TORONTO 37 – The Place Beyond the Pines di Derek Cianfrance, prima clip

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

 

Primo estratto, e un video della presentazione al 37° Toronto Film Festival,  per The Place Beyond The Pines, terzo lungometraggio diretto da Derek Cianfrance, nuovamente insieme a Ryan Gosling dopo il bellissimo Blue Valentine.

Un film epico "ispirato alla letteratura di Jack London, a una sorta di idea darwinista di sopravvivenza attraverso la discendenza", come lo descrive il regista americano; e una storia sul potere di trasformazione della paternità, un dramma multigenerazionale che inizia come un thriller, ma "si evolve in una malinconica riflessione sulla vendetta, la memoria e il destino" e fornisce anche un ritratto della mascolinità contemporanea.

 TORONTO 37 - The Place Beyond the Pines di Derek Cianfrance, prima clipIl "luogo oltre i pini" è la traduzione inglese del nome Mohawk di Schenectady, modesta cittadina a est di New York: "un luogo di oscure correnti sotterranee, strade ordinate e il folto cupo del bosco, come sfondo inquietante di una storia di uomini in battaglia", come lo descrive Cameron Bailey nella presentazione del TIFF. Un paesaggio sottolineato dalla colonna sonora, composta appositamente da Mike Patton (Faith no more, Mr. Bungle, Fantômas).

Secondo le prime reazioni dal TIFF, entusiaste sia dalla critica che dal pubblico, Cianfrance, che ha studiato con i maestri dell' avant-garde Stan Brakhage e Phil Solomon, e ha esordito a soli 23 anni con Brother Tied (1998) tesse in modo originale e potente una storia classica con un tema eterno: le colpe dei padri che ricadono sui figli, soffocati dalle decisioni sconsiderate dei propri genitori (viene segnalata da più parti una straordinaria performance del Dane DeHaan di Lawless, Chronicle, Jack and Diane, Kill Your Darlings e Devil's Knot nel ruolo del figlio del protagonista, che a distanza di anni cerca risposte sull'operato di suo padre).

Come in Blue Valentine, Cianfrance cerca lo straordinario, il materiale lirico e poetico nelle vite ordinarie di persone comuni. A Schenectady sono cresciuti la moglie del regista e uno dei suoi cosceneggiatori, Ben Coccio: "Per me è importante girare in luoghi reali e tenere gli attori il più possibile a contatto con i locali".

Ryan Gosling e Eva Mendes sul set di The Place Beyond the PinesSicuramente si tratta di un film difficile da definire: chi ha letto lo script citava Il cacciatore di Michael Cimino, le recensioni parlano di un "Padrino girato da John Cassavetes" e di uno stile che per forza e originalità si può associare a quello di Un profeta di Jacques Audiard.

Per gli inseguimenti, lo stesso Cianfrance cita come ispiratrice la real-tv di Cops e America’s Wildest Police Chases e per assicurarsi veridicità nello scrivere il personaggio di Luke, sembra abbia consultato un vero rapinatore di banche.

Il regista inseguiva questo progetto da anni e ha iniziato a scriverlo poco prima della nascita del suo secondo figlio: "Stavo pensando a che tipo di padre stavo per diventare e al bambino che stava per nascere. Dentro di me c'è come un fuoco che mi ha aiutato a fare diverse cose, ma è anche potenzialmente molto distruttivo. E ho iniziato a pensare che mio padre – e mio nonno prima di lui – avevano questo stesso fuoco dentro di loro. Ho lavorato su questa idea di 'eredità'".
Si tratta di uno dei temi chiave esplorati al Sundance 2012 e declinati negli ultimi anni da registi come Paul Thomas Anderson (There Will Be Blood) e Alejandro González Iñárritu (Biutiful).

Il regista Derek CianfranceLuke (GoslingGangster Squad, Only God Forgives e il nuovo di Terrence Malick, pronto anche all'esordio come regista) è uno stuntman professionista che si improvvisa rapinatore di banche pur di mantenere l'ex compagna di una notte, la cameriera Romina (Eva MendesHoly Motors) dalla quale scopre di aver appena avuto un figlio.

La decisione lo porterà al conflitto con Avery Cross, ufficiale di polizia con ambizioni politiche (Bradley Cooper –  Silver Linings Playbook e un altro progetto ancora senza titolo di David O'Russell)  che vive una situazione familiare solo apparentemente idilliaca con la moglie (Rose Byrne   X-Men: L' inizio, la serie tv Damages) e un figlio (Emory Cohen Afterschool, Smash). Le conseguenze saranno devastanti per entrambe le famiglie.

Il grande cast comprende anche Ben Mendelsohn (Animal Kingdom, Killing Them Softly, The Dark Knight Rises) nei panni d un amico meccanico di Luke, che gli propone il colpo, Ray Liotta (Killing Them Soflty, The Iceman) nei panni di un poliziotto corrotto, Mahershala Ali (Treme Il curioso caso di Benjamin Button) nel ruolo del nuovo compagno di Romina, Bruce Greenwood (Meek's Cutoff, Devil's Knot) e Harris Yulin (Scarface).

L'uscita di The Place Beyond the Pines è prevista a partire dal 7 novembre 2012 in Francia e Belgio, e a gennaio del nuovo anno in Danimarca, Germania.

Ryan Gosling, prima clip da The Place Beyond the Pines di Derek CianfranceA Toronto Cianfrance ha dichiarato di essere felice e lusingato dell'interessamento di Focus Features – che ha acquistato il film per la distribuzione in USA – e ha scherzato riportando una dichiarazione del CEO James Schamus: il leggendario insegnante di sceneggiatura Robert Mckee sarebbe molto arrabbiato con il film, perché ha infranto tutte le regole di un valido script.

Quanto all'uscita italiana, speriamo nella lungimiranza della nostra distribuzione, che ha già colpevolmente ignorato Blue Valentine, del 2010 e mai uscito in sala.