#Venezia75 – Il programma della Settimana della Critica

La presentazione alla stampa del programma della 33esima Settimana Internazionale della Critica (29 agosto/8 settembre 2018) inizia con il pensiero a Oleg Sentsov e Kirill Serebrennikov, cineasti oppositori politici in questo momento agli arresti, ricordati da una schermata che accoglie i giornalisti nella sala della Casa del Cinema di Roma.
D’altra parte, Giona Nazzaro e la squadra di selezionatori, Luigi Abiusi, Alberto Anile, Beatrice Fiorentino e Massimo Tria, ribadiscono più volte nel corso dell’incontro proprio l’urgenza politica che ha mosso la scelta dei 7 titoli in concorso, e delle due opere – un fantasy “spielberghiano” dall’India e un horror tunisino – che aprono e chiudono la lista, fuori competizione.
Una SiC che rifugge la tentazione di replicare la formula di successo dell’edizione precedente, particolarmente fortunata, ma costruisce un dialogo interno non riconciliato, tra folli commedie francesi, documentari sulla Siria frutto di 450 ore di girato, l’esordio cronenberghiano della popstar finlandese Anna Eriksson, sguardi montenegrini sulla fine della classe operaia. E il lungometraggio italiano di una cineasta scoperta grazie al programma di corti italiani Short Italian Cinema che la sezione ospita, Letizia Lamartire, a conferma della dimensione da “fucina” di nuovi autori nostrani che il progetto intende alimentare – da quest’anno, infatti, Sic@SiC mette in palio tre premi (Miglior Corto, Regia, e Contributo Tecnico) assegnati da una giuria composta dai membri della Woche der Kritik (Settimana della Critica di Berlino), guidati da Michael Hack. Aprono e chiudono il programma dei corti i nuovi lavori di Toni D’Angelo e Cosimo Alemà, e l’animazione a passo uno di Laura Luchetti.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
L’immagine scelta per la locandina, opera del papà di Ranxerox, Stefano Tamburini, concessa dagli eredi del fumettista, esplicita con precisione il mood battagliero di questa Settimana della Critica.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

LA SELEZIONE 2018
CONCORSO
A KASHA | THE ROUNDUP di Hajooj Kuka (Sudan, Sudafrica, Qatar, Germania)
ADAM UND EVELYN | ADAM & EVELYN di Andreas Goldstein (Germania)
BÊTES BLONDES | BLONDE ANIMALS di Alexia Walther, Maxime Matray (Francia)
LISSA AMMETSAJJEL | STILL RECORDING di Saaed Al Batal, Ghiath Ayoub (Siria, Libano, Qatar, Francia)
M di Anna Eriksson (Finlandia)
SAREMO GIOVANI E BELLISSIMI di Letizia Lamartire (Italia)
TI IMAŠ NOĆ | YOU HAVE THE NIGHT di Ivan Salatic (Montenegro, Serbia, Qatar)
EVENTI SPECIALI
Film d’apertura TUMBBAD di Rahi Anil Barve, Adesh Prasad (India, Svezia)
Film di chiusura DACHRA di Abdelhamid Bouchnak (Tunisia)

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

LA SELEZIONE SIC@SIC 2018
CONCORSO
CRONACHE DAL CREPUSCOLO di Luca Capponi
EPICENTRO di Leandro Picarella
FINO ALLA FINE di Giovanni Dota
FRONTIERA di Alessandro Di Gregorio
GAGARIN, MI MANCHERAI di Domenico De Orsi
MALO TEMPO di Tommaso Perfetti
QUELLE BRUTTE COSE di Loris Giuseppe Nese
EVENTI SPECIALI
Cortometraggio d’apertura NESSUNO È INNOCENTE di Toni D’Angelo
Cortometraggio di chiusura SI SOSPETTA IL MOVENTE PASSIONALE CON L’AGGRAVANTE DEI FUTILI MOTIVI di Cosimo Alemà
Evento speciale SUGAR LOVE di Laura Luchetti