The Gallows – L’esecuzione, di Chris Lofing e Travis Cluff

Dai produttori di Paranormal Activity e Insidious recita il manifesto del film. E infatti dopo poche immagini di foud footage l’operazione di The Gallows scopre subito i suoi riferimenti orrorifici, di cui il modello principale continua a essere l’ormai cult The Blair Witch Project del 1999. Il dipartimento di polizia della città di Beatrice in Nebraska ha protocollato un materiale video in quanto prova di alcuni tragici avvenimenti accaduti nella scuola superiore. Si comincia con un breve filmato del 1993 in cui durante la rappresentazione teatrale dello spettacolo The Gallows il giovane Charlie trova la morte per un tragico incidente. Ventitré anni dopo gli studenti della scuola sono in procinto di ripetere la stessa recita e Ryan, assistente alla regia, ha il compito di filmare le prove e il dietro le quinte della rappresentazione. Il suo atteggiamento nei confronti del teatro e dell’opera in questione è sarcastico. Così la notte prima dello spettacolo decide con la ragazza Cassidy e l’amico Reese di irrompere nella scuola e distruggere le scenografie per impedire il regolare svolgimento dell’evento. Mentre i ragazzi filmano le loro azioni con la telecamera della scuola e quella dei loro cellulari, iniziano ad accadere segnali sinistri e inquietanti. Per loro diventa una notte da incubo, senza via d’uscita. E quando incontrano anche la protagonista dello spettacolo Pfeiffer – di cui Reese è segretamente innamorato – il conto alla rovescia su chi morirà per primo può cominciare.

La formula è ormai collaudata: la messa in scena del finto documentario serve a confondere la linea di demarcazione tra finzione e realtà, acuendo la tensione con fenomeni paranormali incastonati in un contesto privato e amatoriale. Lofing e Cluff scrivono e dirigono il loro filmetto horror con l’obiettivo principale di prendersi gioco dei teen movie americani ambientati nei college e dei reality studenteschi. La passione per l’arte e il teatro viene vista come una debolezza dalla comunità, che per questo viene punita dalla maledizione. The Gallows è però un gioco che diverte poco o nulla e prova a impressionare con strumenti (rumori improvvisi, apparizioni nel buio, immagini traballanti) che non aggiungono quasi nulla alla grammatica di questo sottogenere. Non è più un linguaggio nuovo, anche se forse nello streaming da piccolo schermo può ancora funzionare.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

 

Titolo originale: The Gallows

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
Regia: Chris Lofing, Travis Cluff
Interpreti: Cassidy Gifford, Reese Mishler, Pfeifer Brown, Ryan Shoos, Alexis Schneider, Price T. Morgan, Mackie Burt
Distribuzione: Warner Bros. Italia
Durata: 116’
Origine: Usa, 2015