CANNES 66 – “Seduced and abandoned”, di James Toback (Fuori Concorso)


Come campare al giorno d'oggi da cineasta indipendente
, sembra allora essere il quesito, il perno intorno a cui si dipana il pellegrinaggio cannense di Toback e Alec Baldwin, costellato da interviste con registi leggendari montate in sperticati split screen mescolati a dichiarazioni celebri di autori del passato; ma il percorso nascosto che racconta è quello di un paladino dell'indie newyorkese costretto a rinunciare alla sua autarchia e a sedersi al tavolo delle trattative con i finanziatori "borghesi"

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Seduced and abandoned è, come spesso succede nei film di James Toback, un altro esempio di opera che sembra vorticosamente lavorare contro se stessa. L'idea: tra i paladini video del cinema indipendente degli anni '90, Toback vuole girare una sorta di Ultimo tango a Parigi tra reduci dell'Iraq, con la sua musa Neve Campbell e Alec Baldwin. Per l'attore si tratta di un chiaro tentativo di rilanciare la propria immagine al cinema dopo la salvezza offertagli dal piccolo schermo e dalle fortunate stagioni di 30 Rocks. E dunque Baldwin e Toback si recano sulla Croisette, al Festival di Cannes 2012, per cercare di trovare finanziatori e cast di supporto per questo progetto a relativamente piccolo budget: a loro servirebbero 15/20 milioni, i produttori con cui si trovano a contrattare non arrivano mai a più di 5. Toback e l'esilarante Baldwin, personaggio dall'ironia mitologica, riflettono sul cinema e le proprie carriere, infilano in successione cene, feste sugli yacht ormeggiati e cocktail party, passeggiate cinefile.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Come campare al giorno d'oggi da cineasta indipendente, sembra allora essere il quesito, il perno intorno a cui si dipana il pellegrinaggio cannense di Toback, costellato da interviste con attori (Ryan Gosling e Jessica Chastain, entrambi squisiti) e cineasti leggendari (superbi e anche commoventi interventi di Bernardo Bertolucci sulla lavorazione di Ultimo Tango, Roman Polanski sulle sue memorie del ghetto, Francis Ford Coppola che in lacrime svela di aver girato Twixt per espiare la colpa della morte incidentale del figlio…) montate in sperticati split screen mescolati a dichiarazioni celebri di autori del passato su indipendenza e schiavitù dal denaro nel cinema.
Ma in realtà la vera domanda che si fa strada fotogramma dopo fotogramma di questa operazione spuria è perché uno dei padri dell'indie newyorkese debba aver bisogno di racimolare fondi in questa maniera per portare avanti il proprio cinema. Tra l'altro, è il dubbio velato che gli pone Martin Scorsese, che pur ripetendo per l'ennesima volta le solite storie mafioso-seminariali sul suo conto, rappresenta probabilmente l'intervista-chiave per il percorso che il documentario di Toback racconta sul proprio autore: ovvero il passaggio da un'autarchia senza compromessi ad una concezione “borghese” di cineasta che si siede al tavolo delle trattative con i finanziatori.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Ecco l'anima nascosta di Seduced and Abandoned, il sollievo mascherato che Toback non ammetterebbe mai ogni volta che un incontro di lavoro a Cannes si rivela infruttuoso, e dunque la sua integrità rimane paradossalmente salva. E il fatto che il film di cui si parla al momento non esista (sui titoli di coda non scorre alcun cartello informativo sullo stato del progetto), mentre da tutta questa storia è nata un'opera personalissima e trasversale come questa, dimostra a conti fatti da quale parte della barricata James Toback abbia fortunatamente deciso di continuare a restare.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative