del nuovo arrangiamento musicale ideato e diretto da Timothy Brock per Vita da cani e Il pellegrino che sarà eseguito il prossimo 5 gennaio a Parma dall’ensemble ‘Musica nel buio’.
 
Anche a Bologna non si arresta la simpatia per Chaplin: oltre alla mostra Chaplin e l’immagine che rimane allestita in Sala Borsa fino al 18 novembre con le due ultime visite guidate gratuite condotte da Tiziana Passarini sabato 10 e sabato 17 novembre (appuntamento alle 10,30 davanti alla reception della mostra, il biglietto di ingresso è di 8 Euro, ridotto 4,5 Euro), prosegue l’offerta di molti ristoranti di Bologna e provincia dei piatti ispirati alla filmografia di Chaplin. L’iniziativa Il cibo di Chaplin che ha coinvolto molti esercizi nel mese di ottobre, ha riscosso curiosità e interesse tra i clienti nonché la voglia di molti gestori di mantenere nei rispettivi menù il ‘piatto chapliniano’, a riprova che il progetto pensato assieme alla Cineteca e all’Associazione La cultura del cibo, ha costituito uno stimolo in più per creare nuove pietanze: troveremo dunque ancora la zuppa della ‘Grande Depressione’ proposta da Casa Monica, la ‘danza dei guancialotti’ a Dolce & Salato, gli ‘spaghetti in bianco e nero’ al Godot Wine Bar, l’hot dog alla bolognese della Locanda del castello. Da segnalare inoltre la piena riuscita della cena chapliniana che lo scorso 29 ottobre ha ospitato all’Hotel Carlton di Bologna tre grandi cuochi italiani che hanno reinventato con originalità e ironia un possibile rapporto tra Chaplin e il cibo: Davide Scabin chef del Combal.Zero ha aperto le portate con ‘I thought you was a Chicken’ (oca con le ‘sembianze di pollo’); Fulvio Pierangelini del Gambero Rosso ha proposto ‘fagioli e cipolle’; Massimo Bottura de La Francescana ha eseguito invece ‘il bollito misto di suole di scarpe’. Al cuoco del ristorante NeoClassico del Carlton, Attilio Vincenzo, è toccato il dessert, ‘L’altra bombetta’, dolce semifreddo dalla simpatica rievocazione chapliniana. (in allegato fotografie della serata).
 
 
Pienamente operativo, e con una nuova veste grafica, il sito charliechaplinarchive.org, il Database interamente eseguito a Bologna dal personale specializzato del Progetto Chaplin grazie al quale si possono consultare 54987 immagini, 104 sceneggiature, 345 manoscritti, 2206 lettere e migliaia di documenti tra cui diari di lavorazione, bozzetti, rassegna stampa, materiale pubblicitario, programmi di sala…, documenti tutti recuperati, catalogati e digitalizzati dagli archivi privati di Charlie Chaplin.
 
 
Info: Ufficio Stampa Cineteca di Bologna
Patrizia Minghetti
Tel. 051 2194831
Cinetecaufficiostampa@comune.bologna.it
--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative