Zdeněk Zeman al Trieste Film Festival 2023

Il popolare allenatore di calcio ha ricevuto ieri sera l’Eastern Star Award della 34a edizione del Trieste Film festival. È la seconda personalità non cinematografica ad aggiudicarselo, dopo Gorbačëv

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------
Appena qualche giorno fa i canali social del Trieste Film Festival hanno davvero preso tutti contropiede annunciando in zona Cesarini che il 24 Gennaio sarebbe stato ospite non un attore o un regista, ma in un anno particolarmente sensibile alla storia e alla cultura della (ex) Cecoslovacchia, il Boemo più amato d’Italia: Zdeněk Zeman. Nicoletta Romeo, direttrice del TsFF ha spiegato così la sua particolare scelta: “In un’edizione particolarmente attenta alla storia e alla cultura della (ex) Cecoslovacchia, che celebriamo con la retrospettiva “Oltre i bordi”, con un omaggio a Franz Kafka e con la prima italiana del kolossal in costume di Václav, ci è sembrato naturale allargare il nostro orizzonte oltre il cinema, e celebrare un uomo che – proprio come riesce al grande cinema – ha fatto sognare generazioni di spettatori, pardon, di tifosi. Un autentico uomo di spettacolo (come può confermare chiunque abbia visto scendere in campo le sue squadre), a cui il festival è orgoglioso di consegnare uno speciale Eastern Star Award, il premio nato per celebrare chi con la propria opera ha fatto da ponte tra l’Europa dell’est e dell’ovest».
Martedì 24 gennaio l’allenatore di calcio cecoslovacco Zdeněk Zeman ha quindi ricevuto l’Eastern Star Award (il secondo attribuito a una personalità non cinematografica, dopo quello del 2019 a Michail Gorbačëv) sul palco del Politeama Rossetti, prima della proiezione, in un caso di felice e postmoderno gioco di parole, de Il Boemo, il film di Petr Václav dedicato al compositore di musica classica del ‘700 Josef Mysliveček. Prima della proiezione, alle ore 18 al Caffè San Marco, insieme al vicedirettore della Gazzetta dello Sport Andrea Di Caro, Zeman ha presentato anche la sua l’autobiografia “La bellezza non ha prezzo”, scritta con Di Caro e pubblicata da Rizzoli. Un libro che esprime a pieno il suo amore per il calcio e che ha tantissimi punti di contatto col mondo del cinema, come fatto osservare proprio dallo stesso allenatore: “Il calcio è come il cinema: devi mettere su uno spettacolo, devi divertire, emozionare”. E noi siamo sicuri che un film sulla sua vita sarebbe spumeggiante e ribelle come lo è stato il suo calcio.
----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi