INSECTS: il ritorno di Danny Elfman

Il compositore di Tim Burton, nominato agli Oscar, ritorna alle sue origini riproponendo un pezzo della sua storica band Oingo Boingo in una nuova versione con tanto di video in 3D

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Il prossimo 11 giugno, dopo 37 anni, uscirà il secondo album da solista del pluripremiato  musicista Danny Elfman, lo storico compositore delle colonne sonore di Tim Burton e Sam Raimi. In mezzo alle 18 tracce che compongono l’album troviamo una rielaborazione di Insects, un pezzo appartenente all’album Nothing to Fear, uscito nel 1982, della storica band capitanata da Elfman, gli Oingo Boingo.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Durante le preparazioni per uno spettacolo dal vivo a ridosso del Coachella Valley Music and Arts Festival, il compositore era alla ricerca di “vecchie canzoni di Oingo Boingo che si collegassero all’incubo distopico in cui mi trovavo immerso in quel momento in cui vivevo in America”. Così la decisione è caduta su Insects, motivando con queste parole la scelta: “Mentre suonavo diverse canzoni mi è venuto in mente che Insects aveva un senso.” 

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Il videoclip in 3D, diretto da Sam e Andy Rolfes, è ambientato in un mondo distopico popolato da creature che si continuano a riprodurre, mentre cercano di uccidere questa figura metamorfica nella quale il volto assume le sembianze del musicista. Dando vita a un ambiente allucinato privo di logica razionale, dove i colori si confondono reciprocamente producendo un’atmosfera surreale. Le parole usate da Elfman non lasciano spazi a interpretazioni: “Ogni microsecondo della vita da svegli, un implacabile sciame digitale di informazioni e rumore virtuale consuma lentamente le nostre menti, rendendoci come insetti guidati da stimoli ronzanti maniacali”. 

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative