(unknown pleasures) "Beginners", di Mike Mills

mélanie laurent ed ewan mc gregor in BeginnersOpera seconda di Mike Mills, graphic artist e regista di videoclip amato da band come Beastie Boys e Air, per cui ha firmato, tra gli altri, il magnifico Kelly Watch The Stars, Beginners è un film che spinge talmente sull’autobiografismo da diventare una sorta di docufiction sulla vita dello stesso Mills, una seduta di auto-analisi sul superamento del lutto e la rinascita attraverso l’amore.

 

Passato realmente per le vicende raccontate nel film, fino al matrimonio nel 2009 con la regista e musicista Miranda July, Mills si confessa attraverso Oliver (Ewan McGregor), disegnatore che si ritrova a mettere insieme la sua vita dopo la morte del padre, Christopher Plummer – vincitore nel 2012 di Oscar, Golden Globe e Bafta per la sua interpretazione come non protagonista – che a 75 anni, una volta scomparsa la moglie, gli aveva rivelato di essere gay. Nei mesi successivi, trascorsi a ricordare gli ultimi tempi della malattia dell’uomo e a ricucire nella memoria i frammenti del passato, la felicità coniugale messa in scena dai genitori, i giochi egualmente ‘performativi’ con la madre, Oliver si ritrova in eredità Arthur, il piccolo Jack Russell del padre, e incontra Anna (Mélanie Laurent), attrice dolcissima e irrequieta che riesce ad penetrare nel suo mondo di immagini.

 

Portando il suo vissuto non solo nella trama ma anche nella forma del film, Mills costruisce il suo racconto sulla giustapposizione di  fotografie, di materiali di repertorio che raccontano epoche e fumetti attraverso cui Oliver dà corpo ai suoi pensieri, non diversi da quelli del cane Arthur, materializzati come sottotitoli sullo schermo.

Dalle scritte sui muri che sigillano in un ‘tweet’ intere annate ai disegni delle ex fidanzate, Beginners introduce in una romantic comedy dal tratto inconfondibilmente indie un linguaggio prettamente video, che spezza continuamente la narrazione cinematografica, sincopando il ritmo, lavorando in sottrazione fino a definire la relazione tra Oliver e Anna attraverso sequenze isolate, raccontando il sentimento secondo un tempo tutto interiore e frammentario della memoria.

Ecco allora che passato e presente si intrecciano senza soluzione di continuità, confondendosi nel ricordo come il coming out del padre ripetuto con diverse maglie “perché ricordo che me lo disse indossando un maglione viola mentre in realtà aveva una vestaglia”.

mélanie laurent ed ewan mcgregor in BeginnersCome un Gondry meno visionario ma più emotivo, Mills dà vita a una love story che appoggiandosi alla libertà del videoclip, sfugge a certi stilemi ormai usurati del cinema indipendente di scuola Sundance, per tornare invece sui sentieri battuti nell’esperimento video di All I Need, realizzato per l’album di debutto degli Air, Moon Safari, con il brano contrappuntato dalle confessioni private di una giovane coppia di skater, in cui le immagini, le parole e la musica si fondevano insieme per una nuova sinestesia.

 

E come in All I Need la bellezza di questo piccolo film sta nel felice sincretismo dei linguaggi che incrociano una sincerità viscerale, un bisogno di mettere la propria vita e le proprie emozioni sullo schermo, corrispettivo dei fumetti del protagonista.

Dopo l'arrivo nelle sale del primo film, Thumbsucker, e soprattutto per l’immediata cuteness che comunica, la mancata distribuzione di Beginners risulta sorprendente, tanto più se si pensa al cast, che mette insieme due nomi del calibro di Ewan McGregor e Mélanie Laurent, già diventata famosa nei panni della Shoshanna di Bastardi senza gloria.