#Venezia74 – Incontro con Robert Redford e Jane Fonda, i Leoni d’Oro alla carriera

Robert Redford e Jane Fonda riceveranno questa sera il leone d’Oro alla Carriera. Intanto ci parlano del loro ultimo film insieme Our Souls at Night

Quando Robert Redford e Jane Fonda entrano in sala stampa è come accogliere due cari amici. Gli applausi scrosciano, ovviamente, per i due Leoni d’Oro alla carriera di quest’anno, ma ciò che stupisce e commuove è il grado di intimità che queste due star riescono ancora a instaurare tra loro e con il pubblico. Come conoscersi da una vita. Inutile dire che il tormentone della conferenza è stato il paragone tra A piedi nudi nel parco che li ha uniti per la prima volta nel 1967. Ed è proprio sul piacere di tornare a “innamorarsi” di nuovo sul set di Our Souls at Night si sofferma Jane Fonda: “io mi sono innamorata di lui iun ogni film che abbiamo fatto insieme. Ed è successo anche qui, ovviamente. Ma ciò che in questo caso più mi interessava era ritrovare Robert dopo tanto tempo. L’ultima volta che lavorammo insieme il suo progetto Sundance era agli albori, ora invece possiamo dire che ha cambiato in meglio il cinema mericano. Ha costruito qualcosa di importantissimo e unico“. Per Redford “il Sundance nssce proprio dall’idea di mettere a frutto il mio successo. Io avevo due scelte: o badare alla mia carriera concentrandomi solo sulle mie cose, oppure sfruttare il successo per costruire qualcosa di diverso. Ossia concedere la possibilità a nuove voci ddi esprimersi attraverso il cinema. Insomma quando i primi seminari del Sundance terminavano ci rendevamo conto che gli studios non erano troppo ricettivi nei confronti dei giovani, allora decidemmo di creare un festival che aiutasse a far vedere questi film. Ritesh Batra viene da quei corsi, abbiamo prodotto il suo primo film e ci è sembrata la scelta giusta per dirigere anche Our Souls at Night“.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

redford e fonda nuovamente insieme-kg0-U1100562353396ByC-1024x576@LaStampa.itBatra dice di aver sperimentato un’altalena di sensazioni, nel senso che “il romanzo di partenza e la sceneggiatura del film mi tranquillizavano molto. Ero molto contento e sereno del mio lavoro. Poi però quando mi sono trovato da solo con loro due per parlare del film, l’emozione di condividere il mio tempo con queste due leggende del cinema si è fatta molto forte.”

Incontrare di nuovo Jane Fonda, per Redford, “è sempre una cosa naturale. Sin dal nostro primo incontro per A piedi nudi nel parco, ormai parecchi anni fa, la cosa che più mi stupisce del nostro rapporto è che è tutto sembra facile e piacevole. Non servono molte parole tra me e lei, siamo in sintonia su tutto“. E mentre lui dice queste parole, lei gli carezza il braccio… piccoli gesti che sembrano diretta emanazione del film appena visto in sala. Appunto: con estrema “naturalezza”, fuori e dentro lo schermo, Robert Redford e Jane Fonda continuano ad essere dei vecchi amici che non ti stanchi proprio mai di ascoltare.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8