#Venezia73 – Piuma: Incontro con Roan Johnson e il cast

Roan Johnson approda a Venezia con la sua nuova commedia, Piuma che ha come protagonisti Blu Yoshimi e Luigi Fedele, nel film Cate e Ferro, due ragazzi all’ultimo anno del liceo che si ritrovano a gestire una gravidanza inaspettata.L’idea è nata molto spontaneamente” ha commentato il regista, al suo terzo lungometraggio dopo I primi della lista e Fino a qui tutto bene “Io e gli sceneggiatori, che hanno più o meno la mia età, siamo in un periodo in cui la questione figli si fa sempre più sentire. Volevamo raccontare noi stessi con il linguaggio che più ci appartiene, quello della commedia. Scrivendo ci siamo impersonificati in questi due diciottenni e in un secondo momento Luigi e Blu hanno aggiunto la loro modalità”.

piumaIl regista toscano ha provinato più di 600 ragazzi  arrivando quasi a cambiare l’età dei personaggi:Poi il produttore Carlo Degli Esposti mi ha detto che l’età doveva essere quella, ed effettivamente la storia era stata immaginata così. Proprio alla fine è arrivato per caso Luigi Fedele e ci ha subito conquistato. In un secondo momento abbiamo trovato anche Blu e sul set si è creata subito un bella atmosfera ed è quella che da film molta naturalezza e freschezza”. Il giovane attore romano  è al suo quarto film ed ha raccontato come è arrivato al provino per Piuma: “ Una mia amica aveva fatto il provino per la parte di Cate. La casting le ha chiesto se conosceva un giovane ragazzo romano un po’ casinaro che sapesse recitare e lei ha fatto il mio nome”.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

“Non mi aspettavo che dietro a un nome come Roan Johnson si nascondesse un uomo così simpatico e pisano……” ha scherzato la giovane attrice Blu Yoshimi.

blu yoshimi luigi fedele piumaEmerge particolarmente nel film, la maturità dei giovanissimi protagonisti  rispetto a quella dei genitori che vivono la notizia con molta più agitazione. Nel cast spiccano nomi come Sergio Pierattini, Michela Cescon, Francesco Colella e Francesca Antonelli. “ Il mio mestiere è quello di riparare i condizionatori d’aria” dice Sergio Pierattini, che interpreta il ruolo del padre di Ferro “ma l’unica aria che non riesco a condizionare è quella nel cervello di mio figlio. Sono un toscano il cui peggior incubo è quello di morire in terra laziale e non poter tornare in patria. È un personaggio molto divertente”.  Michela Cescon che nel film interpreta la madre di Ferro ha aggiunto: “Mi sono divertita molto a recitare in una commedia e di aver trovato nel regista una determinazione che non si coglie al primo sguardo.

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA PASQUA 2020: sconto del 35% sui libri e riviste editi da Sentieri selvaggi

-----------------------------------------------------

Con questo film mi interessava molto raccontare –ha sottolineato il regista – il tema generale dell’assunzione della responsabilità prescindendo dal discorso della gravidanza che c’è nel film. Mi sembrava importante in un mondo in cui il precariato pesa fortemente sulle spalle dei giovani. Volevo far passare il messaggio che non bisogna sottomettersi a questa situazione con pessimismo ma si può agire con indipendenza e spontaneità, per esempio come fa Ferro.  Lavorando con Blu e Luigi ho trovato in loro una maturità incredibile e volevo anche smentire lo stereotipo di questa gioventù fannullona… io non si sa che facevo all’età loro!”.