tweet – Oren Peli presenta i suoi "Diari di Chernobyl"


Dopo il riuscito e per certi versi seminale progetto televisivo di The River, prodotto insieme al sodale mentore Steven Spielberg, Oren Peli (il creatore della serie horror Paranormal Activity) torna al cinema con un progetto controverso già dal titolo: Chernobyl Diaries

---------------------------------------------------------------
BANDO N. 5 POSTI GRATUITI PER CORSO DI CRITICA DIGITALE

---------------------------------------------------------------

Dopo il riuscito e per certi versi seminale progetto televisivo di The River, prodotto insieme al sodale mentore Steven Spielberg, Oren Peli (il creatore della serie horror di Paranormal Activity) torna al cinema con un progetto controverso già dal titolo: Chernobyl Diaries. Un film che ha già creato molte polemiche prima della sua uscita e che come al solito vede Peli nelle vesti di sceneggiatore e produttore, cedendo questa volta la regia al giovane Bradley Parker (già supervisore degli effetti visivi per David Fincher, James Gray e Martin Reeves).

Sulla sua pagina ufficiale Twitter Oren Peli presenta l'evento della premiere americana del film insieme "all'attraente cast sul red carpet". Il film è ambientato in una cittadina ucraina vicino i luoghi dei tragici eventi del 1986 legati all'esplosione della centrale nucleare, territori ora purtroppo "morti" e disabitati dove però un gruppo di turisti rimane intrappolato…

 

Il Trailer:

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    4 commenti

    • A parte che secondo me, portare Pripjat al pubblico in questo modo è stupido, già la prima affermazione del film è errata :" hanno fatto evacuare la stessa notte" ( che senso ha dare un'informazione storica errata?), evidentemente il regista si è visto un documentario e non ha capito un c@zzo, ma utilizzare una tragedia nucleare che ancora, per chi non lo sapesse, ci minaccia da vicino e costantemente, per fare un filmetto sul paranormale, come i suoi primi due (paurosi quanto mia nonna) e soprattutto rendere idiosincratiche le "mutazioni" come qualcosa di cui avere paura e con cui spaventare, quando in bielorussia e ucraina ci sono bambini che soffrono le pene dell'inferno, è quantomeno riprovevole, spero che non lo vada a vedere nessuno

    • mia nonna mette un sacco di paura.

    • Ma sono proprio l'unico in Italia ad aver trovato Paranormal Activity spaventosissimo?

    • Tante persone sono morte per questa tragedia, tante portano dentro di sé il dolore di questo disastro. Tutt'oggi tanti bambini si ritrovano con il tumore alla tiroide. VERGOGNA FARCI UN FILM INSULSO E FANTASIOSO! VERGOGNA ANCHE A COLORO CHE VANNO A VEDERLO. Lo sapete che sono state trovate anche in ITALIA pochi mesi fa tracce di polvere radioattiva proveniente da Chernobyl?! VERGOGNA.