The Longest Days of our Lives: la soap opera su Zoom di Fallon, Ferrell e Wiig

Jimmy Fallon, Will Ferrell, Kristen Wiig, con le guest star Matthew McCounaghey e Jake Gyllenhaal danno vita via Zoom alla divertente (e folle) parodia ispirata a “I giorni della nostra vita”

Nonostante la quarantena The Tonight Show Starring Jimmy Fallon non si ferma, anzi sembra riuscire a mantenere quasi intatto il proprio format anche lontano dagli NBC Studios di New York.
Infatti, già dalle prime settimane di lockdown Jimmy Fallon aveva portato avanti la trasmissione dal salotto di casa, coinvolgendo la moglie per le riprese e le due figliolette in veste di vallette e addette alle grafiche (realizzate rigorosamente a mano con pastelli e fogli da disegno).

--------------------------------------------------------------------
Il Black Friday prosegue ancora solo per Sentieriselvaggi21st, fino al 4 dicembre!


-----------------------------------------------------

Col passare dei giorni sono tornati a far parte del programma anche i giochi e le interviste, grazie al collegamento via Zoom con gli ospiti.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

L’unico elemento che ancora sembrava mancare era quello degli sketch, in cui solitamente due o tre ospiti presenti in puntata inscenavano insieme al conduttore delle scenette divertenti, caratterizzate quasi sempre da un elemento di esagerazione nello stile recitativo, momenti di puro nonsense o la parodia di generi televisivi.

E sono proprio queste le tre caratteristiche fondamentali della prima soap opera realizzata interamente su Zoom e giunta alla terza apparizione sul Tonight Show: The Longest Days of Our Lives.

Già a partire dal titolo, il richiamo sia alla quarantena che alla celebre soap opera americana del 1965 Days of Our Lives (in Italia I giorni della nostra vita) è evidente. Se poi si aggiungono due fuoriclasse della comicità come Will Ferrell e Kristen Wiig nel cast, le risate sono assicurate.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tra cambi di personaggio grazie all’aggiunta di baffi finti e cambi di parrucche (eseguiti appena fuori dall’inquadratura), schiaffi e bicchieri d’acqua tirati da un personaggio all’altro (o meglio da un riquadro di Zoom all’altro), fratelli segreti, tradimenti, evil twins, amnesie, “gasping”, eredità e ‘musiche drammatiche’, tutti i topoi del genere televisivo scelto per la parodia vengono soddisfatti e estremizzati già nel primo episodio del 9 aprile.

La puntata, che vede Will Ferrell interpretare ben 3 personaggi diversi, con altrettanti accenti, si conclude lasciando aperti molti interrogativi, riassunti nel classico e immancabile “Previously seen on…” all’inizio dell’episodio due, trasmesso il 17 aprile, che vede la partecipazione anche di Matthew McConaughey nei panni di un dottore, altro personaggio ricorrente nelle soap.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ma come si risolverà l’intreccio amoroso tra Vanessa, Winston e Fontaine? Il Dr. DiNunzio porterà luce sul passato della famiglia? E quali sono le mire della perfida ereditiera Melissa Charmin?
Il terzo episodio del primo maggio tira in ballo il figlio dei due padri, interpretato da Jake Gyllenhaal, per una resa sempre più folle che parodizza la crescita improvvisa che hanno i personaggi delle soap (la cosiddetta Soap Opera Rapid Aging Syndrome) mentre sfrutta un altro degli espedienti con cui ognuno di noi ha imparato a convivere durante le giornate in videochiamata, gli sfondi virtuali e posticci delle app:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7