TELEFILM – Ricomincio da capo

The Starter WifeDebra Messing, dopo anni passati accanto ad Eric McCormack in “Will&Grace”, è ora la protagonista di una nuova esilarante miniserie: chi ha detto che passare dallo status di “moglie di” a quello di “ex moglie di” sia una sempre disgrazia? Un estratto dal numero di Giugno di TelefilmMagazine

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


The Starter Wifedi Chiara Gera

 

Cosa succederebbe se di punto in bianco il tuo mondo, fatto di ristoranti “in” e serate glamour, condito con lezioni di pilates e manicure all'ultimo grido, ti cadesse addosso in un secondo, dopo che tuo marito pronuncia tre semplici paroline: «voglio il divorzio»? La vita della povera Molly cambia dopo che il marito, un importante produttore Hollywoodiano, la lascia per una ragazza molto più giovane di lei. Sebbene in un attimo tutti i privilegi dell'essere “moglie di” le vengano sottratti e vedrà più di una porta chiudersi in faccia, il futuro ha in serbo per lei ancora tante imprevedibili sorprese e ci penserà proprio The Starter Wife, questa arguta miniserie da settembre in onda su Mya, a raccontarcele con una buona dose di humor e brio. A qualche anno di distanza dall'addio al fortunatissimo set di Will & Grace, Debra Messing torna così sul piccolo schermo, e la sua interpretazione di questa “neo ex-moglie” alle prese con una inaspettata  nuova vita, le ha fatto guadagnare una nomination ai Golden Globe come miglior attrice. In effetti chi, meglio di lei, poteva interpretare questa vulcanica donna, incapace di lasciarsi scoraggiare dalle avversità della vita e pronta a rimettersi in gioco di punto in bianco con un inaspettato spirito di adattamento?

 

--------------------------------------------------------------------
#ArenediRoma2021 – Tutte le arene di cinema della capitale


--------------------------------------------------------------------

Vita nuova, amici vecchi

La miniserie in sei puntate nasce come adattamento televisivo del bestseller semi-autobiografico di  Gigi Levangie, una vera “ex moglie di” che, dopo il divorzio dal famoso produttore cinematografico Brian Grazer, ha vissuto in prima persona qualcosa di molto simile a quello che capita alla povera Molly ed il risultato non poteva che essere esilarante. Dopo una breve presentazione dei personaggi, dove non mancano le incursioni nello chiccosissimo mondo dell'alta società hollywoodiana, avviene il fattaccio: Kenny (Peter Jacobson) lascia Molly per una starlette della metà dei suoi anni, tale Shoshanna, un'ambiziosa cantante pop che si imbarca nella relazione solo per favorire la sua carriera. Il colpo non è cosa da poco: di punto in bianco la sua vita, da moglie felice, con una bella casa e una adorabile bambina di cinque anni già pronta a frequentare le scuole private più “in” della città, cambia drasticamente e Molly si ritrova a dover riscrivere il Starter Wife_castsuo ruolo in quel mondo che sembra tutto ad un tratto averle voltato le spalle. Persino la sua amica Cricket Stewart (Miranda Otto) sembra abbandonarla nel momento del bisogno, visto che, pressata dal marito (regista in affari con Kenny che non ha mai sopportato la sua rossa consorte) decide in un primo momento di schierarsi dalla parte del fedifrago lasciando l'amica sola (salvo poi tornare sui suoi passi dopo aver scoperto suo marito a letto con la tata…). Per fortuna ci penserà un'altra storica amica di Molly, Joan McAllister, ad offrirle una nuova opportunità: le presterà la sua casa sulla spiaggia, a Malibù, mentre lei farà finta di partire per Parigi quando in realtà si ritira in una clinica di riabilitazione per disintossicarsi dall'alcool. L'amicizia con una simpaticissima alcolizzata del resto non è cosa nuova per Debra, che in Will & Grace ha dato vita a spassosissime scenette in compagnia di un'altra donna che amava fare colazioni a base di Martini (condito con una buona dose di pillole assortite…), Karen Walker. Joan (interpretata dalla bravissima Judy Davis, che per questo ruolo ha vinto anche un Emmy come miglior attrice non protagonista) non sembra comunque essere da meno e coinvolgerà addirittura la povera Molly in un improbabile siparietto per cui la convincerà ad accompagnarla nella clinica presentandola sotto le mentite spoglie dell'inesistente sorella Bambi, sopra la quale la donna ha riversato tutte le responsabilità per i suoi fallimenti… Per affrontare con ottimismo e fiducia la nuova vita che le si prepara davanti Molly può contare sull'aiuto di altri amici fidati come Rodney (Chris Diamantopoulos), o il senza tetto dal passato misterioso Sam Knight (Stephen Moyer), che dopo aver salvato la donna dall'annegamento, la etichetterà prima come superficiale per poi ricredersi ed iniziare con lei una romantica relazione…

 

Un successo inaspettato

Nata come un piccolo gioiello in sei puntate autoconclusive, la miniserie con protagonista una rediviva e strepitosa Debra Messing ha letteralmente fatto il botto, non facendo rimpiangere assolutamente i gloriosi tempi di Will & Grace. Dialoghi brillanti, sceneggiatura ritmata e una buona dose di autoironia sono gli ingredienti vincenti di questo prodotto, che può vantare anche un cast d'eccezione: oltre alle già citate Miranda Otto (vista ne Il signore degli anelli e più recentemente nello sfortunato Cashmere Mafia, ancora inedito in Italia) e la due volte candidata all'Oscar Judy Davis, spicca infatti anche il nome di Joe Mantegna, meglio conosciuto con il nome di David Rossi di Criminal Minds (ma visto anche nella terza parte de Il Padrino…), qui impegnato ad interpretare il bizzarro capo di Kenny, Lou Manahan. Una vera e propria pioggia di nomination agli Emmy (ben 10, oltre a quello vinto da Judy Davis) ha accolto la miniserie in Patria nel 2007, seguita da una candidatura ai Golden Globe l'anno successivo per Debra. Pubblico e critica per una volta si sono trovati d'accordo, la prima puntata è stata seguita in America da più di 5 milioni di spettatori e la conseguenza di tanto successo non poteva che essere una sola: l'annuncio della produzione di una vera e propria stagione di The Starter Wife, che approderà sugli schermi americani in autunno. L'ideale seguito della miniserie sarà composto da 10 episodi e vedrà confermato quasi tutto il cast, ad eccezione di Peter Jacobson, che verrà sostituito nel ruolo di Kenny da David Alan Basche perché ormai ufficialmente impegnato sul set di un altro telefilm nei panni di Taub, uno dei nuovi assistenti del Dr. House… Neanche a dirlo ancora una volta un ruolo da marito fedifrago!

 

CAST

Nome:

Debra MessingDebra Messing

Età: 39

Personaggio:

Molly Kagan

Gia vista in:

Will & Grace

Per il ruolo di Grace ha battuto Nicolette Sheridan

 

Nome:

Judy DavisJudy Davis

Età: 53

Personaggio:

Joan McAllister

Gia vista in:

Maria Antonietta

Ha studiato recitazione insieme a Mel Gibson

 

Nome:

Miranda OttoMiranda Otto

Età: 40

Personaggio:

Cricket Stewart

Gia vista in:

Il signore degli anelli

Nella trilogia è la bella principessa Eowyn

 

Nome:

Peter JacobsonPeter Jacobson

Età: 43

Personaggio:

Kenny Kagan

Gia visto in:

Dr. House

Nel film Transformers era Mr. Hosney

 

Nome:

Chris DiamantopoulosChris Diamantopoulos

Età: 33

Personaggio:

Rodney

Gia visto in:

The Pleasure of Your Company

Di origine greca, è apparso in molti telefilm

 

 A cura di www.telefilmmagazine.com

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------