Altre Rive 2024: il programma

A Palermo torna la terza edizione di Altre Rive – Festival Cinematografico Interculturale, con una selezione di film provenienti dai maggiori festival internazionali. Dal 10 al 12 giugno

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Ritorna dal 10 al 12 giugno al cinema Rouge et Noir di Palermo, Altre Rive – Festival Cinematografico Interculturale, che pone al centro della propria riflessione tematiche quali i diritti umani, la tolleranza e il dialogo tra culture.

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DOCUMENTARIO DAL 24 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Curato da Heidi Sciacchitano, direttrice del Goethe-Institut Palermo, in collaborazione con Carlo Chatrian, ex direttore artistico del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, il festival offre anche quest’anno una selezione di film provenienti dalle ultime edizioni della Berlinale e dalle maggiori manifestazioni cinematografiche internazionali.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Il programma prevede una prima giornata interamente dedicata a Narges Kalhor, regista iraniana che presenterà il film In the Name of Scheherazade or the First Beergarden in Tehran, che intreccia, attraverso l’uso di diversi registri, la finzione con la sua storia personale di studentessa rifugiata politica in Germania. A seguire sarà presentato Shahid, film che arriva in Italia dopo l’anteprima alla sezione Forum della Berlinale 2024.

Martedì 11 giugno sarà la volta di More Than Strangers, film di Sylvie Michel, a cui seguirà poi Sonne und Beton, quinto lungometraggio del regista, produttore e sceneggiatore, David Wnendt, che sarà introdotto da Carlo Chatrian in presenza del regista, per la prima volta ad Altre Rive.

A chiudere il festival, mercoledì 12 giugno, saranno l’incontro, a ingresso libero, con il regista Filippo Foscarini che presenterà Sulla frontiera serba, e in seguito dialogherà con la filosofa Clio Nicastro e con Federico Cammarata, co-autore e direttore della fotografia del film, per ragionare sull’urgente quadro geopolitico di una zona d’Europa, fra Bosnia-Erzegovina, Serbia e Croazia, permeata di tensioni e di gravi attentati ai diritti umani.

Il secondo evento di chiusura sarà la proiezione di Una storia antidiplomatica di Michelangelo Severgnini, documentario in cui l’autore indaga sulla verità dietro i movimenti migratori.

Il programma completo è disponibile qui.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative


    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *