Uno sguardo sul cinema iraniano

octobuseL'Istituto Culturale della Repubblica Islamica dell'Iran in Italia, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, presenta al Cinema Trevi la rassegna Uno sguardo all'indietro. L'esperienza della guerra nel cinema iraniano, dal 4 al 6 ottobre. L'iniziativa mira a portare sugli schermi italiani 4 film rappresentativi delle varie tematiche della guerra, da sempre catturata dal cinema: la rappresentazione della trincea, l'amore diviso dalla guerra, uno sguardo sulle vittime del conflitto, il dramma dei sopravvissuti ai bombardamenti chimici. Precederà la proiezione dei film l'incontro "Letteratura e cinema di guerra" con Felicetta Ferraro, Bianca Maria Filippini e Marina Forti.

Di seguito il programma:
 

4 ottobre

ore 17.00 Saluto di Ghorban Ali Pourmarjan, direttore dell’Istituto Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia

a seguire Tabl-e bozorg zir-e pa-ye chap di Kazem Mazoumi (2004, 84’)

ore 19.00 Letteratura e cinema di guerra

ore 21.00 Otobus-e shab di Kiomars Pourahmad (2007, 90’)

5 ottobre

ore 17.00 Tabl-e bozorg zir-e pa-ye chap (replica)

ore 19.00 Ashk-e sarma di Azizollah Hamidnejad (2004, 96’)

ore 21.00 M mesl-e madar di Rasoul Molla Gholipour (2007, 113’)

6 ottobre

ore 17.00 M mesl-e madar (replica)

ore 19.00 Otobus-e shab (replica)

ore 21.00 Ashk-e sarma (replica)

Ingresso gratuito

(e.s.)