TS+FF 2018 – I vincitori della 18° edizione

Si è conclusa domenica 4 novembre, con la cerimonia di premiazione tenutasi al Politeama Rossetti, la 18° edizione del Trieste Science+Fiction Festival, la principale manifestazione italiana dedicata alla fantascienza. Ad aggiudicarsi il Premio Asteroide è stato Freaks del duo Zach Lipovsky Adam Stein, trionfatore quindi del concorso internazionale per il miglior film di fantascienza, horror e fantasy riservato alle opere prime, seconde o terze di registi emergenti, raggruppate nella sezione Neon | Competition.
Il premio principale è stato assegnato da una giuria internazionale formata da professionisti del settore cinematografico ed esperti di cinema fantastico, ossia lo scrittore Richard K. Morgan, la programmatrice internazionale Annick Mahnert e il critico e documentarista Alexandre Poncet. I giudici hanno scelto il film canadese con protagonista Emile Hirsch perché: “Freaks offre al pubblico un’esperienza completa, esplosiva e coinvolgente, con una straordinaria vastità e portata, e con un sovvertimento ferocemente arguto della forma dominante del cinema attuale. Propone, inoltre, una potente analisi politica della crescente cultura della paranoia che si sta diffondendo nel mondo“.

Di seguito, invece, tutti gli altri premi assegnati dalla manifestazione:

– Menzione Speciale
Await Further Instructions di Johnny Kevorkian (Gran Bretagna, 2018)

– Vincitore Premio Méliès d’argent – Lungometraggi
Man Divided di Max Kestner (Danimarca, Svezia, Finlandia 2017)

– Vincitore Premio Méliès d’argent – Short Competition
Thunder from a Clear Sky di Yohan Faure (Francia, 2018)

– Vincitore Premio Rai 4 
Freaks di Zach Lipovsky, Adam Stein (Canada, 2018)

– Vincitore Stars’ War – Premio della Critica Web
Jonathan di Bill Oliver (USA, 2018)

– Vincitore Premio Nocturno Nuove Visioni
Await Further Instructions di Johnny Kevorkian (Gran Bretagna, 2018)

– Vincitore Premio CineLab Spazio Corto
Herd di Mattia Temponi (Italia, 2018)

– Vincitore Premio del pubblico
Lajko Gipsy in Space di Balazs Lengyel (Ungheria, 2018)

– Vincitore Premio alla Carriera Urania d’argento 
Douglas Trumbull, due volte premio Oscar, regista e maestro degli effetti speciali.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *