SPECTRE - Il primo attesissimo Teaser italiano

Ecco il primo attesissimo Teaser italiano di SPECTRE, il ritorno di 007 diretto ancora da Sam Mendes. Atmosfere dark che avvolgono Daniel Craig, le primissime immagini dal set romano e i personaggi di Monica Bellucci e Christoph Waltz che fanno la loro prima apparizione. Il film sarà in sala nel novembre 2015

Bif&st - Sguardo al futuro

Un festival dedicato a Marcello Mastroianni: il Bif&st 2016 (dovrebbe svolgersi dal 2 al 9 aprile) inizia ad assumere già un primo parziale profilo nella conferenza stampa finale di questa edizione. Un festival che intanto conferma le 70.000 presenze dello scorso anno. Premianti Francesco Munzi, Alba Rohrwacher, Elio Germano. Ecco tutti i premi

Lettere di uno sconosciuto, di Zhang Yimou


Zhang Yimou ha perso (ormai del tutto?) quella insinuante carnalità e potenza espressiva che lo animava negli anni ’90. Questo è un film che ha diversi pregi, ma che perde pian piano il miracolo dei piccoli gesti, degli sguardi, delle esitazioni, diventati una stanca coloritura per un incedere narrativo pressoché perfetto e alla lunga innocuo

L’ultimo lupo, di Jean-Jacques Annaud

l'ultimo lupoAnnaud mette in scena una macchina spettacolare che si discosta dal kolossal hollywoodiano per esplorare con sensibilità romantica territori remoti da cui far emergere problematiche universali. Purtroppo fallisce quando (im)pone il proprio sguardo risolutore sulle dinamiche sociali e politiche che vengono estremamente semplificate a (s)vantaggio di una facile retorica

La solita commedia. Inferno, di Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli, Martino Ferro

Non è la solita commedia. Ma non è neanche la nuova commedia. C'è il metodo Biggio-Mandelli che si vorrebbe staccare da I soliti idioti ma ne porta dietro l'ingombrante dipendenza, c'è l'eredità della commedia all'italiana nella sua forma più invasiva e deteriore: e uno dei suoi passaggi più inquietanti del genere, come I mostri di Dino Risi, qui invece diventa un modello

Velocità e malinconia nel nuovo Fast & Furious

Diretto da James Wan, il settimo capitolo della saga è all'insegna della vendetta. Deckard Shaw (Jason Statham), fratello di Owen Shaw sconfitto dalla banda di Toretto (Vin Diesel) nell'episodio precedente, vuole regolare i conti dando vita ad una vera e propria guerra. Distribuito dalla Universal Pictures, uscirà nelle sale giovedì 2 aprile. Qui una clip e un featurette del film.

News

Firenze omaggia Elio Petri con Todo Modo
dal 2 al 4 aprile  
DC Comics Superhero anche a Roma
Il 18 aprile per stabilire il record mondiale
Alfonso Cuarón in una monografia
Scritta da Simone Santi Amantini
Mad Max: Fury Road fuori concorso a Cannes
Sarà presentato il 14 maggio al Grand Théâtre Lumière
Jean Dujardin in copertina su Film Tv
Cinema svizzero, French Connection, Cold in July, 1992
Ameluk, al cinema l'opera prima di Mimmo Mancini
Dal 9 aprile in sala
I dieci comandamenti di Roberto Benigni in doppio dvd
206 minuti di spettacolo
L'ultimo film di Glawogger al cinema?
Il team del regista al lavoro su settanta ore di girato
La Cineteca di Bologna restaura tutti i film di Buster Keaton
I primi restauri saranno presentati alla 39° edizione de Il Cinema Ritrovato
Keanu Reeves e Jim Carrey nel nuovo film di Ana Lily Amirpour
Si intitolerà Bad Batch e sarà una love story tra cannibali

Cerca nel sito

Cerca nel sito

SS MAGAZINE Sentieri Selvaggi Magazine n. 16 gennaio-febbraio 2015

Sentieri selvaggi magazine 16

On line il nuovo SSMagazine #16 (puoi scaricarlo gratuitamente QUI). In questo numero: BLACKHAT, la visione di Michael Mann. E poi  BERLINALE 65, AMERICAN SNIPER, MICHAEL KEATON, EMMANUEL LUBEZKI

Il bell'addormentato della famiglia Bélier: una clip

la famiglia bélier

Ecco una nuova scena del film francese di Eric Lartigau che sarà nelle sale italiane da domani. La pellicola racconta la storia di Paula, una ragazzina che si trova a crescere in una famiglia di sordumuti fino a quando ha l'opportunità di partecipare a un concorso per Radio France stravolgendo gli equilibri. 

Cannes nel segno di Ingrid Bergman

ingrid bergman nel manifesto ufficiale del festival di cannes

"Mia madre adorava il suo mestiere d'attrice; per lei recitare non era una professione ma una vocazione". Cosi ha detto la figlia Isabella Rossellini dopo aver saputo che l'attrice è la protagonista del manifesto ufficiale del festival di quest'anno che si svolgerà dal 13 al 24 maggio. A Cannes era stata Presidente della giuria nel 1973.

Uno sguardo al femminile sulla 'ndrangheta: La terra dei santi, di Fernando Muraca

La terra dei santi, di Fernando Muraca

Attraverso lo sguardo di tre attrici, Valeria Solarino, Daniela Marra e Lorenza Indovina, La terra dei Santi, opera prima di Fernando Muraca, porterà sullo schermo una Calabria sconosciuta: quella delle madri e dei loro figli, il cui destino è segnato dalla 'ndrangheta. Al cinema dal 26 marzo, distribuito da ASAP Cinema Network

In compagnia dei lupi: Figlio di nessuno di Vuk Rsumovic

figlio di nessuno

Tratto da una storia vera di fine anni '80, il film vincitore del Premio del pubblico a Venezia racconta di un bambino bosniaco che cresce in un branco di lupi. Viene portato a Belgrado dove lo "umanizzano", ma il processo di evoluzione non gli darà la sicurezza di un futuro migliore. Uscirà il 16 aprile per Cineclub Internazionale Distribuzione.

 

Home-A casa: video intervista a Rihanna e Jim Parsons

rihanna e jim parsons

Dal 26 Marzo sarà nelle sale il nuovo film d'animazione DreamWorks diretto da Tim Johnson e distribuito dalla Twentieth Century Fox, che racconta di un'avventurosa invasione alliena. Nei credits della pellicola spiccano i nomi dei due doppiatori d'eccezione che hanno rilasciato una breve intervista video sulla loro partecipazione al film. 

 

Brett Morgen racconta Kurt Cobain

brett morgen

Presentato al Sundance e al Berlino Film Festival, Kurt Cobain: Montage of Heck è il primo e unico documentario autorizzato sulla vita del leader dei Nirvana. Realizzato in un arco temporale di otto anni arriverà nelle nostre sale solo il 28 e 29 aprile. Abbiamo intervistato il regista, in questi giorni a Roma, per presentare il docufilm.

Mia madre, il nuovo film di Nanni Moretti

Nanni Moretti

Dal 16 aprile il nuovo lavoro del regista di Caro Diario con protagonista Margherita Buy nel ruolo di una regista in crisi tra vita privata e professionale mentre la "mamma" del titolo è in un letto d'ospedale morente. Nel cast anche John Turturro, Giulia Lazzarini, Beatrice Mancini e Stefano Abbati in questa pellicola prodotta da Fandango, Sacher Film, Rai Cinema e 01 Distribuzione. Il trailer

 
 

"Per girare una buona scena, bisogna perdere il controllo": Incontro con Edgar Reitz

Edgar Reitz

In occasione dell'uscita nelle sale italiane, solo il 31 marzo e il 1 aprile, di L'altra Heimat - Cronaca di un sogno, sorta di prologo della celebre saga di Heimat, il maestro del cinema tedesco Edgar Reitz arriva in diverse città italiane per promuovere il film. Ieri sera si è svolto l'incontro con il pubblico romano presso il Cinema Farnese Persol.

“Sono io che ho imparato dai lupi”. Incontro con Jean-Jacques Annaud per L’ultimo lupo

jean-jacques annaud

Reduce da una trionfale master class al Festival di Bari, il regista francese è a Roma per presentare L’ultimo lupo. Con il suo impeto e la sua ironia, il regista francese ha intrattenuto il pubblico di giornalisti raccontando la nascita del progetto, il suo interesse per la natura e gli animali, l’utilizzo del 3D e soprattutto la sua esperienza con i lupi. Il film esce il 26 marzo anche in 3D, in più di 300 copie

 
 

Una vendetta al femminile - Incontro con Giorgia Farina e il cast di Ho Ucciso Napoleone

micaela ramazzotti in ho ucciso napoleone

Presentato in una affollata conferenza stampa Ho ucciso Napoleone, il nuovo film della giovane Giorgia Farina (Amiche da morire), alla presenza del ricco cast: Micaela Ramazzotti, Libero De Rienzo, Adriano Giannini, Iaia Forte, Elena Sofia Ricci e Thony. Ovviamente si è parlato molto del concetto di vendetta declinato al femminile...

SOUNDTRACKS – Foxcatcher, di Bennett Miller

Foxcatcher

Per sottolineare lo stretto rapporto tra le atmosfere da thriller e il dramma psicologico che si consuma lentamente, Miller, si affida alle musiche di Rob Simonsen. Il compositore realizza una partitura originale basata sulla contrapposizione di due strumenti, violoncello e piano, utilizzati per rappresentare al meglio la doppia anima del film, rafforzata da brani non originali che annoverano David Bowie e Bob Dylan.

 
 

I limiti del giudizio - Incontro con Nikolaj Coster-Waldau per Second Chance

nikolaj coster-waldau

Dopo il passaggio al Toronto Film Festival e al Torino Film Festival (qui l'incontro con la regista) arriva in sala anche in Italia (il 2 aprile) il nuovo film di Susanne Bier con protagonista il sempre più lanciato Nikolaj Coster-Waldau. Thriller psicologico che tira in ballo dilemmi morali molto profondi e condizioni genitoriali a limite: l'attore danese, presentando il film, ha parlato molto di queste tematiche

Segreti e doppie identità nascoste. Incontro con François Ozon e Anaïs Demoustier per Una Nuova Amica.

françois ozon e anais demoustier sul set di una nuova amica

Nelle sale dal 19 marzo in 50 copie, l'ultima pellicola diretta dal cineasta francese, indaga il tema del doppio tra citazioni cinematografiche e chiari riferimenti al presente, raccontando la storia di formazione ed evoluzione di Claire e David. Oggi il regista ha presentato il film alla Casa del Cinema di Roma

 
 

LIBRI DI CINEMA – “Il metacinema nelle opere di Lynch, Cronenberg, De Palma”, di Chiara Nucera

Nell’interessante lavoro di Chiara Nucera si analizza l’opera di tre fra gli autori che, più di altri, sono riusciti a raccontare l’intrinseca “doppiezza” del cinema (mostrare /nascondere) usando le proprie opere per forzare quel confine, apparentemente solidissimo ma in realtà estremamente labile, fra visibile e invisibile, fra conscio e inconscio. Ed. EUS

French Connection, di Cedric Jimenez


L’uso strumentale di tanti meccanismi classici del genere non fa che confermare la natura da giocattolo. La parabola dei personaggi, il loro destino epico-tragico e la loro dicotomia uomo di legge-criminale sono solo alcuni dei riferimenti inseriti per rendere questa importante storia vera ancora più empatica e accessibile al pubblico più vasto

Home - A casa, di Tim Johnson


Nonostante la spiccata ironia dei vecchi fasti DreamWorks lasci il posto ad una comicità più infantile, la caratterizzazione del protagonista è così ben costruita da riuscire a catturare la simpatia degli adulti per tutta la durata di un film d’animazione preminentemente rivolto al pubblico dei più piccini

Fino a qui tutto bene - SentieriSelvaggi intervista Roan Johnson

roan johnson
Sentieri Selvaggi incontra Roan Johnson all'ultimo Festival di Roma 2014. Il regista tornava all'Auditorium dopo I primi della lista, con un'altra storia corale di amicizia e sogni di evasione, Fino a qui tutto bene, racconto degli ultimi giorni di convivenza in un appartamento sottosopra di un gruppo di cinque amici che sta per lasciare Pisa. In sala da oggi

Keep walking: un nuovo capitolo della serie Walker di Tsai Ming-liang

No No Sleep, di Tsai Ming-liang

Dopo il viaggio in occidente di Xi You, nella Francia di Denis Lavant, e dopo una tappa nella nativa Malesia del regista (contenuta nel film collettivo Letters from the South), il lentissimo cammino di Lee Kang-sheng continua nella gelida Tokyo invernale di No No Sleep, ottavo episodio di un progetto che ha conosciuto incarnazioni teatrali, cinematografiche e installative

Box Office USA

insurgent

Il mercato americano ha offerto un altro titolo dal rendimento affidabile ma non entusiasmante. Insurgent ha replicato gli stessi numeri di Divergent dello scorso anno e il nuovo young adult della Summit non ha raccolto la pesante eredità di The Hunger Games e di Twilight. Il tipico exploit del sequel non c'è stato ma lo studio ha ancora un buon fiuto per il genere e le avventure di Tris Prior valgono comunque duecentocinquanta milioni worldwide: una certezza che ha assicurato il capitolo finale della trilogia.

Box Office ITALIA

cenerentola

Il successo di Cenerentola si è rinnovato dopo il promettente esordio di sette giorni fa: il film della Disney ha superato agevolmente l'ostacolo dei dieci milioni di euro e punta dritto verso quello dei quindici milioni. La versione live-action del suo grande classico sarebbe il terzo titolo a riuscirci dall'inizio del 2015 mentre in autunno non c'era riuscito nessuno. Il nuovo anno si è presentato con i venti milioni di American Sniper e di Cinquanta sfumature di grigio. Il mercato italiano vede dei timidi segnali di ripresa?

 
 

Ho ucciso Napoleone, di Giorgia Farina


Un balletto in maschera “ben-fatto-ben-scritto-ben-fotografato” a cui manca tragicamente un'esigenza o uno sfondo. E davvero, non è questione di criticare un film in particolare o di segnalare fantomatiche “malattie” del cinema italiano, niente di tutto questo, è solo che ci si trova di fronte ad una siderale lontananza filosofica ed estetica

La Famiglia Bélier, di Eric Lartigau

La-Famiglia-Belier1.jpg (660×330)
La Famiglia Bélier è l’esempio di un cinema francese popolare che pur non brillando di alcuna trovata rivoluzionaria e tradendo premesse concettuali assolutamente commerciali, si conferma cinematografia capace di entrare subito in sintonia con il proprio pubblico, regalandogli storie edificanti dove ogni tassello è messo al posto giusto, al momento giusto.

Fino a qui tutto bene, di Roan Johnson

fino a qui tutto bene
La sua semplicità dà una bella ventata d'aria fresca al cinema italiano. Sembra una commedia francese, per come è illuminata Pisa e per il legame tra i protagonisti e l'appartamento. Pieno di momenti divertenti ma anche di zone di febbrile malinconia. Una specie di 'grande freddo' non rievocato ma già vissuto in diretta