Trieste Science+Fiction Festival si sposta online

dal 29 ottobre al 3 novembre in streaming

La 20esima edizione del Trieste Science + Fiction Festival che si svolgerà dal 29 ottobre al 3 novembre, cambia la modalità di fruizione spostando in streaming sulla piattaforma Mymovies l’intero parco film del festival in seguito alle nuove disposizioni di natura restrittiva per gli eventi fisici, laddove il progetto iniziale prevedeva invece una suddivisione tra film dedicati al web e un’altra fetta destinata alla sala. Il festival di Trieste rappresenta ogni anno il cuore pulsante della fantascienza cinematografica e la conferenza di presentazione non smentisce la peculiarità del festival. La pellicola di apertura sarà Skylin3s di Liam O’Donnell, un film dalle premesse apocalittiche: tra alieni, superpoteri e virus minacciosi. Il fiore all’occhiello della selezione ufficiale è la sezione Neon che è rimasta pressoché invariata rispetto a prima, ad esclusione del film di Gavin Rothery Archive, la rilettura del mito letterario di Frankenstein originariamente pensato per essere proiettato in sala il primo giorno del festival.

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

Spostandoci su altri lidi, il festival fa anche del dibattito l’anima della manifestazione annunciando un ciclo di incontri sotto il titolo di mondofuturo, sul dibattito sempre attuale, e specialmente in prospettiva futura, tra scienza e fantascienza. I dibattiti provengono da incontri di futurologia che hanno ispirato incontri durante il lockdown sul canale web del festival di fantascienza. Le discussioni su queste tematiche specifiche prenderanno forma accogliendo numerosi professionisti del settore: astrofisici, meteorologi, giornalisti scientifici e romanzieri.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Oltre alle 40 anteprime mondiali e nazionali riferite al cinema e divise tra lungometraggi, documentari e corti, uno spazio sarà riservato all’anteprima di una serie tv coreana di distopia fantascientifica dal titolo SF8, la cui caratteristica principale consiste nella struttura antologica di ogni singolo episodio, tanto dal poterla definire già ora una Black Mirror asiatica.

Per maggiori informazioni: www.sciencefictionfestival.org

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *