A quacuno piace classico

Nuovi appuntamenti della rassegna

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Muerte de un ciclistaContinuano gli appuntamenti della rassegna A qualcuno piace classico, promossa dalla Cineteca Nazionale, Palazzo delle Esposizioni e l'Associazione culturale La Farfalla sul Mirino.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

 

Dopo i primi sette incontri, che hanno registrato il tutto esaurito, si prosegue, sempre al Palazzo delle Esposizioni, martedì 29 maggio, ore 21.00 con la proiezione (in 35mm) di Gli Egoisti di Juan Antonio Bardem, seguito il 12 giugno da Alba Tragica di Marcel Carné e Play Time di Jacques Tati il 16 giugno.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

 

Ecco il programma dei prossimi appuntamenti:

Martedì 29 maggio – ore 21.00

Gli Egoisti, di Juan Antonio Bardem (Muerte de un ciclista, Spagna, 1955, 88', b/n)

con Lucia Bosè, Alberto Closas, Otello Toso, Carlos Casaravilla

In questo film antifranchista, due amanti, Maria e Juan Fernandes, investono dopo uno dei loro incontri un ciclista. Per non rivelare la loro relazione, i due decidono di non soccorrerlo. Il mèlo poliziesco che consacrò Bardem a livello internazionale ottenne il premio FIPRESCI  a Cannes 1955.

Martedì 12 giungo – ore 21.00

Alba Tragica, di Marcel Carné (Le jour se lève, Francia, 1939, 93', b/n)

con Jean Gabin, Arletty, Bernard Blier, Jacqueline Laurent

Ucciso un rivale in amore, l’operaio François si barrica nella propria stanza, assediato dalla polizia, e rivive i suoi ultimi giorni, divisi tra la passione per una fioraia e la relazione con una donna di mondo. Sceneggiato da Jacques Prevert e Jacques Viot, il capolavoro di Carné mescola realismo poetico, con la sua indagine sul proletariato, e atmosfere che ispireranno un certo noir americano.

 

Martedì 26 giugno – ore 21.00

Play Time, di Jacques Tati (id., Francia, 1967, 115', colore)

con Jacques Tati, Barbara Dennek, Rita Maiden

L’opera più ambiziosa di Tati e uno dei maggiori sforzi produttivi e creativi della storia del cinema francese, fu un fiasco all’epoca della sua uscita, diventando solo dopo molti anni un film di culto. In una Parigi avveniristica, le avventure del buffo e impacciato Monsieur Hulot sono l’occasione di una graffiante satira della modernità, della sua burocrazia e della sua inutile complessità, in un tripudio di gag dalla tempistica perfetta e dal fascino visivo irripetibile.

Tutti i film sono in versione italiana.

Le proiezioni si svolgeranno nella Sala Cinema. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.
 

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative