Come fingono le donne. Tutte (lo) vogliono Enrico Brignano

Presentato oggi a Roma Tutte lo vogliono di Alessio Maria Federici con Enrico Brignano, Vanessa Incontrada e Giulio Berruti dal 17 settembre in sala

Il 44% delle donne in Italia ha finto almeno una volta l’orgasmo. A partire da questo dato si sviluppa l’idea del film di Alessio Maria Federici Tutte lo vogliono con protagonisti Enrico Brignano, Vanessa Incontrada e Giulio Berruti in sala dal 17 settembre. Una commedia degli equivoci leggera prodotta da Fulvio e Federica Lucisano in collaborazione con Rai Cinema. Gli attori e il regista hanno presentato oggi a Roma il film che sarà distribuito in 350 copie.
Il messaggio del film è quello di imparare ad accettarsi per ciò che si è e viene lanciato con un linguaggio ironico che fa luce anche su curiose realtà, come la presenza di associazioni di donne anorgasmiche e cioè coloro che non riescono a provare il piacere sessuale. Ciò che sorprende del film è sicuramente il punto di vista maschile.
A questo proposito Brignano, che presta il volto al protagonista Orazio, dice: “E’ una sorta di sfida. Un problema femminile va risolto comunque dal maschio. Parte interessante perché c’era la parte animale”
Vanessa Incontrada ammette di aver accettato di fare il film perché nel 2015 l’orgasmo non deve essere più un tabù.
Giulio Berruti aggiunge: “Il film mostra come questo problema dipenda dalla capacità di lasciarsi andare. Indica come non è necessario dimostrare di non essere ciò che non si è.”
 
Il film parte dall’idea di tre sceneggiatrici e poi è stato sviluppato da un vasto gruppo autoriale guidato dal regista Alessio Maria Federici, il quale ha eliminato degli aspetti troppo romantici e inadatti alla commedia degli equivoci e ha tratto le fila della storia.Tutte lo vogliono
Un elemento sicuramente interessante del film è il rapporto del protagonista con gli animali. Enrico Brignano: “E’ stata complicata la scena col maialino vietnamita e con lo scimpanzé francese. Dovevo sganciarmi dal camera car e guidare la macchina con la nebbia. Sono andato anche fuori strada”
La produttrice Federica Lucisano ha ammesso che gli animali danno un tocco di originalità al film e che hanno permesso di confezionare un prodotto mai volgare, anche grazie alla professionalità degli attori.
Ma, alla domanda sul fatto se sia mai stato un uomo oggetto come il suo personaggio nel film, Brignano non si lascia sfuggire la battuta: “Non sono mai stato un oggetto, ma l’uomo in grado di sollazzare. Poi le donne andavano da un altro”

 

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


Articoli correlati: