The Moth Diaries, collegiali gotiche. Le prime foto

The Moth Diaries, di Mary Harron Non ha avuto molta fortuna la regista canadese di Ho sparato a Andy Warhol e The Notorius Betty Page, nota soprattutto per  la sua trasposizione cinematografica di American Psycho, alle prese forse con un materiale forse troppo incandescente per la sua poca esperienza.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

In questi anni Mary Harron ha continuato a farsi le ossa lavorando soprattutto per le serie tv (The L Word, Big Love, Six Feet Under) ed oggi torna con un horror tratto da The Moth Diaries, romanzo di  Rachel Klein ambientato in un collegio femminile nei tardi anni '60.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Il libro reinventa la tradizione della letteratura gotica attraverso la storia di un'adolescente di fronte all'amicizia, al sesso, alla gelosia e al tradimento.

 

La sinossi ufficiale, appena diffusa, è piuttosto fedele alle vicende del romanzo: Rebecca (l'irlandese Sarah Bolger – InAmerica, The Spiderwick Chronicles, la serie tv The Tudors) traumatizzata dal suicidio del padre, stringe amicizia con la solare Lucy (Sarah Gadon, la serie tv Happy Town) e la misteriosa, oscura e pallida Ernessa (la modella inglese Lily Cole, già in St. Trinian's e Parnassus e da anni prenotata per Phantasmagoria: The Visions of Lewis Carroll). Mentre il legame si fa più stretto Lucy sembra perdere la salute e consumarsi rapidamente, l'immaginazione di Rebecca vola e la ragazza sospetta che Ernessa sia un vampiro. Nel frattempo la protagonista sedicenne si sente sempre più attratta dall'affascinante professore di inglese Mr. Davies (Scott Speedman) che tiene un corso proprio su Carmilla di Sheridan Le Fanu…

 

Il film, attualmente in postproduzione, è stato appena presentato all'American Film Market con una grafica di grande impatto. Le prime foto nella nostra gallery (m.p.)