Terra Promessa di Daniele Tommaso in uscita per il Giorno della Memoria

In occasione del Giorno della memoria 2021, esce on-demand un documentario che racconta una storia straordinaria, quella dell’esodo di migliaia di ebrei scampati ai lager alla volta della Palestina

«Mare nostrum» era chiamato in antichità in Mediterraneo. Un grande specchio d’acqua tra le terre, teatro liquido di genti in transito, oggi come ieri. Un luogo che nell’immediato dopoguerra fu attraversato da un popolo in fuga, reduce dalla sua più grande tragedia e disposto a tutto pur di ritornare alla terra promessa. Quello degli ebrei scampati all’Olocausto, che, prima perseguitati, poi rifiutati dall’Europa, salparono in massa dalle nostre coste per raggiungere clandestinamente la Palestina, o come preferivano chiamarla, Eretz Israel, la terra di Israele. Si tratta di un’epopea poco conosciuta in cui l’Italia ha svolto un ruolo importante. Il documentario Terra Promessa, scritto e diretto da Daniele Tommaso e prodotto dall’Istituto Luce Cinecittà va a scavare in questa vicenda sommersa, tra le pagine meno battute della Storia, per riportarla alla luce.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Tante testimonianze inedite, unite al ricco materiale d’archivio italiano ed internazionale ed alle immagini dei luoghi – dalle cittadine del Piemonte alla Puglia, dai porti liguri alla Roma di Cinecittà – vanno a tessere la complessa trama del film che si propone come importante tassello di memoria individuale e collettiva. Il film rievoca infatti “l’Aliyah Bet”, il grande piano di immigrazione illegale di migliaia di ebrei sfuggiti allo sterminio dei campi di concentramento, che tra il 1945 e il 1948 partirono clandestini per mare, alla volta della Palestina. Migliaia di loro partirono dall’Italia, e fu grazie all’aiuto di tantissimi cittadini italiani se le imbarcazioni piccole e grandi che li portavano, poterono partire dai nostri porti, sfuggendo al controllo dei britannici che non consentivano ingressi nei territori sotto il loro mandato. Una complicità in clandestinità che riscattò in quel momento la vergogna delle leggi razziali promulgate sotto il fascismo. Una storia che racchiude, al di là della tragedia, il sapore della grande epica che nella classicità ha fatto immortale il Mediterraneo, ed insieme il gusto tutto romantico del romanzo storico; ma si tratta soprattutto d’una storia da prendere oggi come monito ed esempio. Ci dice infatti molto sulle sfide dell’accoglienza, dell’integrazione e della convivenza umana, offrendosi ai posteri come memoria, certo, ma anche come memoria viva per il presente.

Il documentario uscirà sulle piattaforme Apple Tv, iTunes, CG Digital, Google Play, Chili, Vativision il 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria. L’uscita sarà inoltre preceduta da un evento: questa sera, alle 21.00, Terra promessa sarà trasmesso in diretta streaming gratuita grazie a CG PREMIERE e sarà preceduto da una presentazione in video con il regista Daniele Tommaso e con Saul Meghnagi, Consigliere Ucei – Unione delle Comunità Ebraiche italiane e Coordinatore della commissione Educazione giovani. Sarà possibile prenotarsi per partecipare allo streaming del film da questo indirizzo: www.cgentertainment.it/premiere, previa registrazione e fino ad esaurimento delle disponibilità.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7