Straub – Huillet su Fuori Orario e in libreria

Straub – Huillet. L’enigma del visibile (Falsopiano, 160 pp, 19 euro) è il nuovo libro di Gianluca Gigliozzi (autore di Neuropa). Il saggio si propone di fare un viaggio attraverso il cinema dei due cineasti francesi per indagare sullo shock percettivo e morale che i loro film attuano sullo spettatore. Il volume è diviso in tre parti, la prima ne ricerca i modelli e i metodi facendo prima un’accurata introduzione sugli autori, la seconda fa un analisi delle strutture temporali e la terza indaga gli spazi scenici.
Lo scrittore parte dal tentativo di tracciare una linea continua tra Straub – Huillet e la contemporaneità, fermamente convinto che la loro filmografia costringa lo spettatore ad addentrarsi in una fitta ramificazione di quesiti.
Il libro di Gigliozzi è l’ottima lettura preparatoria per il prossimo week-end, tutto all’insegna del cinema di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, all’interno della programmazione notturna di Fuori Orario su RaiTre, con una serie di primevisioniTV. Ecco tutti i titoli che verranno trasmessi:

Sabato 24 novembre 2018 RAI3 dalle 02.15 alle 06.00 (225’)

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

presenta

UNA TOMBA PER L’OCCHIO

Il cinema di Jean-Marie Straub (2)

a cura di Fulvio Baglivi

LA GUERRE D’ALGERIE primavisioneTV

(Francia, 2014, colore, 2’)

Di: Jean-Marie Straub

Da un racconto di Jean Sandretto

KOMMUNISTEN primavisioneTV

(Francia-Svizzera, 2014, colore, 70’)

Di: Danièle Huillet e Jean-Marie Straub

Da Le Temps du mépris di André Malraux (1934)

Con: Arnaud Dommerc, Jubarite Semaran, Gilles Pandel, Barbara Ulrich

PROPOSTA IN QUATTRO PARTI

(Italia 1985, b/n e col., 41’04”)

di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet

FORTINI/CANI

(Italia, 1976, colore, 82’)

Regia: Jean-Marie Straub e Danièle Huillet

Con: Franco Lattes, Luciana Nissim, Adriano Aprà

DIALOGUE D’OMBRES primavisioneTV

(Francia, 1954-2013, colore e b/n, 28’)

Di: Danièle Huillet e Jean-Marie Straub

Da Dialogue d’ombres di Georges Bernanos (1928)

Con: Cornelia Geiser e Bertrand Brouder

LA MADRE primavisioneTV

(Italia, 2011, colore, 20’)

Di: Jean-Marie Straub

Da Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese (1947)

Con: Giovanna Daddi e Dario Marconcini

DALLA NUBE ALLA RESISTENZA

(Italia/Germania/Francia 1979, col., 101′)

Di Danièle Huillet, Jean-Marie Straub

Da Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese (1947)

Domenica 25 novembre 2018 RAI3 dalle 02.15 alle 06.00 (225’)
Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

presenta

UNA TOMBA PER L’OCCHIO

Il cinema di Jean-Marie Straub (3)

a cura di Fulvio Baglivi

Venerdì 23 novembre
UN CONTE DE MICHEL MONTAIGNE primavisioneTV
(Francia 2013, col., 34′)

Di Jean-Marie Straub

Da “De l’exercitation” (libro II, capitolo 6) in Essais

Con: Barbara Ulrich

Straub dialoga a distanza con Michel de Montaigne; attraverso le sue parole, a cui dà voce Barbara Ulrich, una statua, un albero.

LA MORT DE VENISE primavisioneTV

(Francia 2013, col., 2′)

Di Jean-Marie Straub

Film commissionato dalla Mostra del Cinema di Venezia per il film collettivo Future Reloaded.

A PROPOS DE VENISE
(Francia, Svizzera, 2013, col., 22’27”)
Regia: Jean-Marie Straub
Gloria e crollo della grande Repubblica (di Venezia): le ragioni sono molteplici, complesse, storiche, psicologiche e umane, fin troppo umane. Sono gli stessi ingredienti la cui miscela e i cui movimenti decideranno se e in che condizioni l’Europa attuale sopravviverà?
Jean- Marie Straub ci pone la domanda.

TROPPO PRESTO TROPPO TARDI

(Trop tôt/Trop tard, Francia, Egitto, 1981, col., b/n, durata 110’31”)

Regia: Jean-Marie Straub, Danièle Huillet

Interpreti: Danièlle Huillet, Bahgat Elnadi

Nella prima parte sulle immagini attuali della campagna bretone, una voce fuori campo legge alcune pagine di Friedrich Engels dedicate alla condizione miserevole dei contadini di quei luoghi alla fine del Settecento. La seconda parte prevede immagini dell’Egitto dei giorni nostri con, nel sonoro, un testo dello storico Mahmoud Hussein sulla lotta di classe da Napoleone fino a Sadat e su come tutti i movimenti di liberazione in quella terra siano sempre stati stroncati dagli inglesi o recuperati dalle caste dirigenti locali.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *