Torna Venezia Classici

La sezione torna al Lido dopo tre anni. Omaggi per Monica Vitti, Pier Paolo Pasolini, Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Dopo tre anni torna alla Mostra del Cinema la sezione Venezia Classici.  Nel 2020 è stata ospitata a Bologna dal festival Il cinema ritrovato, mentre lo scorso anno si era tenuta nel centro storico di Venezia.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

La giuria, presieduta dal regista Giulio Base e composta da 21 studenti, premierà il miglior documentario sul cinema presentato all’interno della sezione.

Curata da Alberto Barbera con la collaborazione di Federico Gironi, Venezia Classici renderà omaggio a Pier Paolo Pasolini, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Luciano Salce nell’anno del centenario della nascita con i restauri di Teorema, La marcia su Roma e La voglia matta, film che vede protagonista anche Catherine Spaak, scomparsa lo scorso 17 aprile.

Venezia Classici vuole anche ricordare Monica Vitti con Teresa la ladra, uno dei film meno conosciuti ma più amati dall’attrice.

 

Ecco l’elenco completo:

TERESA LA LADRA

di CARLO DI PALMA (Italia, 1973, 125’, colore)

restauro: Cineteca Nazionale

MES PETITES AMOUREUSES

di JEAN EUSTACHE (Francia, 1974, 123’, colore)

restauro: Les Films du Losange

 

THE DRAUGHTSMAN’S CONTRACT (I MISTERI DEL GIARDINO DI COMPTON HOUSE)

di PETER GREENAWAY (UK, 1982, 104’, colore)

restauro: BFI NATIONAL ARCHIVE

 

KAMIGAMI NO FUKAKI YOKUBO (IL PROFONDO DESIDERIO DEGLI DEI)

di SHÔHEI IMAMURA (Giappone, 1968, 173’, colore)

restauro: Nikkatsu

 

UCHO (L’ORECCHIO)

di KAREL KACHYNA (Cecoslovacchia, 1969, 97’, B/N)

restauro: Národní Filmový Archiv / National Film Archive

 

BRATAN (FRATELLO)

di BAKHTYAR KHUDOJNAZAROV (URSS, 1991, 97’, B/N)

restauro: Veit Helmer-Filmproduktion

 

CAVALCADE

di FRANK LLOYD (USA, 1933, 112’, B/N)

restauro: The Film Foundation  / Walt Disney Picture

THERESE AND ISABELLE

di RADLEY METZGER (Francia, USA, Germania, Paesi Bassi, 1968, 119’, B/N)

restauro: by NWR-Denmark / Cinema Preservation Alliance-U.S.

 

KAZE NO NAKA NO MENDORI (UNA GALLINA NEL VENTO)

di YASUJIRÔ OZU (Giappone, 1948, 84’, B/N)

restauro: Shochiku

 

TEOREMA
di PIER PAOLO PASOLINI (Italia, 1968, 98’, B/N)
restauro: Cineteca di Bologna

 

SHATRANJ KE KHILARI (I GIOCATORI DI SCACCHI)

di SATYAJIT RAY (India, 1977, 129’, colore)

restauro: The National Film Archive of India

 

LE CAPORAL ÉPINGLÉ

di JEAN RENOIR (Francia, 1962, 107’, B/N)

restauro: StudioCanal

 

LA MARCIA SU ROMA
di DINO RISI (Italia, 1962, 94’, B/N)
restauro: Cineteca Nazionale

LA VOGLIA MATTA

di LUCIANO SALCE (Italia, 1962, 110’, B/N)

restauro: Cineteca Nazionale

 

KOROSHI NO RAKUIN (LA FARFALLA SUL MIRINO)

di SEIJUN SUZUKI (Giappone, 1967, 91’, B/N)

restauro: Nikkatsu

 

CANYON PASSAGE

di JACQUES TOURNEUR (USA, 1946, 92’, colore)

restauro: Universal Pictures / The Film Foundation

 

THE BLACK CAT

di EDGAR G. ULMER (USA, 1934, 65’, B/N)

restauro: Universal Pictures

 

DULI SHIDAI [A CONFUCIAN CONFUSION]

di EDWARD YANG (Taiwan, 1994, 128’, colore)

restauro: Taiwan Film and Audiovisual Institute

 

 

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"