"Travolti dalla cicogna", di Rémi Benzaçon


Rémi Benzaçon trasporta lo spettatore nel dramma ancestrale del cambiamento, affrontando un tema che da tempo tormenta l’uomo non meno della donna. Travolti dalla cicogna si configura come una commedia romantica alla francese, con un impianto narrativo non troppo originale, costipato tra la pretesa di trattare diversamente una problematica già sviscerata e una cornice formale spesso forzata, piegando la pellicola nella direzione che si voleva evitare

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Io, lei e l’altro. Il classico triangolo d’amore non coinvolge le dinamiche del tradimento, fisico o mentale che sia. Il concetto del confronto sistematico con un altro essere che invade quella straordinaria intimità, genuinamente preservata in una corrispondenza di amorosi sensi dalla coppia di amanti, coincide con una dolce attesa. L’arrivo di un neonato riuscirà a far traballare quell’equilibrio che sembrava inequivocabilmente intatto. Rémi Benzaçon trasporta lo spettatore nel dramma ancestrale del cambiamento, affrontando un tema che da tempo tormenta l’uomo non meno della donna. Travolti dalla cicogna si configura come una commedia romantica alla francese, con un impianto narrativo non troppo originale, costipato tra la pretesa di trattare diversamente una problematica già sviscerata e una cornice formale spesso forzata, piegando la pellicola nella direzione che si voleva evitare. Il film del regista francese lascia affiorare uno sguardo venato di romanticismo nel corso di una narrazione che stringe la lente sulla protagonista. Nel passaggio dal generale al particolare, la macchina da presa insegue la crisi invasiva capace di devastare l’armonia di Barbara (Louise Bourgoin) e Nico (Pio Marmai), finendo per focalizzarsi sullo straniamento che si abbatte sulla figura femminile.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

 

Basato sul romanzo Un heureux evenement di Eliette Abécassis, Travolti dalla cicogna si vuole inserire nel filone tracciato da Il favoloso mondo di Amelie, concentrando il racconto sulla protagonista e la sua interiorità. I toni leggeri si iscrivono in una tradizione tutta francese che si distingue per i tratti di delicata poesia che hanno colorato tante pellicole, ma lo slancio creativo sembra esaurirsi nel corso del film. L’intensità di alcune scene si riduce presto ad un forzato artificio e l’audacia con cui il regista vuole muoversi scade nella ridondanza di un sentiero già battuto. Si registra un sentimentalismo diffuso che stride all’interno di un prodotto che si voleva allontanare dai cliché, ma la storia deve caricarsi inevitabilmente di istanti unici e identici, delineando quel mondo e quella visione aderenti al microcosmo femminile. Si continua a partorire e lo si fa con dolore, vinti da una paura atavica sempre uguale a se stessa che si declina in una gamma di sfumature nel percorso dell’iniziazione dell’altro all’esistenza. La tensione che si insinua nel corpo e nella mente di Barbara passa per la felicità, la depressione e l’isolamento, costringendola ad interrogarsi su sé per ristabilire quel rapporto con l’altro di capitale importanza. Travolti dalla cicogna tradisce le aspettative di uno stile anticonvenzionale e il dramma della maternità, coincidente con un’urgenza cinematografica degli ultimi tempi, non sembra aggiungere nuove connotazioni che non siano rintracciabili al di fuori di una struttura eccentrica.

Titolo originale: Un heureux évenement
Regia: Rémi Benzaçon
Interpreti: Louise Bourgoin, Pio Marmaï, Josiane Balasko, Thierry Frémont, Gabrielle Lazure
Origine: Francia, 2011
Distribuzione: Videa CDE
Durata: 107’

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative