VENEZIA 70 – La Jalousie di Philippe Garrel, le prime foto

VENEZIA 70 - La Jalousie di Philippe Garrel, le prime foto - Louis Garrel e Anna Mouglalis

Un trentenne (Louis Garrel) tenta di ricomporre i cocci della sua vita in frantumi. L'amore, la morte: il nuovo film di Philippe Garrel si chiama La Jalousie e come sempre spezza i confini tra l'uomo e l'artista. In concorso alla 70° Mostra del Cinema di Venezia

VENEZIA 70 - La Jalousie di Philippe Garrel, le prime foto - Louis Garrel e Anna Mouglalis

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

 

Come sempre, nel cinema straordinario di Philippe Garrel la dimensione di artista e quella di uomo si fondono, padri e figli si ritrovano all'interno di biografie inventate, passato, presente e futuro smarriscono i confini. Se "Un été brûlant è un film sulla perdita, degli amori, degli amici, dei propri cari", La Jalousie – in concorso a Venezia 70 – sembra proseguire il discorso, con Louis Garrel – che nel film precedente non riusciva a ricomporre la sua vita, risolvendola nel suicidio – a reincollare i cocci di una vita già divisa.

Il cineasta francese Philippe Garrel sul set di La JalousieLa sinossi: un uomo di 30 anni vive con una donna in un piccolo appartamento. Ha abbandonato una figlia, avuta da un'altra donna. Follemente innamorato di un'attrice di teatro promettente ma povera e senza lavoro, cerca in ogni modo di garantirle un ruolo, ma la cosa non funziona. La donna lo tradisce e lo lascia. L'uomo cerca di uccidersi, ma fallisce. Sua sorella gli fa visita in ospedale. È tutto ciò che gli è rimasto e che la donna gli ha lasciato: la sorella e il teatro.

Protagonisti, Louis Garrel (Un castello in Italia) Anna Mouglalis (Sombre, Mammuth) e Esther Garrel (sorella di Louis nella vita, già comparsa in Where the Boys Are e L'Apollonide di Bertrand Bonello, in La Belle personne, 17 filles e Camille redouble, oltre che in un corto diretto dal fratello, Mes copains) affiancati da Olga Milshtein (Un enfant de toi) e Rebecca Convenant (Il tempo che resta, Les amants réguliers).

Nel 1989, in Les baisers de secours, Louis, sei anni, era il figlio; oggi è il padre. In seguito comparirà in La frontière de l’aube (2005) e Les Amants réguliers (2008). Nello splendido Le coeur fantôme (1996) il protagonista, interpretato da  Luis Rego, si chiamava Philippe, e suo padre era interpretato dal padre del regista: Maurice Garrel.

VENEZIA 70 - La Jalousie di Philippe Garrel, le prime foto - Louis Garrel e Anna MouglalisCome in Sauvage innocence (2001) e Les baisers de secours. Invecchiando, interpreta un nonno, in Les amants réguliers.  Perfino una volta scomparso, nel 2011, Maurice riappare nei film del figlio sotto forma di presenza, in una delle scene più emozionanti di Un été brûlant: corto circuito infinito, il cinema di Philippe Garrel.

A ospitare la pellicola oltre a Venezia 70 sarà il 51° New York Film Festival. La distribuzione internazionale è affidata a Wild Bunch.

Nella nostra gallery, le foto ufficiali e il poster di La Jalousie.

-----------------------------------------------------------
DOCUSFERA film, incontri, masterclasss, workshop sul documentario italiano


-----------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative