LAVORI IN CORSO. Chazelle, Will Ferrell, Blade Runner, Bonelli, David Tennant

Il suo La La Land ha dominato il panorama cinematografico del 2016 come oggetto di culto e analisi non solo di un genere ma anche di un’epoca e ora due nuovi progetti si profilano nel prossimo futuro del giovane regista Damien Chazelle: il biopic sull’astronauta americano Neil Armstrong e la serie musicale, prodotta da Netflix, The Eddy.
First Man racconterà la storia della missione NASA condotta da Armstrong sulla Luna, con particolare focus sulla figura dell’astronauta statunitense e del periodo storico tra il 1961 e il 1969. Basato sulla biografia First Man: A life of Neil A. Armstrong di James R. Hansen, il ruolo del protagonista sarà affidato ad un volto ormai ben più che noto e che, accanto a quello di Chazelle, ha trovato un nuovo punto di svolta: ci riferiamo ovviamente a Ryan Gosling, l’indimenticato Sebastian di La La Land.
Ad accompagnare Gosling in questa avventura spaziale troveremo Jon Bernthal, da poco nelle sale con Baby Driver – Il genio della fuga e nome iconico della serie cult The Walking Dead. Bernthal interpreterà Dave Scott, membro dell’equipaggio dell’Apollo 9 e dell’Apollo 15 e uno dei pochi uomini a camminare sulla luna.
Il ricco cast riporta anche i volti di Corey Stoll, Kyle Chandler, Jason Clarke, Shea Whigham e Claire Foy.
L’uscita di First Man è prevista per il 12 ottobre 2018.
La corsa di Chazelle non si interrompe qui e sbarca nella produzione Netflix con una serie che lo riporta nell’ambiente musical. Dopo lo scarso successo riportato da The Get Down, ideata da Baz Luhrmann, il colosso streaming ci riprova con The Eddy e affida le proprie carte a Chazelle nell’affrontare una vicenda che ruota attorno a un club della Parigi dei giorni nostri, raccontando le storie del suo proprietario, della band che suona nel suo locale e della caotica città che circonda tutti loro.
Scritto da Jack Thorne, i primi due degli otto episodi ordinati saranno diretti dallo stesso Chazelle e i personaggi parleranno in francese e arabo, oltre che in inglese.
Le musiche originali saranno scritte da una leggenda della discografia, Glen Ballard, vincitore di sei Grammy e nome noto per l’associazione a brani come Thriller e Bad di Michael Jackson.
——————————————————————————————————————-
Il successo della commedia svedese diretta da Felix Herngren, Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve, tratta dall’omonimo best seller di Jonas Jonasson, sta per approdare a Hollywood con un nuovo remake.
Malgrado la pellicola non abbia ancora un regista è stato rilasciato il nome del protagonista che prenderà parte a questo successo annunciato: Will Ferrell, recentemente apparso in Zoolander 2, è stato designato (con ogni ragione) a prendere le redini del cast per il suo indubbio talento nella comicità fisica e strampalata che lo contraddistingue. Data la willferrellparticolarità del ruolo che prevede di interpretare un centenario, le probabilità di vedere una notevole trasformazione nella fisionomia di Ferrell sono alte, a meno che non si ricorra ad una modifica della sceneggiatura già affidata a Jason George, produttore di diversi episodi di Narcos.
Il romanzo originale di Jonasson racconta la disavventura di un uomo che, nel giorno del suo centesimo compleanno, fugge dall’ospizio e si ritrova a vivere una mirabolante avventura in cui sono coinvolti criminali, una valigetta piena di soldi e perfino un elefante. Nella vicenda, il presente si incrocia col passato del personaggio, che si imbatte in Joseph Stalin, Winston Churchill e Charles de Gaulle.
——————————————————————————————————————-
Due nuovi spot italiani anticipano uno dei film più attesi di quest’anno, Blade Runner 2049, sequel del capolavoro diretto nel 1982 da Ridley Scott e ora nelle mani di Denis Villeneuve.
Ambientato alcuni decenni dopo l’originale e scritto da Hampton Fancher (già co-autore con Ridley Scott nel film dell’82) e Michael Green, la pellicola si avvale anche del celebre direttore della fotografia Roger Deakins, nominato 13 volte agli Oscar.
Supervisionato dallo stesso Scott nel ruolo di produttore esecutivo, troveremo nel cast Ryan Gosling, Harrison Ford, Jared Leto, Robin Wright, Dave Bautista, Barked Abdi, Mackanzie Davis e Ana de Armas.
L’uscita è prevista per il 5 ottobre 2017.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Sono iniziate il 21 agosto a Taranto le riprese di Anche senza di te, opera prima di Francesco Bonelli che vede nel cast Myriam Catania nel ruolo della protagonista, Nicolas Vaporidis, Matteo Branciamore e il poliedrico attore britannico William Houston noto per aver dato il volto, tra i tanti anche, a Sherlock Holmes.

Sara Cordelli, interpretata da Myriam Catania, è una giovane insegnante precaria, stanca di soprusi e di instabilità in attesa di una cattedra. Bella, ironica, piena di charme, è anche fragile al punto di non poter stare da sola nemmeno per poche ore. Soffre di autofobia, un disturbo collegato alla preoccupazione di non essere amati e al timore di essere myriam_catania_001abbandonati. Nella scuola in cui lavora il professore Nicola Torricella (Nicolas Vaporidis), tra una lezione e l’altra, non perde occasione per provocarla. Da anni Sara è fidanzata con Andrea (Matteo Branciamore), un medico talentuoso e ambizioso, la cui carriera è ostacolata dalle lobby di potere. Un grave incidente automobilistico nel quale viene coninvolto il primario dell’ospedale da il via alla storia e alla decisione di Andrea di accettare un’offerta di lavoro ricevuta dagli Stati Uniti. Andrea parte per Boston e Sara vede materializzarsi quell’abbandono che aveva sempre temuto e che forse, con la propria ansia quotidiana, ha contribuito a determinare. Sarà una girandola di accadimenti che porterà i protagonisti a confrontarsi sulla vita e sull’amore fino a quando Sara avrà la lucidità per capire quali sono veramente le persone nella sua vita di cui
è bello avere bisogno.

Il film, scritto e diretto da Francesco Bonelli, vede nel cast anche Pietro De Silva, Valentina Ruggeri e Tatjana Nardone. Primo film italiano targato FUND YOUR FILM, le riprese termineranno il 23 settembre e si svolgeranno interamente a Taranto.
——————————————————————————————————————-
Lanciato a livello internazionale dal serial sci-fi Doctor Who, David Tennant approda in nuovo progetto degli Amazon Studios. Insieme all’attore Michael Sheen, Tennant sarà protagonista di Good Omens, serie basata sul romanzo comedy-fantasy scritto da Terry Pratchett e conosciuto in Italia con il titolo di Buona apocalisse a tutti!.
I sei episodi appariranno streaming su Prime Video nel 2019, scritti dal celebre Neil Gaiman (American Gods), anche nel ruolo di showrunner per una produzione BBC Studios.David_Tennant_4385
Sheen sarà Aziraphale, un angelo piuttosto esigente e un venditore di libri rari, mentre Tennant interpreterà il suo antagonista, il demone Crowley, entrambi hanno vissuto tra i mortali della Terra fin dall’Inizio e ne sono diventati piuttosto appassionati dello stile di vita e l’uno dell’altro. Quindi è una notizia davvero terribile per entrambi che, se il Paradiso e l’Inferno continuano per la loro strada, il mondo finirà Sabato. Sabato prossimo, infatti. Poco prima di cena. Gli eserciti del Bene e del Male si mobiliteranno, Atlantide si alzerà, le Tenebre saranno in fiamme. I Quattro Cavalieri dell’Apocalisse sono pronti a cavalcare. Tutto sembra andare secondo il Piano Divino. Ma un attimo… qualcuno sembra aver smarrito l’Anticristo.
Good Omens sarà diretto da Douglas Mackinnon, già regista di alcuni episodi di Doctor Who oltre che Outlander e Sherlock.