Tre nuove uscite in libreria

Il saggio Andrej Tarkovskij – Il cinema del sacrificio di Marica Costigliolo propone un’analisi delle opere del regista ponendo l’attenzione sui temi filosofici da lui affrontati. Nel tentativo di sviscerarne il pensiero e la poetica, la scrittrice passa a rassegna la filmografia del cineasta, non necessariamente in ordine cronologico, cercando di tracciare il filo che unisce la sua produzione cinematografica. L’autrice attinge dalla critica francese (Deleuze, Sartre, Barthes) e non manca di prendere in considerazione i testi scritti dallo stesso Andrej Tarkovskij: Scolpire il tempo e Martirologio. Egli non è stato solo uno dei registi più importanti della storia del cinema, ma è stato anche un pensatore che ha saputo costruire immagini di rara potenza visiva rendendo il suo cinema un luogo del pensiero, affrontando temi come il sacrificio, il tempo la spiritualità. Andrej Tarkovskij – Il cinema del sacrificio edito da Aracne editrice per la collana Fotogrammi: note sul cinema conta 196 pagine ed è acquistabile al prezzo di 12,00 euro.

Il libro Dead Souls propone invece il tema dei fantasmi attraverso l’analisi di alcune delle pellicole più significative sul tema. Sette autori diversi esplorano sette film. Da La casa sulla scogliera a Crimson Peak, da Suspense a The Conjuring, passando per Shining, Beetlejuice e The Others, il libro esplora le modalità e i temi principali che accompagnano questo particolare filone narrativo. Il mancato passaggio nell’aldilà, il perturbante, la casa infestata, lo spiritismo sono solo alcuni dei temi affrontati in questo volume. Gli scrittori sono Diego Altobelli, Rosario Sparti, Cecilia Strazza, Federica Aliano, Chiara Guida, Martina Ponziani, Davide Cantire. Dead Souls (200 pagine) è edito Bakemono Lab e introdotto da una prefazione del regista e animatore stop-motion Stefano Bessoni. È acquistabile in libreria al prezzo di 12,00 euro.

Il libro TV di serie – Analisi delle pratiche e dei temi che hanno cambiato un medium di Valentina Mallamaci esplora la trasformazione in corso del medium televisivo. Le modalità stanno cambiando, le serie si devono adattare ad un pubblico sempre più consapevole ed esigente e le soluzioni sperimentate dai prodotti seriali degli ultimi anni sembrano voler sfuggire a qualsiasi definizione. Il libro cerca di sviscerare i temi e le tendenze delle serie più recenti attraverso l’analisi di prodotti acclamati dal pubblico a dalla critica come True Detective, Twin Peaks, Westworld, Black Mirror, The Young Pope e Stranger Things. TV di serie (308 pagine), edito da Viola Editrice, contiene inoltre un saggio introduttivo dello sceneggiatore Umberto Contarello. Lo si può acquistare al prezzo di 20,00 euro.