Smetto Quando Voglio – Masterclass. Incontro con Sydney Sibilia ed il cast

Il caso cinematografico di Sydney Sibilia di tre anni fa tornerà nelle sale il 2 Febbraio. Questa volta la banda di ricercatori si ritroveranno in Smetto Quando Voglio – Masterclass ad essere ingaggiati dalla polizia per scovare altri gruppi criminali che sintetizzano e spacciano droghe legali. Tra scene d’azione e commedia il film si avvale di un respiro insolito per il cinema italiano. “Avevamo bisogno che fosse molto parlato per far ridere, come da tradizione del nostro cinema. In più abbiamo aggiunto questa atmosfera action” ha detto il regista all’incontro con la stampa a Roma. Una scelta questa che ha elettrizzato il numeroso cast, che ha visto ritornare nei loro vecchi ruoli gli storici interpreti con l’aggiunta delle new entry Luigi Lo Cascio, Greta Scarano e Giampaolo Morelli, ed in particolare il protagonista Edoardo Leo che ha dichiarato: “Mi immagino sempre gli attori americani che si chiedono se fare o meno delle cose assurde quando leggono le sceneggiature. Ora quando mi sono ritrovato io a leggere che avrei dovuto fare a scazzottate sul treno, guidare un sidecar nazista sulla Cristoforo Colombo, come facevo a dire di no? È riemerso tutto l’adolescente che è in me e che guardava i film di Indiana Jones.“. Per queste scene più dinamiche il regista non ha nascosto di essersi ispirato ad un certo tipo di cinema del passato ed internazionale: “Indiana Jones è stato sicuramente anche il mio primo pensiero ma per tutte le sequenze con i mezzi ho pensato al cinema degli anni ’70. In quegli anni era coraggioso, artigianale ed industriale. Noi oggi abbiamo perso l’aspetto dell’industria che non era un fatto negativo, ma voleva dire che tanta gente lavorava per l’intrattenimento ed è stata una cosa bellissima da omaggiare.”. Sebbene queste scene occupino una parte sostanziale del film, Smetto Quando Voglio rimane di fondo una commedia, un genere che in Italia sembra continuare a resistere alla crisi della distribuzione. “Credo che ci sia un graduale cambiamento dei gusti del pubblico. Io ho sfruttato il potenziale della commedia perché in questo momento è il genere che mi è più congegnale ma non è detto che sarà sempre così. Fondamentale a me piace raccontare storie” ha aggiunto Sibila.

A rendere il film più dinamico rispetto alla commedia classica, però, ci ha pensato anche la colonna sonora su cui Michele Braga ha lavorato profondamente con il regista: “Quando abbiamo pensato alle sequenza d’azione abbiamo capito che non dovevamo marcare sulla commedia ma provare a prenderci un po’ più sul serio. La musica non parteggia per la banda protagonista ma cerca di sottolineare qualsiasi scena con enfasi ed è questo che funziona“. Altro elemento che ha reso più internazionale il film è l’attenzione con cui Sibilia guarda alle serie TV, ma promette che non ci sarà nessun prodotto seriale tratto da questa saga: “Non ci potrà mai essere una serie TV su queste vicende ma è un linguaggio che mi ha sempre suscitato un certo interesse ed a cui guardo molto“.

Questo sequel è in realtà solo il primo di due. Seguirà infatti Smetto Quando Voglio – Ad Honorem girato in contemporanea con Masterclass. Uno sforzo produttivo non indifferente da parte dei realizzatori che si sono ritrovati a gestire intere sequenze destinate a due prodotti diversi. Sulla data d’uscita del prossimo capitolo però aleggia ancora una sorta di mistero: “Il film c’è ed è pronto, ma ancora non sappiano quando uscirà. Direi che è anche prematuro parlarne dal momento che tra due giorni avremo in sala questo” ha detto il produttore. Con il passare del tempo anche il pubblico potrà recepire in maniera diversa questo tipo di film e di personaggio, come è stato notato da Pietro Sermonti che ha sottolineato quanto giù in due anni l’approccio con la storia sia cambiato: “Si è utilizzata una banda formata da un’élite che in Italia viene vista sempre come qualcosa di distante e lontana dalla realtà. In questo caso si è cercato di renderla vicina emotivamente allo spettatore e questo è stato possibile anche perché sta cambiando il rapporto della società con gli intellettuali“.

Smetto Quando Voglio – Masterclass sarà nei cinema a partire dal 2 Febbraio distribuito in 500 copie.