Andrzej Zulawski a Roma

omaggio ad Andrzej Zulawski, al CIACKPOLONIACIACKPOLONIA, il festival del cinema polacco, transita a Roma alla Sala Trevi (21 e 22 novembre) e alla Casa del Cinema (23 e 24 novembre), proponendo una selezione di opere escluse dal circuito distributivo italiano.

 

Il cinema Trevi stringe il focus tutto su Andrzej Zulawski.

Sarà proiettato il documentario Zulawski su Zulawski (Zulawski o Zulawskim) di Jakub Skocze.

Zulawski sarà in sala anche per presentare il suo libro C’era un frutteto, edito da Alpine Studio, introdotto da Marina Fabbri. Un'intensa storia d'amore durante l'occupazione tedesca della Polonia. A seguire il primo lavoro del cineasta La terza parte della notte.

Il 22 novembre in collaborazione con la Cineteca Nazionale è prevista la proiezione di tre film originali di Andrzej Zulawski: L’importante è amare (L’important c’est d’aimer, 1975) con Romy Schneider, Possession, 1981 con Isabelle Adjani e La femme publique, 1984 con Valerie Kaprisky.

 Qui il programma degli incontri

 

La Casa del cinema, espande il focus su altri registi polacchi come: Tomasz Wasilewski con In the Bedroom (W sypialni), anteprima italiana al Trieste Film Festival 2013, Kasia Roslaniec con Baby Blues (Bajbi blues), anteprima italiana al Rome Independent Film Festival 2013 (il 23 novembre).

Il 24 sarà la volta di Rafael Lewandowski con La Talpa, anteprima italiana al Trieste Film Festival 2012 e di Anka Damian, con Crulic. The Path to Beyond (Droga na drug? strone), anteprima italiana al MedFilmFestival 2011.

 

Con la selezione di cortometraggi polacchi dell’Arcipelago Film Festival, la Casa del cinema pone inoltre l'accento su registi resi 'anonimi' nella Polonia contemporanea, i cui lavori riescono però ad ottenere risonanza a livello internazionale.

 

(m.t.s)