THE ONLY GOOD INDIAN – Sentieri Selvaggi intervista WES STUDI

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"


--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
A Bari per presentare all'interno della rassegna FRONTIERE. La prima volta il suo ultimo The only good indian, diretto da Kevin Willmott nel 2009, Wes Studi si racconta a Sentieri Selvaggi: quella volta in cui vide John Milius adirato per come Walter Hill aveva stravolto la sua sceneggiatura di Geronimo (1993), la differenza d'approccio tra il Michael Mann "campestre" de L'ultimo dei Mohicani (1992) e quello "urbano" di Heat – La sfida (1995), e una riflessione su Avatar (2009) di James Cameron ("una storia che avevo già interpretato almeno in Balla coi lupi, 1990"), che lo vedeva nel ruolo di Eytukan, sovrano del popolo Na'vi: se i nativi americani avessero avuto anche loro il nostro Pianeta ad aiutarli nella lotta di resistenza ai colonizzatori in giubba blu, chi avrebbe vinto la frontiera?

 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Un commento

  • Avatar

    ottima intervista a uno dei più grandi comprimari del cinema americano contemporaneo