XVI Festival del Cinema europeo

Presentata  la 16° edizione del Festival del Cinema Europeo che si svolgerà a Lecce presso la Multisala Massimo dal 13 al 18 aprile.

 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Il film d’apertura è WAX-We are the X, lungometraggio d’esordio del trentacinquenne leccese Lorenzo Corvino, girato in tre Paesi europei, con uno smartphone e grazie alle norme sul tax credit. Comprende alcune guest stars come Rutger Hauer.

I protagonisti del cinema europeo saranno Bertrand Tavernier che nella serata del 14 aprile riceverà l’Ulivo d’Oro alla Carriera, omaggiato con 10 dei suoi film e Fatih Akin con una retrospettiva di nove titoli.

Le protagoniste italiane sono invece Milena Vukoticritirerà l’Ulivo d’Oro alla Carriera nella serata del 17 aprile – che sarà protagonista di un incontro col pubblico condotto da Laura Delli Colli e verrà omaggiata con film tra i più diversi della sua carriera – e Paola Cortellesi che sabato 18 aprile riceverà l’Ulivo d’Oro alla Carriera

Anemistiras di Dimitri BitosIn concorso 10 film: Superworld il secondo lungometraggio di Karl Markovics (Austria, 2015), una donna qualunque cambia vita influenzata dal divino; Key House Mirror di Michael Noer (Danimarca, 2015), con la coppia Lily e Max, insieme da cinquant’anni, che ora deve fronte alla morte; il noir, opera prima della francese Marianne Tardieu, Insecure; Daughters di Maria Speth (Germania, 2014), segue le vite di Agnes e Ines ferite dai rispettivi ruoli di donna; il thriller psicologico Anemistiras di Dimitri Bitos (Grecia, 2015), con Lemonia, undici anni che cerca di porre fine alla ‘guerra’ genitoriale con ‘le armi’; Hardkor Disko di Krzysztof Skonieczny (Polonia, 2014); Corrections Class di Ivan Tverdovsky (Russia, 2014) è la storia della diversamente abile Lena; Magical Girl di Carlos Vermut (Spagna, 2014), un noir che segue il mondo di ricatti in cui sono imprigionati i tre protagonisti, Luis, Barbara e Damian, tragicamente in lotta per la vita; My Skinny Sister di Sanna Lenken (Svezia, 2015), due sorelle dentro un mondo fatto di regole; Song of my mother di Erol Minta? (Turchia, 2014) con Ali, diviso tra le donne della sua vita. I registi e gli attori protagonisti incontreranno il pubblico.

Accanto la sezione principale troviamo Cinema e Realtà che quest’anno sarà occasione di riflessione e approfondimento sul tema dell’omofobia con il film Non so perché ti odio di Filippo Soldi e sul rapporto tra immigrazione e accoglienza con Leviteaccanto di Luciano Toriello; poi la Grecia con i documentari La Grecia è vicina di Enzo Rizzo, racconto delle ultime elezioni, cui fa da contraltare la memoria dell’onda democratica targata 1967, successiva il golpe dei colonnelli, con il reportage giornalistico di Ennio Lorenzini, del 1969. Infine, il Progetto arTVision prevede una giornata (16 aprile) di incontri e proiezioni dal titolo Cinema, tv, arte: Connessioni, narrazioni, crossover. Saranno proiettati i cortometraggi Dimension di Mirela Oktrova e Edmond Topi; Delta – An Affluence of Art di Marin Lukanovi?; La parola, lo sguardo, il gesto. Ritratto di tre giovani artiste venete di Chiara Andrich; Contro natura di Alessandro Piva; Odissea Dandy di Giuseppe Tandoi e Le pareti di vetro di Vito Palmieri.

Nemico di classe - Class Enemy di Rok BicekPer Cinema ed Europa verranno proiettati i tre film finalisti del Premio Lux: il vincitore Ida di Pawel Pawlikowski’s (Polonia, 2013); Girlhood (Bande de filles) di Céline Sciamma (Francia, 2014); Nemico di classe (Class Enemy / Razredni sovraznik) di Rok Bi?ek (Slovenia, 2013) e cortometraggi nominati all’European Short Film Award 2014 dell’European Film Academy: Whale Valley di Gudmundur Arnar Gudmundsson (Danimarca/Islanda 2013); The Missing Scarf di Eoin Duffy (Irlanda 2013); Little Block Of Cement With Dishevelled Hair Containing The Sea di Jorge Lopez Navarrete (Spagna 2013); Pride di Pavel Vesnakov (Bulgaria/Germania 2013); Taprobana di Gabriel Abrantes (Portogallo/Sri Lanka/Danimarca 2014); Fal di Simon Szabo (Ungheria 2013); Summer 2014 di Wojciech Sobczyk (Polonia 2014); Shipwreck di Morgan Knibbe (Paesi Bassi 2014); Emergency Calls di Hannes Vartiainen e Pekka Veikkolainen (Finlandia 2013); Daily Bread di Idan Hubel (Israele 2014); Still Got Lives di Jan-Gerrit Seyler (Germania 2013)

Si rinnova la collaborazione con il Centro Sperimentale di cinematografia che porta i suoi allievi in rassegna e a cui si aggiunge, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, il restauro di Senza pietà di Alberto Lattuada (1948)

Ancora Puglia show, il concorso di cortometraggi per giovani registi pugliesi, realizzato in collaborazione con il Centro Nazionale del Cortometraggio e con Augustus Colore riservato a registi pugliesi under 35 anni.

La nuova sezione Puglia Show Special comprende lungometraggi di alcuni registi pugliesi che si sono La mezza stagione di Danilo Caputocontraddistinti per la ricerca espressiva e le tematiche. Altamente di Gianni De Blasi; Amara di Claudia Mollese; I resti di Bisanzio di Carlo Michele Schirinzi; Voglio le ali bianche di Chiara Zilli; La mezza stagione di Danilo Caputo (quest’ultimo sarà trasmesso anche in streaming sulla piattaforma MYMOVIESLIVE in contemporanea con la proiezione lunedì 16 alle 22.00. Per collegandosi alla pagina http://www.mymovies.it/film/2015/lamezzastagione/live)

Per il Premio Emidio Greco i 10 cortometraggi finalisti sono: The tin hat di Giuseppe Boccassini; Panorama di Gianluca Abbate; Baùll di Daniele Campea; La baracca di Federico Di Corato e Alessandro De Leo; Messaggi da fuori di Alessio Pasqua; Pietre di Vincenzo Caricari; Orizzonti orizzonti di Anna Marziano; Pic Nic di Kim Gualino; Tacco 12 di Valerio Vestoso; Persefone di Grazia Tricarico.

Il Premio Mario Verdone giunto alla sua sesta edizione verrà riconosciuto ad un giovane autore (massimo 35 anni) che con la sua opera prima si è particolarmente distinto nell’ultima stagione cinematografica. I finalisti sono: Bonifacio Angius per Perfidia; Leonardo Guerra Seràgnoli per Last Summer; Sebastiano Riso per Più buio di mezzanotte

Inoltre Sabato 18 aprile si terrà la II edizione degli “Stati Generali della Commedia Italiana” a cura di Marco Giusti