FILM IN TV – Ferie d’agosto, di Paolo Virzì

Ferie d'agosto, Paolo Virzì, 1995

Il cinema di Paolo Virzì si avvale di una tradizione antica e gloriosa. La sua capacità è quella di dare immediata riconoscibilità al presente, frutto di un consapevole percorso artistico che tende ad affinare quelle doti percettive. Ferie d’agosto è il racconto attraverso il quale si comprende come lo sviluppo della cattiveria sia la conseguenza della perdita dell’innocenza. Sabato 26 luglio, ore 17.10, Iris

VENEZIA 71 - Il dubbio

il giovane favoloso, di mario martone
C'è forse la sensazione che questa edizione avesse bisogno di uno o due nomi forti. È un ragionevole dubbio che potrà essere chiarito soltanto dalla qualità delle opere che vedremo e dai percorsi intertestuali, dagli stimoli estetici e tematici che la programmazione saprà suscitare nei nostri occhi e nei nostri cuori

Box Office ITALIA

transformers 4

Il moribondo mercato estivo italiano ha accolto con sorpresa i quattro milioni di euro de L'era dell'estinzione. Il marchio dei Transformers è in ritirata in quasi tutto il mondo mentre da noi ha fatto segnare il migliore risultato di una saga che non è mai stata troppo amata. Optimus Prime e Mark Wahlberg hanno approfittato di una concorrenza assente e hanno fatto piazza pulita dei pochi spettatori che non sono andati in vacanza. La cifra è un piccolo miracolo in un momento di enorme difficoltà per le sale rimaste aperte.

 

Fantafestival 2014: un fantastico finale

apes revolution

La 34 edizione del Fantafestival si è conclusa con la proiezione dello spettacolare Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie e con l'assegnazione del premio Mario Bava a The Perfect Husband di Lucas Pavetto, in occasione del centenario dalla nascita del maestro del brivido. Pipistrello d'oro al lungometraggio italiano Oltre il guado di Lorenzo bianchini e aTime Lapse di Bradley King. 

DOCUMENTARIO - Sul lavoro del film

quadernodelcinemarealeEsce in questi giorni una nuova rivista, un nuovo progetto editoriale che offrediversi spunti interessanti. Si chiama “Quaderno del cinemareale. Rivista sui processi creativi del documentario”, e sin dal titolo dichiara esplicitamente la propria linea teorica e operativa.quello di creare una piattaforma dove convivono  sguardi, pratiche e scritture diverse

PLASTIC CITY. Transformers 4 – L'Era dell'Estinzione, di Michael Bay

transformers 4Il Texas, di nuovo Chicago, la navicella del bounty killer alieno, e infine Hong Kong: l'astronave-Bay corre da un angolo all'altro del pianeta, o dei pianeti, e per la prima volta anche verso lo spazio, dove dimorano “i Creatori” (!). Bay rinnova e rinforza la sua concezione di spazio come assoluta astrazione e reinvenzione dell'idea di “sfondo”. Una mappa dei luoghi di questo cinema nell'era dell'estinzione

Anarchia - La notte del giudizio, di James DeMonaco

anarchia. la notte del giudizio

L'exploit di The Purge era nato da un abile lavoro di scrittura: il suo esordio alla regia aveva rielaborato la sua precedente sceneggiatura di Assault on Precinct 13. La trama di Anarchy si muove sul sentiero di The Warriors di Walter Hill e ha una deviazione che copia The Running Man. Il regista occulta la citazione cinefila e vuole far passare gli omaggi sfacciati per roba sua...

News

Naomi Watts per Jean-Marc Vallée?
In trattative per il suo Demolition
Il Premio Bresson va a Verdone
L'attore e regista romano verrà insignito del premio
Bloccato il nuovo film di Scimeca
Stop per motivi burocratici 
Gagosian Gallery ospita le foto di Dennis Hopper
In autunno l'altra faccia dell'attore.
VENEZIA 71: La giuria della sezione Orizzonti
Presieduta da Ann Hui
VENEZIA 71: Carlo Verdone in giuria
Presieduta dal musicista Alexandre Desplat
VENEZIA 71: Orizzonti
I film della sezione "Orizzonti"
VENEZIA 71: Fuori concorso
Peter Chan, Peter Bogdanovich. Joe Dante, Barry Levinson
VENEZIA 71: Concorso
Abel Ferrara, Mario Martone, Andrew Niccol, Saverio Costanzo
Romeo e Giulietta da Broadway
il 28, 29 e 30 luglio al cinema

Cerca nel sito

Cerca nel sito

SS MAGAZINE Sentieri selvaggi Magazine n. 12 aprile-maggio 2014

Sentieri selvaggi Magazine #12
E' on line il nuovo Sentieri selvaggi Magazine #12. Puoi scaricare gratuitamente il numero QUI. In questo numero: T FOR TRUE, Le verità nascoste dell'immagine, speciale TRUE DETECTIVE. Approfondimenti su JIMMY P. e FATHER AND SON. Profili su Ralph Fiennes, Shirley MacLaine, Peter Gabriel e Jim Jarmusch.

Elizabeth Banks passa 'Una notte in giallo'. Il trailer e due clip

elizabeth banks in una notte in giallo

Il fidanzato l'ha lasciata e la promozione che aspettava da tempo è andata ad un collega. Meghan così decide così di rifarsi: tubino giallo, tacchi a spillo, drink e caccia a un bel ragazzo per dimenticare l'ex in una serata da sballo. Ma la mattina, al risveglio tutto è confuso e lei non riesce a ritrovare la strada di casa. Diretto da Steven Brill, in sala dal 24 luglio.

La guerra (non) è finita. Colin Firth e Nicole Kidman in Le due vie del destino

colin firth in le due vie del destino

Il trailer del film tratto dal romanzo autobiografico di Eric Lomax edito da Vallardi su un reduce che non riesce ancora a liberarsi di ciò che ha subito in guerra e il suo stato condiziona, anche anni dopo, la sua vita matrimoniale. Diretto da Jonathan Teplitzky vede tra i protagonisti anche Jeremy Irvine e Stellan Skarsgard. In sala dall'11 settembre distribuito da Koch Media

The Liberator: Edgar Ramirez interpreta Simon Bolivar

Libertador

Libertador fu il titolo onorifico assegnato a Simon Bolivar, generale rivoluzionario che contribuì all'indipendenza di Bolivia, Colombia, Ecuador, Panama, Perù e Venezuela. Il termine dà il titolo al biopic a lui dedicato, diretto da Alberto Arvelo e interpretato da Edgar Ramirez

Ricomincio da capo: Premature - Io vengo ogni giorno

Premature - Io vengo ogni giorno

La commedia affronta l'incontro di Rob con  Angela, della sua performance portata a termine a tutta velocità e della possibilità di ricominciare da capo ogni volta che 'arriverà' troppo presto al traguardo. Diretto da Dan Beers, in sala dal 7 agosto

David Lynch incontra i Duran Duran

duran duran: unstaged

Uscirà in sala solo il 21, 22, 23 luglio il docufilm del regista di Cuore selvaggio su una delle band più famose degli anni '80 con un cast d’eccezione: Simon Le Bon, John Taylor, Roger Taylor, Nick Rhodes, Gerard Way, Beth Ditto, Kelis, Mark Ronson e l’introduzione video di Morgan. Il progetto è nato in occasione del concerto al Mayan Theater di Los Angeles, il 23 marzo del 2011

 

LOCARNO 67 - Carlo Chatrian: "Il cinema è plurale"

 carlo chatrian su locarno 67

Il Direttore Artistico del Festival di Locarno racconta in esclusiva a Sentieri Selvaggi l'imminente edizione: dalla retrospettiva Titanus agli omaggi a Léaud e Agnès Varda, fino alla nuova sezione di ricerca, Signs of life, Locarno 67 punta l'attenzione sull'esperienza del cinema moderno e il suo riverbero nel panorama contemporaneo, nel segno di una costante libertà formale

Venezia 71 – Giornate degli Autori

Venezia 71 - Giornate degli autori, One on One di Kim Ki-duk

Presentati oggi a Roma i film selezionati elencando le novità in arrivo, gli obiettivi e le nuove frontiere che, dopo 11 anni di attività, la sezione veneziana si propone di raggiungere e superare. Insieme a lui tanti esponenti del cinema italiano contemporaneo che saranno al Lido, tra i quali: Giovanni Piperno, Rä di Martino, Ivano De Matteo, Felice Farina

 
 

VENEZIA 71: La 29° Settimana Internazionale della Critica

arance e martello

La Commissione di selezione, presieduta da Francesco Di Pace, ha presentato oggi a Roma i sette film in concorso che animeranno la Settimana Internazione della Critica durante la 71 edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. 

MANGA/ANIME – I ragazzi del Mundial

I ragazzi del Mundial logo

Le partite in Brasile sono terminate, ma restiamo ancora in ambito calcistico con la serie animata realizzata nel 1994, quando fu l'America a ospitare la competizione: una co-produzione fra Italia e Giappone per raccontare la storia dello sport più popolare come metafora della vita

 
 

L'attacco dei giganti approda su VVVVID in streaming gratuito

attacco dei giganti
Salutiamo il lancio di una piattaforma online del tutto gratuita, VVVVID, che in anteprima, in esclusiva e in HD da domani regala a chiunque ci si affacci tutti gli episodi de L'Attacco dei giganti, l'anime-capolavoro di Tetsuro Araki. Le puntate saranno proposte in streaming con cadenza settimanale e in lingua originale. Da lunedì su VVVVID anche Una per tutte di Cuaròn, Yattaman di Miike e Dorme di Puglielli

Enzo Monteleone: "Quella con Carlo Mazzacurati è la storia di un'amicizia""

enzo monteleone

Lo sceneggiatore e regista parla del suo legame con Carlo Mazzacurati a cui è dedicata la 33° edizione del Premio Sergio Amidei. Nel corso di questa intervista esclusiva parla tra le altre cose  della gavetta fatta insieme, dell'incontro con Nanni Moretti e rivela che doveva essere lui inizialmente a dirigere sia Marrakech Express sia Mediterraneo.

 
 

Bobs Gannaway e Farrell Barron presentano Planes 2

bobs gannaway e farrell barron

Il regista Bobs Gannaway e il produttore Farrell Barron hanno presentato a Roma Planes 2 - Missione antincendio, l'ultimo film d'animazione firmato Disney. Ad animare l'incontro anche le voci italiane Marco Mazzocca, Savi&Monteri. Il film arriverà nelle sale italiane il 28 agosto.

LOCARNO 67 - Ritorno alla Nouvelle Vague

locarno 67

Il cinema della Nouvelle Vague è il filo sotterraneo di questa edizione che va dagli omaggi ad Agnès Varda e Jean-Pierre Léaud, al Godard Fuori Concorso di Adieu au langage fino al segno lasciato sul cinema contemporaneo presentato in Concorso: Paul Vecchiali Eugène Green ma anche Pedro Costa Martín Rejtman. Per un festival che continua a porsi tra rilettura del passato e sperimentazione nel presente

 
 

LIBRI DI CINEMA – “Il cinema di Tony Scott”, a cura di Mario Gerosa

toni scottTesto importante, alla scoperta di un autore vissuto nell’ombra, straordinariamente complesso e al contempo necessariamente moderno. Il libro, edito da Il Foglio, grazie a preziosi contributi critici, ricerca, in ogni opera di Tony Scott, il filo rosso di analisi della società postmoderna, contribuendo a plasmare l’immaginario americano e cinematografico globale degli ultimi decenni

Una notte in giallo, di Steven Brill

Una Notte in Giallo

Strizzando l'occhio alle disavventure dei protagonisti di Una notte da leoni, la pellicola non riesce a creare quella continuità nello script che ne sorregga l' impianto narrativo. Il regista cerca di denunciare, con gag non sempre riuscite, il sessismo imperante in ogni strato della società perdendosi in un finale fin troppo buonista che ne annulla l'intento

22 Jump Street, di Phil Lord e Chris Miller

Poteva non esserci un sequel per la strepitosa nuova coppia di sbirri Hill e Tatum? Ed è Peter Stormare, allora, a mettere in chiaro la situazione: “ho nostalgia degli anni '90, quando c’erano i veri professionisti”, illuminando un cinema di fieri non professionisti, di idioti alla conquista di Hollywood, che stanno imponendo le loro regole dinamitarde a molti generi codificati

Sylvester Stallone nell'indie movie Reach Me: il primo trailer ufficiale

sylvester stallone

Sly, che ha compiuto da poco 68 anni e che sta preparando il suo Rambo 5, si appresta a sostenere un ruolo differente e lontano da quelli che di solito ha interpretato; è infatti al centro di un drama he narra le vicende di persone collegate tra loro da un libro scritto da un ex allenatore di calcio

Robert De Niro nella festa di Cattivi vicini

zac efron in cattivi vicini

Una nuova clip dell'ultimo film di Nicholas Stoller con Seth Rogen, Zach Efron e Rose Byrne. I protagonisti si fronteggiano in una guerra tra vicini di casa senza esclusione di colpi. Da una parte una coppia di trentenni con una bambina. Dall'altra la rumorosa congrega Delta Psi. In sala da mercoledì 20 agosto

Box Office USA

dawn of the planet of the apes

Dawn of the Planet of the Apes ha conservato il primo posto e con un cumulativo che punta ai duecento milioni di dollari si è dimostrato una delle poche buone notizie di questa disastrosa estate americana: il gap tra Age of Extinction e gli altri film della saga di Transformers è salito a più di cento milioni... The Purge: Anarchy doveva lanciare un franchise dopo il primo film dello scorso anno: il debutto è già in perdita e la flessione ha dimostrato che il marchio non ha creato l'attesa preventivata.

Box Office ITALIA

mai così vicini

Il feeling con il pubblico ha latitato per tutto l'anno ma l'estate non ha dato tregua al mercato italiano. Le sale chiudono per ferie e i pochi film che sono rimasti sulla scena si litigano le briciole. Mai così vicini ha conquistato il primo posto con meno di trecentomila euro ma la commedia con Michael Douglas e Diane Keaton ha vinto sulle macerie. Maleficent ha tenuto il secondo posto dopo quasi due mesi di permanenza e un cumulativo che ha avvicinato i quattordici milioni: ha guadagnato un posto tra i cinque titoli più ricchi della stagione.

 
 

SPECIALE TRANSFORMERS 4 - American Dad

Wahlberg
La dichiarazione d’intenti era partita sin dalla rivoluzione copernicana che ha stravolto il cast della saga degli Autobot. Con questa decisione radicale il regista californiano, più dei capitoli precedenti, decide di rendere questo Transformers 4 – L’era dell’estinzione, ancora di più, il manifesto della sua ideologia tradizionalista: l’elogio del Buon Padre Americano.

SPECIALE TRANSFORMERS 4 – Trasformare i Transformers

Transformers 4 Dinobot

Michael Bay ha compreso che i Transformers sono una questione di fronti che devono continuare a essere aperti: per questo la “sua” saga cinematografica diventa il prediletto terreno di sperimentazioni, in una continua logica del prendere e del dare, dove si attinge da una mitologia preesistente, ma la si piega ai propri bisogni di astrazione visiva

SPECIALE TRANSFORMERS 4 - Angelus Novus

transformers 4

Bay crea l’ennesima grande esperienza percettiva tutta immersa nel landscape contemporaneo, ma svela i suoi referenti illuminando improvvise tracce di passato nell’informe del suo cinema in tempesta. Quanto più transformium immettiamo nel nostro privato orizzonte esperienziale, tanto più bisogno c’è di un'immagine che guardi per un attimo all'indietro, come l’angelus novus. O come Optimus Prime...