Storie del Cinema – JOHN HUGHES, REAL IS LOVE. 12 aprile da Sentieri Selvaggi

Nuovo appuntamento con le Storie del Cinema di Sentieri Selvaggi, le lezioni serali a ingresso gratuito del venerdì alle h 20.30. JOHN HUGHES è stata una delle figure centrali del cinema americano degli anni Ottanta. Il suo nome è associato al realismo delle sue teen-comedies ma la sua attività trasversale di cineasta ha rinnovato le pratiche di produzione e le tecniche di narrazione di tutto il genere. A Hughes è dedicata la lezione monografica a cura di Emanuele Di Porto, redattore di www.sentieriselvaggi.it. 

Sarebbe riduttivo considerare John Hughes solo come una meteora. Una volta analizzato in modo più approfondito, il suo cinema rivela sia un saldo legame con il passato, sia un seguito riconoscibile in molti successori che, inconsapevolmente o meno, ne hanno seguito le orme: in ogni caso, rappresentano radici e modelli che impediscono di liquidarlo come un fenomeno estemporaneo e casuale. Anche se poi la tentazione è forte, dal momento che il picco della sua carriera si concentra in pochi anni, dal 1984 al 1987, e in appena sei film:
Un compleanno da ricordare, The Breakfast Club, La donna esplosiva, Bella in rosa, Un meraviglioso batticuore, Una pazza giornata di vacanza. Un corpus che scopre da subito una personalità cinematografica versatile e sfaccettata, che si occupa indifferentemente della regia, della sceneggiatura e della produzione: tanto che spesso la firma sui suoi film è quella di Howard Deutch, in un tentativo di relegare la messa in scena in una posizione subalterna rispetto alla scrittura. Perchè il campo in cui Hughes ha dettato legge è stato proprio quello dello screenwriting. (Emanuele Di Porto – John Hughes, Can't buy me love)


A SEGUIRE FILM A SORPRESA FIRMATO HUGHES.

Storie del Cinema – John Hughes, Real is Love
venerdì 12 aprile 2013, h 20.30
Sentieri Selvaggi, via Carlo Botta 19 a Roma
INGRESSO GRATUITO