"Uomini Forti – Iron Men", di Steve Della Casa

Della Casa presenta alla 'Casa del Cinema' di Roma il suo lavoro documentario sull'epopea del cosiddetto 'cinema mitologico' degli anni Sessanta: quasi centocinquanta pellicole dedicate ai giganti superuomini Ercole, Ursus e Maciste, interpretate da culturisti e vari Mister Universo come Steve Reeves e Gordon Mitchell. Presto in dvd, per Istituto Luce

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

I 50 minuti di Uomini Forti assemblati da Steve Della Casa montando insieme la caustica pagina degli spettacoli di diversi cinegiornali Luce dell’epoca, spezzoni di numerosi film, e interviste inedite realizzate appositamente per questo documentario a protagonisti di questa gloriosa stagione dell’industria-cinema italiana come Rosalba Neri e Mimmo Palmara, non differiscono poi tanto da uno degli approfondimenti del genere (“sul” genere) che l’amico Marco Giusti realizza per il suo formidabile programma di raidue Stracult (proprio nell’ultima serie Lillo, Greg e Marco Marzocca davano vita a nuove mirabolanti, grottesche e surreali avventure di Maciste…), o dalla puntata che Anni Luce di Vaime e soci prima o poi dedicherà su la7 al tema del ‘cinema mitologico degli anni Sessanta in Italia’ (una sbirciatina sull’Imdb ci fa scoprire l’esistenza finanche di un documentario tedesco sul medesimo argomento, Kino Kolossal – Herkules, Maciste & Co). Dalla sua, Steve Della Casa ha però la conoscenza personale dei supermuscolosi culturisti e misteruniverso vari che hanno interpretato Ercole, Maciste e Ursus sui nostri schermi di Italia postbellica lanciata nel boom economico, Steve Reeves (poi personal trainer di Sylvester Stallone!), e Gordon Mitchell, e la grandissima passione da fanatico di questa particolarissima frangia del nostro cinema che lo ha portato a conoscere a memoria le battute dei dialoghi di film per molti versi (inventiva e ‘prodezza artigianale’ in primis) formidabili ma ingiustamente dimenticati come I giganti di Roma di Antonio Margheriti (sorta di remake de I cannoni di Navarone con le catapulte al posto dei cannoni), Ercole alla conquista dell’Atlantide del grande Vittorio Cottafavi (coi tre re interpretati da Ivo Garrani, Gian Maria Volontè, ed Enrico Maria Salerno, e l’ ‘esercito dei cloni’ che hanno tutti il volto di Mimmo Palmara..), Maciste l’eroe più grande del mondo di Michele Lupo (realizzato con una quantità di stock footages degli altri film della serie), e lo storico, irrinunciabile Le fatiche di Ercole di Piero Francisci, grandissimo successo anche in America grazie al doppiaggio con accento yiddish curato da un giovanissimo Mel Brooks. Presentato anche alla Festa Internazionale del Cinema di Roma ad ottobre prima di questa proiezione in Casa del Cinema, Uomini Forti – Iron Men fa il paio con un altro prezioso lavoro di Steve Della Casa del 2004, Italia ’70 – Il cinema a mano armata, sul fenomeno dei ‘poliziotteschi’ nostrani. E davvero, queste ricerche della voce di Hollywood Party lo pongono insieme proprio a Marco Giusti come più alto esponente di questa corrente critica di ‘riesumo’ e ‘rivalutazione’ di tutta questa parte, cospicua e a conti fatti piuttosto importante, della nostra storia – e memoria – cinematografica.

 

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

 

Uomini Forti – Iron Men

 

Regia: Steve Della Casa

 

Origine: Italia, 2006

 

Interpreti: Steve Reeves, Gordon Mitchell, Chelo Alonso, Sylva Koscina, Citto Maselli, Carlo Verdone, Mimmo Palmara, Rosalba Neri, Enrico Lucherini

 

Distribuzione: Istituto Luce

 

Durata: 50′

 

 

 

 

 

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8