"Alla scoperta di Charlie", di Mike Cahill

alla scoperta di charlieForse sarebbe potuto essere un ottimo racconto americano sullo stile di Kurt Vonnegut o anche Paul Auster, ricco di ironia e tristezza, tra affresco sociale e storia privata, il romanzo di formazione e un minimalismo lunatico. Nella pellicola però il linguaggio filmico riesce solo in parte a trasformare in empatia la costruzione originaria, così Alla scoperta di Charlie rimane sempre in bilico tra stile e sincerità, coinvolgimento emotivo e intellettualismo, prodotto medio e cinema indipendente

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

kin_califCi sono voluti dieci anni e il successo di Sideways scritto e diretto dall’amico Alexander Payne – qui non a caso impegnato nelle vesti di produttore – per fare in modo che Mike Cahill trovasse i finanziamenti per il suo esordio dietro la macchina da presa. Alla scoperta di Charlie (King of California nella versione originale) nasce da una sceneggiatura scritta dallo stesso regista che ha fatto innamorare Payne e successivamente i due attori protagonisti Micheal Douglas e Evan Rachel Wood. Tornato a casa dopo due anni trascorsi in un ospedale psichiatrico, Charlie ha un’ossessione dentro cui coinvolge ben presto anche la figlia sedicenne Miranda: ritrovare il tesoro scomparso dell’esploratore spagnolo Padre Garces. Tra debiti, una provincia desolata e crisi famigliari, la folle missione si rivelerà ben presto l’occasione giusta per la figlia di ricucire un legame con il genitore.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Per certi versi Alla scoperta di Charlie è un film che mette in difficoltà. Perché ha l’ambizione di toccare corde molto diverse tra loro (commedia, dramma, persino un pizzico di avventura) senza esser capace di convogliare queste diverse pennellate in un’unica forma. La storia –  certo non imprevedibile –  del graduale riavvicinamento tra figlia e padre, va improvvisamente a scontrarsi con i groove percussivi e i freeze frame in stile Ocean’s che contraddistinguono tutte le sequenze della simil-avventurosa scoperta dell’oro spagnolo. Virate continue che sembrano finalizzate più all’intrattenimento di un prodotto medio che a una vera e propria consapevolezza autoriale. Ecco che allora tutta la simpatica ingenuità di storia e personaggi finisce con il disperdersi dentro una confezione persino troppo controllata e professionale, che in fin dei conti non fa che creare uno scollamento tra la pellicola conclusa e le premesse ideali.

Probabilmente nell’esordiente Cahill c’è più il DNA del romanziere che del regista di razza. La sensazione vedendo Alla scoperta di Charlie è che sarebbe potuto essere un ottimo racconto americano sullo stile di Kurt Vonnegut o anche Paul Auster, ricco di ironia e tristezza, tra affresco sociale e storia privata, il romanzo di formazione e un minimalismo lunatico. Qui però il linguaggio filmico riesce solo in parte a trasformare in empatia la costruzione originaria, cosicché, per quanto formalmente non disprezzabile, Alla scoperta di Charlie rimane sempre in bilico tra stile e sincerità, coinvolgimento emotivo e intellettualismo. Un cinema che pur avendo idee e qualità rimane ancorato a una sintesi controllata, rivelandosi troppo lontano da quella indipendenza di sguardo, da quella necessaria purezza che ci piacerebbe sempre intravedere nelle opere prime indipendenti.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

 

Titolo originale: King of California

Regia: Mike Cahill

Interpreti: Michael Douglas, Evan Rachel Wood, Allisyn Ashley Arm, Willis Burks II, Willis Chung, Greg Davis Jr., Gerald Emerick, Ashley Greene, Anna Khaja
Distribuzione: Moviemax
Durata: 90'

Origine: USA, 2007

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative