The Cronenberg Project: retrospettiva, mostra e evento interattivo. Toronto 2013-2014

The Cronenberg Project: retrospettiva, mostra e evento interattivo. Toronto 2013-2014

 

Era stato annunciato a maggio dello scorso anno e ora entra nel vivo: The Cronenberg Project è più che una semplice retrospettiva. Si tratta di un grande evento organizzato dal Toronto International Film Festival per celebrare il regista canadese.

Dal 1° novembre 2013 al 19 gennaio 2014 – con inaugurazione il 30 ottobre – si terrà la retrospettiva David Cronenberg: Evolution, che esplorerà i temi del mutamento fisico e psicologico che caratterizzano la sua poetica e il modo in cui si sono evoluti attraverso gli anni. Curata da Piers Handling, CEO e direttore del TIFF e Noah Cowan, direttore artistico del TIFF Bell Lightbox, la rassegna diventerà itinerante, toccando diverse sedi internazionali a partire dall'estate del 2014.


 

The Cronenberg ProjectI visitatori potranno vedere oltre ai film, documenti, interviste, costumi, ricostruzioni dei set, come le console "senzienti", i Pad di eXistenZ, gli strumenti chirurgici di Dead Ringers, le macchine da scrivere di Naked Lunch, e altri manufatti e oggetti di scena da The Fly, Videodrome, Crash.

All'interno del progetto, un museo virtuale esperienziale: David Cronenberg: Virtual Exhibition, che sarà lanciato online e presso la CIBC Gallery il 1° novembre. Oltre a proporre le pellicole in 35mm e alcuni titoli recentemente restaurati in digitale, presenta l'esito di ricerche e borse di studio, saggi e una selezione di rari dietro le quinte e interviste a collaboratori passati e presenti di Cronenberg.

Dal 5 settembre al 29 dicembre 2013, David Cronenberg: Transformation, mostra  in collaborazione con il Museo di Arte Contemporanea Canadese (Mocca), espone il lavoro commissionato a sei artisti di fama internazionale che condividono con David Cronenberg la fascinazione per pensatori, filosofi, scrittori come McLuhan, Burroughs e Ballard, e i temi dell'horror, della biologia, della psiche umana e della fusione con la tecnologia (di recente abbiamo pubblicato un video di 90 minuti in cui Cronenberg racconta le sue ispirazioni, partendo da Bambi e Dumbo…).

Gli artisti sono Candice Breitz, James Coupe, Marcel Dzama, Jeremy Shaw, Jamie Shovlin e Laurel Woodcock. L'inaugurazione della mostra si terrà il 4 settembre, in concomitanza con l'edizione 2013 del Festival Internazionale del Cinema di Toronto, che parte il giorno successivo.
 

Body/Mind/Change, esperienza digitale interattiva concepita come "estensione digitale" della mostra, immergerà il pubblico in un mondo "cronenberghiano" mediante tre piattaforme: online, mobile, e vita reale, attraverso un sistema di intelligenza artificiale" chiamata POD (Personal On-demand). Ci si può iscrivere in un sito apposito per prenotarsi per vivere questa esperienza e diventarne parte. Noi abbiamo già prenotato un impianto…

Body/Mind/Change, esperienza interattiva nel mondo di CronenbergBody/Mind/Change, che comprende un gioco multipiattaforma che utilizza la augmented reality, sarà lanciato a fine ottobre 2013 e culminerà in un evento fisico presso la CIBC Canadian Film Gallery. Saranno presentate inoltre due pubblicazioni inedite dedicate al regista.

Nel 2008, il Palazzo delle Esposizioni di Roma ha ospitato la mostra di Cronenberg Chromosomes, realizzata da Volumina in collaborazione con il Centro sperimentale di Cinematografia, e il regista è stato ospite del Festival di Roma.

"Dopo aver collaborato con alcune delle più prestigiose istituzioni culturali del mondo per creare retrospettive in Canada, siamo entusiasti di raggiungere questo importante traguardo con il TIFF Bell Lightbox, presentando il 'nostro' Cronenberg e condividendo questa esperienza con la comunità internazionale" ha dichiarato Handling.
"David Cronenberg è tra i più grandi registi del mondo, e ci sentiamo fortunati ad aver lavorato con lui, nel corso degli ultimi 30 anni, su più progetti: tra cui la creazione di un archivio speciale nella biblioteca del TIFF. Proprio da lì vengono gli elementi più spettacolari di questa mostra" aggiunge Cowan. "The Cronenberg Project è l'esito e la celebrazione di questo lungo rapporto".

David Cronenberg con un Pad di eXistenZNel frattempo il cineasta settantenne è attivissimo: lavora a Maps to the Stars, il suo nuovo lungometraggio – girato per la prima volta negli Stati Uniti – con Robert Pattinson (The Rover – già diretto in Cosmopolis, deve aver stretto un rapporto di amicizia con il regista e secondo le voci delle riviste di gossip frequenterebbe sua figlia Caitlin) Mia Wasikowska (Stoker, non più in Sils Maria di Assayas, dove è stata sostituita da Kirsten Stewart) John Cusack, Julianne Moore e Sarah Gadon (già in A Dangerous Method e Cosmopolis). Le riprese inizieranno ufficialmente l'otto luglio, per proseguire fino al dodici di agosto.

Inoltre David Cronenberg si prepara a pubblicare il suo primo romanzo, ed è presente come attore nel cast strepitoso di Body Art, ispirato al romanzo di Don DeLillo e diretto da Luca Guadagnino, accanto a Isabelle Huppert, Sigourney Weaver e Denis Lavant. Produce Paulo Branco con la Alfama Films.

La pagina ufficiale di The Cronenberg Project