Tom Cruise e la sfuriata contro la troupe di Mission: Impossible 7

La notizia sta rimbalzando da ore sul web, dopo che il Sun ha diffuso la registrazione del suo sfogo contro due membri della crew non rispettosi delle norme anti-Covid.

“Noi rappresentiamo il massimo standard! È per merito nostro che ora a Hollywood sono tornati a fare film! Perché credono in noi e in quello che facciamo! Passo ogni sera al telefono con ogni f*****o studio, società di assicurazioni e produttori, che guardano a noi e ci prendono ad esempio per fare i film! Stiamo creando migliaia di lavori, brutti s****i ! Non voglio mai, mai più vedere niente del genere!” Queste le dure parole che Tom Cruise ha rivolto a due operatori del suo nuovo film Mission: Impossible 7 che da mesi a causa dell’epidemia di Covid-19 sta soffrendo di continui slittamenti e rinvii. A Cruise infatti non è piaciuto per niente il comportamento poco rispettoso delle norme anti contagio, dal momento che proprio la pandemia stessa ha creato così tanti problemi sul set. L’attore ha così rivolto ai due un brusco rimprovero dopo averli visti non mantenere la distanza di un metro mentre lavoravano al computer. Il tabloid “The Sun” ha condiviso la registrazione che ha subito creato scalpore online.

“Potete dirlo alla gente che sta perdendo la loro c***o di casa a causa della chiusura dei cinema! Questo non metterà cibo sulla loro tavola e non pagherà le tasse del college! È con questo che mi addormento ogni notte! Il futuro di questa f*****a industria!” ha continuato Cruise alzando il già alterato tono di voce: “Perciò mi dispiace, non me ne faccio niente delle vostre scuse, ve l’ho detto e ora lo voglio e se non lo fate siete fuori! Non sospenderemo questo c***o di film, capito? Se vi vedo farlo di nuovo sei fuori! E anche tu!”

Mission: Impossible 7 uscirà nel 2021. La data di uscita inizialmente prevista era il 23 luglio, divenuto poi a causa degli slittamenti il 19 novembre. Le riprese infatti, previste tra Venezia e Roma nel periodo di febbraio-marzo 2020 sono state annullate a causa del dilagare del Covid-19. La troupe si è quindi spostata in Inghilterra dopo una serie di interruzioni. Lì e anche in Norvegia è stato concesso alla crew di non seguire il protocollo dei 14 giorni di quarantena. Sfortunatamente poi, ad aggiungersi alle già travagliate riprese, nell’Oxforshire è scoppiato un incendio dove ha preso fuoco un set da 2 milioni di dollari, una fra le scene più costose di sempre girate nel Regno Unito. Dopo essere tornata a Venezia a fine ottobre, la troupe si è trovata di nuovo ferma a causa di 12 casi di Covid. E ora l’ennesimo problema all’interno di un’infinita gestazione, ha fatto sì che Tom Cruise regalasse al popolo del web uno sfogo memorabile.

--------------------------------------------------------------------
SCENEGGIATURA: Tutti i corsi in arrivo della Scuola di Cinema Sentieri selvaggi


--------------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative