VENEZIA 70 – "I miei film nascono tutti dal paesaggio". Incontro con Kelly Reichardt, Jesse Eisenberg, Dakota Fanning

kelly reichardtUno dei migliori film visti finora al Lido Night Moves di Kelly Reichardt. La regista americana  era in Concorso anche tre anni fa con il  western Meek's Cutoff. Ad  accompagnarla in conferenza stampa gli attori protagonisti Jesse Eisenberg e Dakota Fanning. Molte domande hanno riguardato sooprattutto il tema dell'attivismo ambientale, su cui il film è  incentrato.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Da dove nasce l'idea del film?

In larga misura  nasce dal lavoro del mio sceneggiatore Jonathan Raymond, che conosce il modo di vivere degli agricoltori da moltissimo tempo. Queste persone vivono in modo autosufficiente ed è molto difficile raccontare nel dettaglio questo mondo. Con lui lavoro  da cinque anni. C'è un grande legame e John è praticamente cresciuto nello stato dell'Oregon. Conosce benissimo luoghi e persone che vivono lì. C'è una lunga tradizione di attivismo ambientale in Oregon. Gli abitanti sono molto legati al paesaggio e alla cura dell'ambiente. Tutti i miei film nascono dal paesaggio. Qui l'attenzione era rivolta quindi a esso, ai luoghi, ma anche ai personaggi. John è estremamente capace di raccontarne l'ambiguità in modo chiaro. Ad esempio Josh, interpretato da Eisenberg, è un personaggio che si comprende soprattutto nel modo in cui interagisce con gli altri.

Per gli attori:  come vi siete avvicinati a questa storia e ai vostri personaggi?

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Eisenberg: Già conoscevo alcune persone ambientaliste. Pur vivendo a New York mi sono sempre interessato a questo tema.
Fanning: anch'io ho cominciato da un po' di tempo a interessarmi all'ambientalismo, anche attraverso il  cibo biologico.

Cosa vi ha colpito della storia e che posizione avete nei confronti dell'estremismo?

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Eisenberg: Il mio personaggio è un intimista, soprime la  sua rabbia. Tiene tutto dentro di sè fino a esplodere. Josh ha un conflitto interno molto forte. sente molto ma esprime poco. Mi affascinava come personaggio in quanto non mi piacciono i ruoli superficiali. Per  quanto riguarda le posizioni idelogiche della storia mi  sembra cche il film ponga di fronte a una dialettica interessante: da un lato c'èun atteggiameento costruttivo degli attivisti, fatto di piccole cose quotidiane, dall'altro una soluzione estrema che è quella incarnata dai protagonisti. Io sono contro gli estremismi sebbene sia interessato alle tematiche ambientali.

Fanning
: Mi ha interessata molto la sceneggiatura in prima battuta. E poi sono sempre stata una fan di Kelly.  Mi interessava il fatto che il mio personaggio facesse una cosa più grande di lei. Per quanto riguarda la seconda parte della domanda condivido la posizione di Jesse.

Quali sono state le influenze per questo film?

Sono state diverse sia per quanto riguarda la letteratura che la realtà diretta che abbiamo vissuto girando in Oregon. Per quanto riguarda il cinema mi vengono in mente Anthony Mann, Vite vendute di Clouzot, Fassbinder e molto altro ancora.

Dakota, a questo punto della tua carriera come prepari le tue interpretazioni?

Non ho un metodo specifico. Quando sono sola nella preparazione di un personaggio lavoro molto con la mia immaginazione. E' un processo interno. Il ppersonaggio si rivela gradualmente ai miei occhi strada facendo.