"Sopravvivere ad una vita imperfetta". Sentieri Selvaggi incontra PETER CHAN

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

peter chan
Ospite dell'ASIAN FILM FESTIVAL di Reggio Emilia, Peter Ho-sun Chan prende un caffé con Sentieri Selvaggi. E ci mostra il cuore del suo cinema, partendo dall'ultimo Wu xia di Cannes 64 per svelarci l'anima profondamente intima e morale di tutta la sua opera: "Il cinema è un tentativo di trovare la soluzione per continuare a vivere dopo aver perso qualcosa. Gli americani andrebbero dallo psichiatra, io ci faccio un film. Il cinema non è filosofia, ma allo stesso tempo è filosofia…in maniera semplificata e popolare."
 

Intervista di
Aldo Spiniello
Sergio Sozzo
Simone Emiliani

 

"Sopravvivere ad una vita imperfetta". Sentieri Selvaggi incontra PETER CHAN

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

peter chan
Ospite dell'ASIAN FILM FESTIVAL di Reggio Emilia, Peter Ho-sun Chan prende un caffé con Sentieri Selvaggi. E ci mostra il cuore del suo cinema, partendo dall'ultimo Wu xia di Cannes 64 per svelarci l'anima profondamente intima e morale di tutta la sua opera: "Il cinema è un tentativo di trovare la soluzione per continuare a vivere dopo aver perso qualcosa. Gli americani andrebbero dallo psichiatra, io ci faccio un film. Il cinema non è filosofia, ma allo stesso tempo è filosofia…in maniera semplificata e popolare."
 

Intervista di
Aldo Spiniello
Sergio Sozzo
Simone Emiliani